Daemon II Blackfyre

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Blackfyre crest.png
Daemon II Blackfyre
John the Fiddler.png
Daemon II.png
Daemon II immobilizzato da catene d’oro – by Marc Simonetti©

Alias

Ser John il Violinista
Il Drago Marrone

Titolo

Re degli Andali, dei Rhoynar e dei Primi Uomini (pretendente)
Lord dei Sette Regni (pretendente)
Protettore del Reame (pretendente)

Affiliazione

Casa Blackfyre

Data di nascita

Tra il 188 CA e il 189 CA [1]

Libri

Il cavaliere misterioso – Compare
Il mondo del ghiaccio e del fuoco - Menzionato

Daemon II è il terzo figlio maschio di Daemon Blackfyre. Per spostarsi in incognito nei Sette Regni, assume l’identità di John il Violinista, un cavaliere errante. Guida la Seconda Ribellione dei Blackfyre, un tentativo d’insurrezione subito stroncato. Quando si fa passare per John il Violinista, il suo stemma è una croce d’oro seghettata su campo blu con un violino nel primo e terzo riquadro e una spada dorata nel secondo e nel quarto.[2]


Indice


Aspetto e carattere

Dunk descrive Ser John come un giovane magro e slanciato, con un viso sbarbato e attraente e dei bei lineamenti. Il Violinista ha capelli neri tagliati sopra le spalle e occhi blu profondo come il suo farsetto. Più tardi, quando egli rivela d’essere figlio di Daemon Blackfyre, si lava i capelli per mostrare il loro naturale colore oro-argento e Dunk nota che ha, in realtà, gli occhi viola del suo amico Egg.[2]

In un'intervista, George R. R. Martin ha confermato che Daemon è omosessuale.[3]


Storia

Il Cavaliere Misterioso

Dietro lo pseudonimo di Ser John il Violinista, Daemon incontra Ser Duncan l’Alto e il suo scudiero Egg lungo la strada per Bianchemura, ove si terrà un torneo per festeggiare le seconde nozze di Lord Ambrose Butterwell. Durante la cerimonia nuziale, al Violinista viene assegnato un posto d’onore sul palco, il che è decisamente inusuale per un presunto cavaliere errante. Dopo la messa a letto della sposa, Daemon, sempre nei panni di John, prende Duncan in disparte e gli racconta che egli gli è apparso in sogno con indosso un mantello bianco. Tenta dunque di avere l’appoggio di Duncan per i suoi piani, ma questi esita, incerto, e i due sono infine interrotti dall’arrivo di Lord Gormon Peake.

Nel corso del torneo, Daemon disarciona Ser Franklyn Frey e Ser Galtry il Verde. Dopo che Ser Glendon Flowers viene incolpato del furto dell’uovo di drago che doveva essere il premio del vincitore, a Ser John è fatto notare che il cavaliere è stato incastrato. Daemon rivela dunque la sua vera identità e dà a Ser Glendon la possibilità di difendersi dalle false accuse in un duello per singolar tenzone contro di lui. Glendon, seppur ancora sofferente per le torture subite, batte Daemon al primo incontro.[2]

In breve, si viene a sapere che Lord Corvo di Sangue sta marciando su Bianchemura per sedare quella che è divenuta la Seconda Ribellione dei Blackfyre. Daemon cerca di tirare dalla sua parte gli uomini in armi all’interno del castello, ma essi non hanno la benché minima intenzione di combattere per un guerriero così incapace. Daemon incontra allora l’armata di Lord Corvo di Sangue, proponendo di sfidare quest’ultimo a duello. Il Primo Cavaliere del Re rifiuta e lo fa arrestare, deciso a tenerlo in ostaggio perché Acreacciaio non possa incoronare Haegon, fratello minore di Daemon, come nuovo pretendente al trono.[2]










Famiglia

 
 
 
Daena Targaryen
 
Aegon IV Targaryen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Daemon
 
Rohanne
di Tyrosh
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aegon
 
Aemon
 
Daemon
 
Haegon
 
Moglie
 
Aenys
 
Due figli
 
Figlie
 
Calla
 
Aegor Rivers
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Daemon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Daemon
 
 
 
 
Maelys
 
 
 
 
 


Fonti

  1. | Daemon II Blackfyre
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 Il cavaliere misterioso
  3. Ideas at the House: George R.R. Martin, Lena Headey & Michelle Fairley - 'Game of Thrones' , Nov 11, 2013


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti