Catelyn Tully

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Catelyn)
House Tully.PNG
Catelyn Tully
Casa Stark.png
Catelyn tully by daenerys mod.jpg
Catelyn by Elia Fernandez©

Alias

Cat
Lady Cuoredipietra
La Sorella del Silenzio
Madre Crudele

Titolo

Lady di Grande Inverno

Affiliazione

Casa Stark
Casa Tully
Fratellanza senza Vessilli

Cultura

Terre dei Fiumi

Nata

264 CA a Delta delle Acque

Morte

299 CA alle Torri Gemelle

Libri

Il trono di spade - PdV
Lo scontro dei re - PdV
Tempesta di spade - PdV
Il banchetto dei corvi - Appare
La Danza dei Draghi – Menzionata

Serie TV

Stagione 1
Stagione 2
Stagione 3

Interpretata da

Michelle Fairley

Catelyn Tully è la moglie di Lord Eddard Stark ed è Lady di Grande Inverno. Insieme hanno cinque figli: Robb, Sansa, Arya, Bran e Rickon. Catelyn è nata all’interno della casa Tully di Delta delle Acque, Lord Protettori delle Terre dei Fiumi. È la figlia di Hoster Tully e Minisa Whent, e i suoi fratelli sono Edmure e Lysa. È uno dei più importanti PdV nei libri. Nella serie TV è interpretata da Michelle Fairley 
Michelle Fairley nel ruolo di Catelyn Tully.
Catelyn e Ned si salutano ad Approdo del Re.

Indice

Aspetto e carattere

Catelyn è descritta come una bella donna dai capelli castano ramati, occhi azzurri e lunghe dita. Veste in modo semplice ed evita le ostentazioni della corte di Approdo del Re, preferendo indossare il grigio della Casa Stark o il blu e il rosso della casata di suo padre. È orgogliosa, forte, gentile e di bell’aspetto. E’ considerata dai conoscenti come una donna d’onore e giusta, che mette sempre al primo posto il dovere. Catelyn capisce molto bene la politica e ha una buona visione di ciò che governa il Continente Occidentale. Catelyn è anche una donna molto protettiva e spesso segue il suo cuore invece che la testa, soprattutto quando si tratta della sua famiglia, che ama fortemente (il motto della Casa Tully è “Famiglia. Dovere. Onore.”, in quest’ordine). Tuttavia, considera il bastardo Jon Snow come un estraneo alla sua famiglia, e non ha mai perdonato Eddard Stark per averlo portato all’interno della loro casa. Segue il Culto dei Sette Dèi.

Storia

Catelyn è la più grande dei figli di Lady Minisa e Lord Hoster Tully, capo della Casa Tully, Lord Protettore delle Terre dei Fiumi. Ha un fratello minore, Edmure, e una sorella minore, Lysa. Passa la sua infanzia a Delta delle Acque, dove diventa amica del protetto di suo padre, Petyr Baelish. Quest’ultimo s’innamora di lei e desidera prenderla in sposa, ma, Catelyn non ricambia i suoi sentimenti e lo vede semplicemente come un fratellino minore. Quando raggiunge l’età di dodici anni, viene annunciato il suo fidanzamento con Brandon Stark, erede di Grande Inverno. Quest’ unione rafforzerà i legami di amicizia tra le due casate. Quando Brandon arriva a Delta delle Acque per incontrare Catelyn, il giovane Petyr lo sfida a duello per vincere la mano di lei. Brandon vince facilmente, ma risparmia la vita di Baelish per accontentare le preghiere di Catelyn. Petyr viene bandito da Delta delle Acque e gli viene ordinato di tornare alla sua casata una volta che fossero guarite le ferite. Manderà una lettera a Catelyn dopo la morte di Brandon, ma lei la brucia senza nemmeno leggerla. Il fidanzamento di Catelyn finisce bruscamente con la morte di Brandon e di suo padre Rickard, per mano del Re Folle. Le due morti scatenano la Ribellione di Robert, guidata dal fratello minore di Brandon, Eddard, e il suo amico d’infanzia, Robert Baratheon. Durante la Ribellione, il padre di Catelyn spera di portare comunque avanti l’alleanza e le fa sposare Eddard. Si trasferisce a Grande Inverno, dove lei e Eddard costruiscono matrimonio forte e basato sull’amore. Inoltre, entrambi sono rispettati e amati sia dai nobili che dal popolino. Catelyn e Ned hanno cinque figli: Robb, Sansa, Arya, Bran e Rickon. Hanno cresciuto anche il figlio bastardo di Ned, Jon Snow, il prodotto dell’unico atto d’infedeltà e fonte di spaccatura nel rapporto tra lei e suo marito.

Eventi recenti

Il trono di spade

Catelyn raggiunge Renly Baratheon per proporgli un'alleanza a nome di suo figlio Re Robb Stark.
Catelyn urla dal dolore, alle Nozze Rosse.

Dopo l’arrivo dei reali a Grande Inverno, Catelyn riceve una lettera da sua sorella Lysa, dove afferma che i Lannister hanno ucciso suo marito Jon Arryn. La notizia fa alzare la guardia agli Stark, soprattutto perché a Lord Eddard è stata appena offerta la carica di Primo Cavaliere del suo amico e Re, Robert I. Catelyn spinge Ned ad accettare l’offerta, così come a stringere un fidanzamento che avrebbe reso Sansa regina, un giorno. Sebbene a Ned non piaccia l’idea di trasferirsi nella capitale, alla fine accetta la proposta. Dopo l’accidentale caduta di Bran da una delle torri del castello che stava scalando, Catelyn rimane al suo fianco per otto giorni mentre è in coma, ignorando persino gli affari di Grande Inverno. L’ottava notte viene attaccata da un assassino venuto per uccidere Bran. Durante la lotta, l’uomo la ferisce alle mani, prima che venga ucciso dal metalupo di Bran.[1] Dopo essersi ripresa, Catelyn viaggia a bordo di una nave verso Approdo del Re insieme a Ser Rodrik Cassel per informare Eddard. Lì, incontra il suo amico Petyr Baelish in uno dei suoi bordelli e le dice che la daga usata dall’assassino appartiene a Tyrion Lannister.[2] Sulla strada del ritorno verso Grande Inverno incontra Tyrion alla Locanda dell’Incrocio e lo arresta, implorando poi i vassalli di suo padre, Lord Hoster, di aiutarla ad avere giustizia.[3] Sebbene affermi che le sue intenzioni sono di portare Tyrion a Grande Inverno, lo porta invece da sua sorella Lysa a Nido dell’Aquila, per un processo. Prima della scalata però vengono attaccati da alcuni clan tra le Montagne della Luna.[4] A Nido dell’Aquila, Tyrion viene gettato nelle Celle del Cielo, ma riesce a scampare alla propria esecuzione convincendo un mercenario a combattere per lui in un duello per singolar tenzone.[5] L’arresto è la scintilla che farà scattare la conseguente guerra, poiché Tywin Lannister ordina a Ser Gregor Clegane e ad altri di attaccare le Terre dei Fiumi per vendicarsi. Con suo figlio Robb, che marcia verso sud con i suoi vassalli in risposta all’arresto di Lord Eddard ad Approdo del Re, Catelyn marcia assieme alla Casata Manderly e si incontra con l’armata del nord a Moat Cailin. È accompagnata da suo zio Ser Brynden Tully, che non presta più i suoi servigi alla Casa Arryn, scontento del rifiuto di Lysa di schierarsi contro i Lannister. Robb intende mettere Grande Jon Umber al comando della forza di fanteria ma, Catelyn lo convince a nominare al suo posto un uomo con la fama di essere un freddo calcolatore: Roose Bolton. Robb vuole che sua madre torni verso Nord, ma lei decide di rimanere insieme all’esercito per assistere suo padre morente.[6] Quando l’armata si trova a dover attraversare il Tridente, Cat si assume il delicato compito di negoziare con Lord Walder Frey. Si guadagna il passaggio promettendo (fra le altre cose) che Robb sposi una tra le tante donne della Casa Frey. [7] Assiste alla vittoria di suo figlio nella Battaglia del Bosco dei Sussurri, dove lei aveva di guardia Hallis Mollen.[8] Dopo la notizia della morte di Eddard ordinata da Re Joffrey, Catelyn è affranta, ma riesce a farsi vedere forte da suo figlio. Durante il concilio di guerra a Delta delle Acque, Catelyn chiede di considerare la pace con il Sud, così che Sansa e Arya possano essere messe in salvo ma, Robb e il resto dei lord dichiarano di voler continuare con la guerra. Sempre durante il concilio, Greatjon dichiara Robb il primo Re del Nord dopo tre secoli.[9]

Lo scontro dei re

Catelyn, per mancanza di fiducia, sconsiglia Robb di mandare il protetto di Eddard, Theon Greyjoy, in una missione diplomatica per stringere un’alleanza con suo padre Balon. Di Cat è anche l’idea di provare a stringere un’alleanza con Renly Baratheon e la sua grande armata, composta da casate dell’Altopiano e delle Terre della Tempesta, ma vuole restare al fianco di Robb. Quando lui minaccia di voler mandare Greatjon come suo messaggero, Catelyn cede e va di persona, iniziando ad accettare il fatto che suo figlio stia diventando un uomo. [10] Viaggia verso sud fino a Ponte Amaro per incontrare l’armata di Re Renly, e lo trova impegnato in un torneo. Con Catelyn al seguito, Renly viaggiano a Capo Tempesta, dove trova suo fratello Stannis che minaccia di insediarsi come Lord della Casa Baratheon ed erede al trono. Catelyn è presente mentre i due fratelli rivali cercano inutilmente di negoziare, e assiste all’omicidio di Renly quella stessa notte per mano di ‘’un’ombra’’. [11] Prende con sé Brienne di Tarth, una delle Guardie Arcobaleno di Renly, e scappano dal luogo dell’omicidio, dirette a Delta delle Acque. Dopo essere venuta a sapere del presunto omicidio dei suoi due figli più piccoli per mano del traditore Theon Greyjoy, libera l’ostaggio di Robb, Jaime Lannister, nel tentativo di scambiarlo con le sue figlie, prigioniere ad Approdo del Re. [12]

Lady Cuoredipietra circondata da cadaveri.

Tempesta di spade

Catelyn viene messa agli arresti domiciliari da suo fratello Edmure, ma Robb la perdona dopo averle parlato del suo matrimonio con Jeyne Westerling. Partecipa al matrimonio di Edmure alle Torri Gemelle, dove però è circospetta durante tutta la durata della cerimonia. Infatti, lei, Robb e molti uomini di quest’ultimo vengono assassinati dai membri della Casata Frey. Questo atto di tradimento è conosciuto come Nozze Rosse. Nel tentativo di salvare la vita di suo figlio, Catelyn uccide il tardo Aegon Frey. Viene comunque sgozzata da Raymund Frey.[13] Tre giorni dopo viene resuscitata da Lord Beric Dondarrion, che dona la sua vita per salvare quella di lei. Le sue ferite guariscono solo parzialmente, e Catelyn rimane mutilata ed è incapace di parlare.  È consumata dal suo desiderio di vendetta per tutti i tradimenti e omicidi subiti dalla sua famiglia. Inizia a farsi chiamare “Lady Cuoredipietra” e assume il comando della banda di fuorilegge di Dondarrion, la Fratellanza senza Vessili. Spinge la Fratellanza a essere spietata nell’inseguimento e l’esecuzione di chiunque lei consideri un traditore, tra cui Petyr e Merrett Frey. [14]

Il banchetto dei corvi

Durante la conduzione della Fratellanza, incontra un piccolo gruppo di persone guidato da Brienne. Quest’ultima la informa di essere alla ricerca di Sansa per conto di Jaime Lannister. Cuoredipietra accusa Brienne di essere diventata una traditrice, poiché porta con sé Giuramento, una spada dei Lannister forgiata dalla lama in acciaio di Valyria degli Stark, Ghiaccio. Brienne giura di esserle ancora fedele ma Cuoredipietra insiste che dovrà provare la sua fedeltà uccidendo Jaime. Brienne si rifiuta, affermando che Jaime è cambiato. Cuoredipietra la obbliga a fare una scelta: uccidere Jaime o essere impiccata. Brienne si rifiuta di scegliere. Poco prima di essere uccisa urla una parola. [15]

Lady Cuoredipietra

La morte ha cambiato Catelyn. È meno bella e indulgente di prima, ed è consumata dal desiderio di vendetta su chiunque lei creda abbia tradito lei o suo figlio Robb. Impicca ogni uomo collegato ai Frey, Bolton o Lannister, anche se si tratta solo di ragazzi, come nel caso di Podrick Payne, o che non hanno avuto nulla a che fare con le Nozze Rosse. Anche il suo aspetto è stravolto: la sua pelle è debole e del colore del latte rancido poiché il suo corpo è rimasto immerso nell’acqua del fiume per diversi giorni. La maggior parte dei suoi capelli sono caduti, e quelli che restano sono bianchi e fragili. Le sue ferite non sono riuscite a guarire e il viso è coperto di graffi. Anche la ferita che ha sulla gola è ancora aperta, deve infatti coprirla per parlare. Anche così però, rimane difficile comprendere ciò che dice.

Citazioni su Catelyn

Mio figlio giace in questo letto con la schiena spezzata, Luwin. Mio figlio è in fin di vita... e tu vieni qui a discutere di un nuovo mastro dei cavalli? Pensi davvero che m'importi qualcosa di ciò che accade nelle stalle? Pensi davvero che questo abbia per me il benché minimo peso? Andrei a tagliare la gola a ogni cavallo di Grande Inverno con le mie mani se sapessi che aiuterebbe Bran a riaprire gli occhi! Capisci ciò che dico, Luwin? Lo capisci?
Catelyn a Maestro Luwin[1]


Robb, figlio, se quella spada potesse restituircelo, io non ti permetterei di rinfoderarla finché lui non fosse di nuovo al mio fianco... ma è andato, e neppure mille Boschi dei Sussurri potranno riportarlo indietro.
Catelyn a Robb Stark [9]


Se dovessi scambiare quattro Lannister contro due Stark, questo sarebbe per me un buon affare, del quale renderei grazie agli dei. Robb, io voglio che tu sia sano e salvo nel Nord, dominando Grande Inverno da quello che è stato lo scranno di tuo padre. Voglio che tu viva la tua vita, baci una ragazza, sposi una donna e diventi padre di un figlio. Io voglio porre fine a tutto questo. Io voglio tornare a casa,miei signori, e piangere mio marito.
Catelyn a Robb Stark[9]


Ho voglia di piangere. Ho voglia di essere sciocca e spaventata, anche solo per un momento. Per un fugace momento. Un giorno... un'ora...
Riflessioni di Catelyn[16]


Sono diventata una donna acida. Non provo più alcuna gioia nel desco, i canti e le risate sono diventate cose estranee, da prendere con diffidenza. Sono una creatura di dolore, di polvere e di ricordi amari. Là dove un tempo c'era il mio cuore, adesso c'è soltanto uno spazio vuoto."
Riflessioni di Catelyn [12]


Li voglio morti, Brienne. Tutti quanti. Theon Greyjoy per primo. E poi Jaime Lannister, Cersei, il Folletto, ognuno di loro, ognuno di loro.
Catelyn a Brienne, dopo aver saputo della morte di Bran e Rickon[12]


Sul mio onore di Tully. Sul mio onore di Stark, scambierò la vita di tuo figlio contro quella di Robb. Un figlio per un figlio.
Catelyn a Walder Frey durante le Nozze Rosse



Citazioni su Catelyn

Per tutta la vita, Tyrion era stato molto orgoglioso della propria astuzia, l'unico dono che gli dei gli avevano concesso. Eppure quella dannatissima lupa dei ghiacci era riuscita a imbrogliarlo come l'ultimo degli idioti: una realtà ben più bruciante del suo rapimento.
Tyrion Lannister[17]


Hai coraggio. Forse non il coraggio di un soldato, ma... non so... il coraggio che è proprio di una donna.
Brienne di Tarth [11]



Citazioni su Lady Cuoredipietra

Non può parlare. Voi luridi bastardi le avete tagliato la gola troppo in profondità. Ma può ricordare.
Tom di Settecorrenti a Merrett Frey [14]


Il colletto del mantello celava lo squarcio che la lama di suo fratello, Raymund Frey, aveva scavato nel collo della donna. La faccia era ancora peggio di quello che Merrett ricordava. Le acque del Tridente avevano reso la carne flaccida, del colore del latte cagliato. Aveva perso gran parte dei capelli, e quelli che rimanevano erano bianchi e ispidi, come quelli di una vecchia. Sotto quel groviglio grottesco, il volto della donna, là dove si era dilaniata da sola con le unghie, era una maschera di pelle maciullata e sangue rappreso. Ma la parte più terribile erano gli occhi. Occhi in grado di vedere. E di odiare.
Pensieri di Merrett Frey[14]


I Frey le hanno tagliato la gola da un orecchio all'altro. Quando l'abbiamo trovata lungo la riva del fiume era morta da tre giorni. Harwin mi pregò di darle il bacio della vita, ma ormai era passato troppo tempo. Non volli farlo, così lord Beric posò le proprie labbra sulle sue, passandole la fiamma della vita. E lei... è risorta. Che il Signore della Luce possa proteggerci. È risuscitata.
Thoros di Myr [15]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
Sconosciuto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Hoster
Tully}
 
{Minisa
Whent}
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Brynden Tully
"Il Pesce Nero"
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Catelyn
Tully
 
{Eddard "Ned"
Stark}
 
Edmure
Tully
 
Roslin Frey
 
Petyr
Baelish
 
{Lysa
Tully}
 
{Jon
Arryn}
 
Due figli
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Robb
Stark}
 
Sansa
Stark
 
Arya
Stark
 
Bran
Stark
 
Rickon
Stark
 
 
 
Robert
Arryn
 
 
 
 
 
 

Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti