Brienne di Tarth

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Brienne)
House Tarth.PNG
Brienne di Tarth
Casa Stark.png
Brienne.jpg

Alias

La Vergine di Tarth

Brienne la bella

Affiliazione

Casa Tarth

Casa Stark

Guardia Arcobaleno

Libri

Lo scontro dei re – Appare

Tempesta di Spade – Appare

Il banchetto dei corvi – PdV

La Danza dei Draghi - Appare

Interpretata da

Gwendoline Christie

Serie TV

Stagione 2 Stagione 3 Stagione 4

Brienne, la Vergine di Tarth, spesso chiamata “Brienne la bella” a scopo canzonatorio, è uno dei membri di Casa Tarth. È l’unica figlia ancora in vita di Selwyn Tarth di Evenfall [1].

Indice


Aspetto e Carattere

Brienne (Gwendoline Christie) nella serie TV

Brienne è una donna poco femminile e viene reputata poco attraente per gli standard del Continente Occidentale. Catelyn Stark la descrive come una donna molto alta, muscolosa e con il seno piatto. I suoi capelli sembrano un nido di scoiattolo riempito di paglia sporca. Gli occhi di Brienne sono grandi e azzurri ma i lineamenti sono grossolani e aspri. I denti prominenti e storti le spuntano dalla bocca troppo larga, e due vengono rotti dopo essere stata catturata dai Bravi Camerati. Le labbra sono talmente piene da sembrare gonfie. Mille e mille lentiggini disseminano le guance e la fronte. In più, il naso deve essersi spezzato più volte. Tuttavia, Jaime Lannister nota che, malgrado la sua complessiva bruttezza, i suoi grandi occhi azzurri sono sorprendentemente belli e luminosi, soprattutto in battaglia.

Quando è stato chiesto a George R.R. Martin dell’altezza di Brienne, ha risposto così:

Brienne è alta, ma non supera i due metri. Direi che Brienne è più alta di Renly e Jaime e pesa sicuramente più di loro, ma non ha niente a che vedere con Gregor Clegane, che è il vero gigante della serie. Più bassa di Hodor e il Grande Jon e forse del Mastino… più o meno altra come Robert.[2]
George R.R Martin


Brienne è stata per gran parte della sua vita, vittima del disprezzo e del rigetto della gente. Tutte le volte che ha provato a vestirsi e a comportarsi come una lady, è sempre stata presa in giro e disdegnata per la sua poca femminilità e grazia sociale; quando infine si è dedicata ad una carriera più adatta a lei, quella del guerriero, malgrado le sue straordinarie capacità, ha ricevuto ulteriore disprezzo e risentimento a causa del suo sesso.

Probabilmente a causa del suo passato, Brienne ha una personalità impacciata, tanto quanto il suo aspetto; Catelyn Stark nota che a Brienne manca quella sicurezza che molte altre donne guerriere hanno, come ad esempio Dacey Mormont. Desidera rispetto e accettazione. Dona il suo affetto e la sua lealtà a quelle poche persone che la trattano con cortesia e rispetto. Renly Baratheon, Catelyn Stark e Jaime Lannister sono tra le poche persone ad aver vinto l’amicizia e i servigi di Brienne. È testarda, pronta a dare giudizi ma allo stesso tempo onesta, semplice, diretta, leale e determinata. Sebbene venga trattata male dalla maggior parte dei cavalieri, Brienne ha idealizzato il concetto del Cavalierato. Sebbene, o proprio perché sa che la società non le riconoscerà mai i suoi successi e forza, continua a idealizzare il concetto di cavalierato.

Storia

Brienne è la figlia maggiore di Lord Selwyn Tarth di Sala di Evenfall, sull’isola di Tarth. Sua madre muore quando Brienne è ancora una bambina e quindi non ha ricordi di lei[3]. Ha un solo fratello, Galladon che annega quando lei ha otto anni, e due sorelle minori decedute entrambe molto piccole. Brienne è quindi l’unica discendente di Selwyn Tarth e questo spinge l’uomo a cercare di trovarle dei pretendenti. Tuttavia, il compito si rivela arduo, data la scarsa bellezza e attitudine della donna, e soprattutto per il fatto che Brienne è più incline alla vita guerresca che quella di sposa, trovandosi più a suo agio con una spada che in mezzo alla corte. Il maestro d’armi di Brienne è Ser Goodwin.
Brienne by Elia-illustration (http://elia-illustration.deviantart.com)

Suo padre trova tre uomini che pur di ereditare le sue terre, sono disposti a sposarla. I primi due si ritirano[4]. Il terzo, ser Humfrey Wagstaff, un uomo orgoglioso di cinquantasei anni, il giorno delle loro nozze avverte Brienne che, dopo il matrimonio, avrebbe dovuto comportarsi come una signora. La sedicenne Brienne è comunque esperta nell’uso della spada e sebbene timida trova il coraggio di dire a ser Humfrey che avrebbe accettato punizioni solo da un uomo che fosse stato capace di batterla in duello. Combattono con armi da torneo e Brienne spezza la clavicola, due costole e il loro fidanzamento. A quel punto, Selwyn Tarth smette di insistere [5]. L’unico incontro positivo con un uomo avviene quando lord Renly Baratheon visita l’isola durante il viaggio organizzato per il suo compleanno. Renly la tratta in modo cortese e Brienne si innamora di lui [4]. Poco tempo dopo, Lord Selwyn la manda a Capo Tempesta.

Lo scontro dei re

Quando Renly Baratheon si dichiara re ad Alto Giardino, Brienne lo segue nella sua marcia verso Approdo del re. Nell’accampamento di Renly, Brienne è vittima di scherni. Alcuni giovani cavalieri scommettono su chi sarà il primo a prendere la sua verginità fino a quando Randyl Tarly non vi mette fine. Tarly sostiene tuttavia che la vera causa del problema sia la presenza stessa di Brienne all’interno dell’accampamento. [6]

Durante la marcia, Brienne dà dimostrazione del suo valore a Ponte Amaro, battendo il Cavaliere di Fiori e alcuni dei cavalieri che si prendevano gioco di lei. Chiede di unirsi alla Guardia dell’Arcobaleno come ricompensa per la sia vittoria. Quando lady Catelyn Stark si rivolge a Renly, Brienne la ammonisce con tono sferzante ricordandole di portare il rispetto che si confà a un re. Renly chiede poi a Brienne di non scortarlo quando, dopo la festa, decide di fare una passeggiata con Catelyn Stark [7]

Quando Renly si incontra con Stannis durante l’assedio di Capo Tempesta (299 CA), Brienne porta lo stendardo. Dopo le fallite trattative, le viene chiesto di fare lo stesso durante lo scontro successivo, cavalcando insieme a Loras Tyrell a fianco della carrozza[8]. Il giorno seguente, all’alba, mentre Brienne sta vestendo il re per la battaglia contro suo fratello Stannis, un’ombra entra nella tenda e lo uccide. Brienne viene accusata di omicidio, ma lady Catelyn convince i presenti dell’innocenza di Brienne e la porta con sé una volta lasciato l’accampamento[9]. Quando arrivano a Delta delle Acque, Brienne vuole partire per vendicarsi a tutti i costi di Stannis, ma Catelyn la convince a restare con lei e ad entrare in suo servizio[10]. Brienne è presente quando Catelyn parla con lo Sterminatore di Re nella sua cella e le offre la sua spada quando questa glielo chiede[11].

Tempesta di Spade

Quando giungono a Delta delle Acque, Catelyn riceve notizia che i suoi due figli Bran e Rickon sono stati assassinati. Catelyn decide quindi di liberare Jaime Lannister e lo fa scortare da Brienne durante il tragitto fino ad Approdo del Re. Tyrion Lannister, l’attuale Primo Cavaliere del Re ha infatti promesso di rendere a lady Stark le sue due figlie Sansa e Arya se suo fratello Jaime venisse liberato[12].
Brienne e Jaime by apfelgriebs (http://apfelgriebs.deviantart.com)

Brienne difende Jaime abilmente e durante il loro viaggio inizia a conoscerlo meglio. Sebbene inizialmente i due sembrano non provare stima reciproca, alla fine, iniziano a rispettarsi e Brienne viene messa a conoscenza, da Jaime stesso, di buona parte della sua storia, sconosciuta alla stragrande maggioranza della popolazione del Continente Occidentale. Partono per la capitale con una barca, ma sono costretti a continuare a piedi [13] dopo che Ser Robin Ryger si lancia al loro attacco. Brienne risolve la situazione, arrampicandosi su una roccia di granito e provocando una frana di rocce sulla galea di Ser Robin[14]. Alla Locanda dell’Uomo in Ginocchio, la diffidenza di Brienne li salva dal cadere vittime di un’imboscata. Il locandiere è infatti alleato con dei banditi e dà al gruppo un consiglio che, se seguito, li avrebbe portati dritti da quest’ultimi. Più avanti, nelle Terre della Corona, tra Maidenpool e Duskendale, sono vittime di un’imboscata per mano di altri fuorilegge. Il loro compagno di viaggio e cugino di Jaime, Cleos Frey viene ucciso e Jaime tenta la fuga duellando con Brienne con la spada di Cleos. Fuori forma, Jaime non riesce a battere Brienne che tiene la sua testa sott’acqua quando vengono catturati dai Bravi Camerati [15].

Il mercenario, senza scrupoli, taglia la mano destra a Jaime e gliela fa portare attorno al collo. Obbliga poi i due a viaggiare sullo stesso cavallo uno rivolto verso l’altro e questo fa sì che la mano mozzata di Jaime sbatta contro il seno di Brienne. Avendo perso la mano utilizzata per combattere, Jaime perde ogni voglia di vivere, ma Brienne lo convincere a vivere per vendicarsi. Jaime fa in modo che né Zollo, né Jorge né tantomeno Shagwell stuprino Brienne. A Harrenhall, i due condividono la vasca da bagno e alcune storie passate. Jaime rivela a Brienne la verità sul Re folle. Roose Bolton libera Jaime, ma decide di tenere Brienne e la consegna a Vargo Hoat come premio. Tuttavia, la loro separazione è solo temporanea poiché Jaime ritorna poco dopo e la salva. Dopo essere arrivati nella capitale, i due hanno un confronto con Loras Tyrell che è ancora convinto che Brienne sia colpevole dell’omicidio di Renly Baratheon. Jaime, per proteggerla, la fa arrestare e fa in modo che Loras possa parlare con lei. Questo fa sì che venga dissipata la colpa di Brienne. Dopo la morte di Catelyn alle Nozze Rosse, Jaime invia Brienne alla ricerca di Sansa Stark, misteriosamente scomparsa dopo il matrimonio di re Joffrey Baratheon. Le affida quindi la spada in acciaio di Valyria che gli era stata donata da suo padre Tywin e la chiama Giuramento. Giuramento è stata forgiata con l’acciaio di Ghiaccio, la spada appartenuta a Eddard Stark. Jaime le dà anche due sacche di monete, una cotta di maglia, uno scudo di casa Lothston e una lettera firmata da re Tommen che attesta il fatto che Brienne sia in missione per conto del re[16].

Il banchetto dei corvi

Brienne inizia la ricerca di Sansa Stark da Duskendale, dove permette a Podrick Payne, lo scudiero di Tyrion Lannister (marito di Sansa) di unirsi a lei. Fa dipingere il suo scudo con i colori di Ser Duncan l’Alto. Brienne pensa a quello che lady Catelyn le ha detto una volta riguardo le sue figlie. Promette sulla memoria di Catelyn di non smettere mai di cercare Sansa:

La ritroverò, mia signora. Non cesserò mai di cercare. Darò la mia vita, se necessario, darò il mio onore, darò tutti i miei sogni, ma la ritroverò.[5]



La tappa successiva è Maidenpool, dove riesce a entrare con l’aiuto, da lei poco gradito, di Ser Hyle Hunt, uno dei cavalieri che si prendeva gioco di lei nell’accampamento di Renly. Lì trova Lord Randyll Tarly, che riluttante le permette di continuare la ricerca. In una taverna, incontra Dick Crabb, che la mette sulle tracce di un “giullare” (che lei crede essere Dontos Hollard e che potrebbe avere Sansa con lui).
Brienne e Podrick by Kyupons

Viaggiando attraverso la Punta della Chela Spezzata, il trio arriva ai Sussurri, il castello in rovina degli antenati di Nick lo Svelto e incontrano un gruppo appartenente ai Bravi Camerati e guidati dall’orrido giullare Shagwell. Shagwell uccide Dick lo svelto. Con Giuramento, Brienne riesce a uccidere Pyg e Timeon e obbliga Shagwell a scavare una fossa per seppellire Dick; uccide anche lui quando questo si ribella. Dopo la lotta, Ser Hyle Hunt che seguiva il gruppo ormai da Maidenpool, si unisce a loro[17]. Brienne segue le informazioni datele dal mercenario e si dirige nuovamente verso le Terre dei Fiumi per cercare Sandor Clegane, che è stato visto insieme a una ragazzina. La ragazzina è in realtà Arya Stark, sorella di Sansa. A Maidenpool si uniscono a Meribald, un septon che li accompagna fino a Padelle Salate. Da lì, si dirigono nella vicina Isola Silenziosa, dove il Confratello Anziano le assicura che il Mastino è morto. A un incrocio vicino al Tridente Brienne combatte contro un altro gruppo di Bravi Camerati guidati da Rorge, uomo che ha perpetrato stupri nelle Terre dei Fiumi spacciandosi per Sandor Clegane. Brienne uccide Rorge ma viene ferita da Mordente [18]. Dopo essere stata salvata da Gendry, questi e i restanti membri della Fratellanza senza Vessilli la prendono prigioniera. Catelyn Stark, che guida adesso la Confraternita come Lady Cuoredipietra, non crede alla versione di Brienne circa la ricerca di sua figlia Sansa e la giudica colpevole di servire i Lannister. A Brienne viene data la possibilità di scegliere per provare la sua lealtà: uccidere Jaime Lannister o l’impiccagione. Brienne si rifiuta di scegliere e viene condannata a morte. Dopo aver visto Podrick Payne penzolare accanto a lei, morto dopo essere stato impiccato, urla una singola e sconosciuta parola[19].

La Danza dei Draghi

Brienne fa una breve apparizione a Pennytree mentre Jaime si trova lì. Qualsiasi parola abbia urlato, probabilmente è bastata per far sì che la Fratellanza la risparmiasse. Chiede a Jaime di aiutarla a salvare Sansa Stark dal Mastino, affermando di trovarsi a un giorno da lì. Tuttavia, Jaime deve seguirla da solo altrimenti il Mastino ucciderà Sansa[20]. Lo scenario descritto, tuttavia, sembra poco reale e sappiamo che Sansa è stata vista per l’ultima volta nella Valle e il Mastino è apparentemente morto[21].


Citazioni su Brienne

Conosco Brienne din dai tempi in cui era una ragazzina che giocava ai piedi di suo padre nella Sala di Evenfall. E l’ho conosciuta ancora meglio quando lord Evenstar l’ha mandata qui a Capo Tempesta. Ha amato Renly Baratheon dal momento spesso in cui ha postato lo sguardo su di lui. Per fino un cieco se ne sarebbe reso conto[22]
Cortnay Penrose


C’è una dolce innocenza in te, piccola[11]
Catelyn Stark


Loras: Sfodera la spada, donna!

Jaime: Spera invece che non lo faccia. Perché sarà il tuo cadavere che porteremo via. La donzella è forte quanto Gregor Clegane, anche se non è bella quanto lui.[23]

Jaime Lannister e Loras Tyrell


Si dice che tuo padre sia un brav'uomo. Se è così, lo compiango. Alcuni uomini hanno la benedizione di avere figli maschi, altri figlie femmine. Ma nessun uomo merita la maledizione di una figlia come te.

[24]

Randyl Tarly


La regina ricordava la Vergine di Tarth, un'enorme, brutta, dinoccolata creatura vestita con una cotta di maglia da uomo.[2]
Cersei Lannister


Albero Genealogico

 
 
 
Selwyn
di Tarth
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Endrew Tarth}
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Galladon
di Tarth
}
 
{Arianne
di Tarth
}
 
{Alysanne
di Tarth
}
 
Brienne
di Tarth
 
 


Speculazioni

Voci vogliono che Brienne discenda da Ser Duncan l’Alto. Quando Brienne viaggia nelle Terre dei Fiumi, lo scudo da lei portato sembra avere sopra dipinto l’emblema di Ser Duncan.[5]. Sebbene Martin abbia confermato che un discendente di Dunk appare nella saga, non ha mai dato un nome. [25] [26].

Riferimenti e Fonti

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti