Corvo con Tre Occhi

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Corvo con tre occhi
Close up TEC Marc Simonetti.jpg
Il corvo by Marc Simonetti

Alias

L'ultimo veggente verde
Lord Brynden

Affiliazione

sconosciuta

Libri

Il gioco del trono - compare (corvo)
Lo scontro dei re - compare (corvo)
Tempesta di spade - compare (corvo)
Il banchetto dei corvi - menzionato
La danza dei draghi - compare (di persona)

Serie tv

Stagione 4

Interpretato da

Struan Rodger

Un corvo con tre occhi appare spesso in sogno a Bran Stark. I Figli della Foresta lo conoscono con il nome di ultimo veggente verde.[1] Nell'adattamento televisivo Il trono di spade, è interpretato da Struan Rodger nella sua forma umana.


Indice


Eventi recenti

Il gioco del trono

Il corvo con tre occhi (by FFG)

Quando Bran Stark giace in coma in seguito alla sua caduta, sogna un corvo che gli dice che gli insegnerà a volare: il bambino vede che l'animale ha tre occhi e che il terzo è pieno di una conoscenza terribile. Il corvo lo guida fuori dallo stato di coma.[2] Più avanti, Bran racconta a Maestro Luwin di un altro sogno in cui il corvo lo conduce nelle cripte di Grande Inverno, dove egli parla con suo padre, inspiegabilmente triste. Bran fa questo sogno prima di scoprire che lord Eddard Stark è stato giustiziato ad Approdo del Re.[3]


Lo scontro dei re

Quando gli alfieri arrivano a Grande Inverno per la festa del raccolto, Bran Stark sogna un albero-diga con profondi occhi rossi, la bocca storta ed il corvo con tre occhi tra i suoi rami.[4] Jojen Reed racconta a Bran di aver sognato un lupo alato incatenato, con un corvo con tre occhi intento a beccare le sue catene di pietra. Jojen rivela che il corvo gli ha fatto visita in sogno sin da quando era bambino e che si trova Oltre la Barriera.[5]


Tempesta di spade

Bran Stark e i suoi compagni di viaggio, Hodor, Meera e Jojen Reed, decidono di partire alla volta della Barriera, in cerca del corvo con tre occhi. Durante tutto il viaggio, Bran continua a vederlo in sogno.[6]


La danza dei draghi

Con l'aiuto di Manifredde, Bran Stark e i suoi compagni di viaggio trovano il corvo con tre occhi in una grotta nella Foresta Stregata.[1] Scoprono che in realtà non è un corvo, ma una persona che un tempo diceva di chiamarsi lord Brynden.[7] Si tratta di un uomo pallido, scheletrico avvolto da abiti neri marci e seduto su un trono di radici di albero-diga intrecciate. La pelle è completamente bianca, tranne per una macchia rossa sulla guancia e sul collo. I capelli sono lunghi, bianchi e sottili e arrivano fino al pavimento di terra. Gli manca un occhio, mentre l'altro è rosso. Le radici di albero-diga lo avvolgono e crescono attraverso il suo corpo, passando per una gamba e nel punto dove si trovava l'occhio. Ha una voce lenta e secca, come se avesse dimenticato come si parla.[7] Bran è deluso quando l'uomo gli dice che non potrà aiutarlo a recuperare l'uso delle gambe; egli promette però che gli insegnerà a volare.[1]

Lord Brynden insegna a Bran le abilità degli oltre-vedenti e dei metamorfi.[7] Decide poi che è giunto il momento che Bran faccia un passo avanti e chiede a Foglia di dare al bambino una ciotola di impasto di albero-diga, ottenuto da semi di albero-diga, da mangiare affinché risvegli anche la sua vista verde. Quado Bran vede suo padre attraverso l'albero-diga di Grande Inverno, lord Brynden racconta al bambino di essere lui stesso perseguitato dai suoi fantasmi, un fratello che amava, un fratello che odiava e una donna che desiderava, ma sa, per esperienza, che non può cambiare il passato.[7]


Citazioni del Corvo con tre occhi

Lord Brynden (Struan Rodger) nella serie tv
Gli alberi più forti affondano le loro radici nei luoghi oscuri della terra. Le tenebre saranno il tuo mantello, il tuo scudo, il tuo latte materno. Le tenebre ti renderanno forte.
Il Corvo a Bran Stark[7]



Citazioni sul Corvo con tre occhi

Un viso prese forma nel focolare "Stannis?" pensò per un momento... invece no, quello non era il suo viso. "Una faccia di legno, di un bianco cadaverico" Il nemico? Mille occhi rossi fluttuarono nel crescendo delle fiamme "Mi vede" accanto a lui, un ragazzo con la faccia da lupo gettò indietro la testa e ululò.
Visioni di Melisandre[8]


La maggior parte di lui è finita nell'albero. È vissuto oltre la sua durata mortale, eppure resta qui. Per noi, per voi, per i reami dell'uomo. Solo un'esile forza permane nella sua carne. Ha mille occhi e un occhio, ma c'è molto da sorvegliare. Un giorno saprai.
Foglia a Bran Stark[7]



Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti