Arys Oakheart

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Arys Oakheart
Arys Oakheart.jpg
Arys Oakheart by David Palumbo ©http://www.fantasyflightgames.com/

Titolo

Ser

Affiliazione

Guardia Reale
Casa Oakheart

Nato

Vecchia Quercia

Morto

300 CA, Dorne

Libri

Il Trono di Spade - compare

Lo scontro dei re - compare

Tempesta di Spade- menzionato

Il banchetto dei corvi - Pdv

La Danza dei Draghi - menzionato

Ser Arys Oakheart è un cavaliere della Guardia reale, al servizio di re Robert I e dei suoi eredi. È il figlio più giovane di Lady Arwyn Oakheart, capo della Casa Oakheart.[1]

Indice

Aspetto

Ser Arys ha capelli castano chiaro e un volto piacevole.[2]

Storia

Ser Arys entra nella Guardia reale nel 290 CA. [3]

Eventi recenti

Il gioco del trono

Gareggia nel Torneo del Primo Cavaliere del Re con gli altri cavalieri della Guardia reale. È presente nella sala del Trono quando Selmy viene dimesso dal suo incarico di comandante della Guardia reale e deride il suo ex-confratello insieme al resto della corte.[4]

Lo scontro dei re

Ser Arys è considerato uno dei cavaliere più gentili della Guardia Reale sotto il re Joffrey I, e spesso fa conversazioni piacevoli con Sansa Stark. Quando Joffrey ordina ai suoi cavalieri di picchiare Sansa Stark, ser Meryn Trant, ser Boros Blount, ser Preston Greenfield and ser Mandon Moore portano avanti il comando senza alcuna esitazione e protesta. Arys, invece, quando gli viene ordinato di farlo, percuote Sansa nel modo più lieve che può, e solo dopo aver obiettato.[2] È anche esperto con la lancia, e mostra un’assoluta fiducia nella sua abilità nel piccolo torneo il giorno del compleanno di Joffrey, nonostante la presenza del resto della Guardia reale. Ser Arys viene inviato a Dorne per proteggere la principessa Myrcella Baratheon che è promessa sposa a Trystane Martell.[5]

Tempesta di Spade

Tywin Lannister riceve una lettera da Oakheart, il quale scrive che Myrcella sta bene e che va d’accordo con il principe Trystane Martell.

A Dorne Arys viene sedotto da Arianne Martell - by Sacha Angel Diener. © Fantasy Flight Games

Il banchetto dei corvi

Arys viene sedotto da Arianne Martell, figlia del principe Doran Martell ed erede del trono di Dorne. Lei lo convince a ribellarsi al Trono di Spade e a sostenere la pretesa al trono di Myrcella su suo fratello Tommen.[6] Quando la cospirazione viene scoperta, Arys si lancia follemente contro le forze Martell, uccidendo due soldati dorniani prima di essere a sua volta ucciso da Areo Hotah, il capitano della guardia del principe Doran.[7]

Citazioni

Sai che non ho nessun'altra donna. Solo... il dovere.[6]
Arys Oakheart ad Arianne Martell


Ci sono sempre stati uomini che trovano più facile prestare giuramento che non tener fede a quanto hanno giurato.[6]


Fonti e Note

  1. Appendice.
  2. 2,0 2,1 Lo scontro dei re, Capitolo 2, Sansa.
  3. Il banchetto dei corvi, Capitolo 13, Il Cavaliere Disonorato, Ser Arys dichiara di non aver toccato una donna da quando, dieci anni prima, è entrato a far parte della Guardia Reale.
  4. Il gioco del trono, Capitolo 57, Sansa.
  5. Lo scontro dei re, Capitolo 41, Tyrion.
  6. 6,0 6,1 6,2 Il banchetto dei corvi, Capitolo 13, Il Cavaliere Disonorato.
  7. Il banchetto dei corvi, Capitolo 21, Il Creatore di Regine.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti