Casa Tarly

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Tarly di Collina del Corno
544px-Tarly.png

Stemma

Verde, un arciere rosso pronto a scoccare rivolto verso destra

Motto

Primi in battaglia

Titolo

Lord di Collina del Corno

Lord attuale

Lord Randyll Tarly

Erede

Dickon Tarly

Seggio

Collina del Corno

Regione

Altopiano

Alfieri di

Casa Tyrell di Alto Giardino

Arma ancestrale

Veleno del Cuore

La Casa Tarly di Collina del Corno è una nobile casata dell'Altopiano e una delle più potenti casate fedeli alla Casa Tyrell di Alto Giardino.[1] Il seggio, Collina del Corno, è situato ai piedi delle Montagne Rosse. Lo stemma rappresenta un arciere rosso pronto a scoccare verso destra su sfondo verde.[2][3]Il motto non è ancora stato rivelato ma, secondo fonti semiufficiali, è "Primi in battaglia" [4]

Lord delle Terre Basse di Dorne,[5] i Tarly sono un'antica dinastia d'onore con ricchi possedimenti e un castello solido. Hanno inoltre una spada in acciaio di Valyria, Veleno del Cuore, che viene passata di generazione in generazione tra i lord della casata.[6]


Indice

Storia

Durante il regno di re Aenys I Targaryen, Sam Tarly il Selvaggio è uno dei Lord delle Terre Basse che partecipano alla Caccia al Vulture.[5]

Lord Alan Tarly si schiera dalla parte di Rhaenyra Targaryen durante la Danza dei Draghi.[7]

Dunk vede il cacciatore dei Tarly tra gli stemmi esposti durante il Torneo di Ashford e ser Samwyle Tarly è nella lista dei partecipanti al torneo.[8]

Il padre dell'attuale lord Tarly è stato disarcionato da ser Denys Mallister durante un torneo.[9]

Durante la Ribellione di Robert Baratheon, lord Randyll Tarly ha il comando dell'avanguardia dell'esercito dell'Altopiano nel corso la Battaglia di Ashford, dove uccide Lord Cafferen e costringe Robert Baratheon a ritirarsi. I meriti della vittoria, però, sono riconosciuti solo a lord Mace Tyrell, che non è neppure presente al momento del conflitto.


Eventi recenti

Il gioco del trono

Samwell Tarly si unisce ai Guardiani della Notte, diventando un attendente, e stringe amicizia con Jon Snow. Samwell è stato eliminato dalla linea ereditaria della Casa Tarly su volere di lord Randyll in persona, così da favorire il figlio minore Dickon, più adatto al comando.[6]


Lo scontro dei re

Lord Randyll Tarly è uno dei lord dell'Altopiano che si uniscono sotto le mura di Ponte Amaro per sostenere la causa di Renly Baratheon. Renly si trova a Collina del Corno con lord Randyll quando riceve la lettera di Stannis Baratheon che parla dell'illegittimità dei figli della regina Cersei.[10]

Lord Randyll non passa dalla parte di Stannis dopo la morte di Renly, anzi, prende possesso delle scorte di Renly a Ponte Amaro e fa uccidere numerosi soldati, soprattutto Florent, per evitare che corrano in sostegno di Stannis.[11] Lord Randyll è presente alla cerimonia nella sala del trono ad Approdo del Re dopo la Battaglia delle Acque Nere, dove aveva il comando del settore centrale dell'esercito Lannister-Tyrell.[12]

Samwell Tarly fa parte della Grande Spedizione che va a nord della Barriera per cercare Mance Rayder e Benjen Stark.[13]


Tempesta di spade

Dopo la Battaglia al Pugno dei Primi Uomini, Samwell Tarly uccide un estraneo.[14] Riesce a fuggire dall'Ammutinamento al Castello di Craster insieme a Gilly: i due sono tra i pochi che riescono a tornare vivi alla Barriera.[15] A seguito della Battaglia di Castello Nero, Samwell fa eleggere Jon Snow come nuovo Lord Comandante dei Guardiani della Notte.[9]

Lord Randyll Tarly sconfigge un contingente del Nord nella Battaglia di Duskendale e conquista poi Maidenpool.[16][17]


Il banchetto dei corvi

Jon Snow ordina a Samwell Tarly di recarsi alla Cittadella per scoprire di più sugli Estranei e studiare per ottenere la sua catena di maestro.[18] Samwell intenda mandare Gilly e il piccolo principe dei bruti a Collina del Corno affinché vivano al sicuro con sua madre, Melessa Florent.[19]

Ser Kevan Lannister fa il nome di lord Randyll Tarly come un buon candidato per ricoprire il posto vacante di Primo Cavaliere del Re, ma la regina Cersei sceglie poi un'altra persona.[20]

Brienne di Tarth vede lo stendardo della Casa Tarly tra quelli raccolti ai cadaveri dei caduti intorno a Duskendale.[2] A Maidenpool incontra lord Randyll, intento a ripristinare l'ordine nella città e nei dintorni, che si oppone due volte alla sua missione e la seconda gli intima persino di non mettere più piede a Maidenpool.[21] Dickon Tarly sposerà Eleanor Mooton, figlia di lord William Mooton di Maidenpool.[2]


La danza dei draghi

Dickon Tarly ha sposato Eleanor Mooton.[22]

Lord Randyll Tarly torna ad Approdo del Re dopo aver ricevuto la notizia dell'arresto di Margaery Tyrell e ottiene la custodia della ragazza e delle cugine, facendo voto sacro di riportarle per il processo. Ser Kevan Lannister, nuovo reggente, nel tentativo di riconciliarsi con i nobili dell'Altopiano, affida a lord Randyll la posizione di Maestro delle Leggi nel Concilio Ristretto.[23]


Casa Tarly alla fine del terzo secolo

I Tarly conosciuti durante l'arco di tempo narrato ne Le cronache del ghiaccio e del fuoco sono:


Randyll
Tarly
 
Melessa
Florent
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Samwell
Tarly
 
Talla
Tarly
 
Altre due figlie
 
Dickon
Tarly


Corte


Membri storici


Case fedeli


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti