Duskendale

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Duskendale
grande villaggio portuale
Duskendale.png
La posizione di Duskendale nelle Terre della Corona

Posizione

Continente Occidentale, Terre della Corona

Governo

Casa Darklyn (in passato)
Casa Rykker, lord feudale

Religione

Culto dei Sette Dèi

Duskendale è una grande città portuale affacciata sulla Baia delle Acque Nere. È situata a nordest di Approdo del Re e di Rosby, nelle Terre della Corona. In passato era governata dalla Casa Darklyn, ma ora la città è il seggio della Casa Rykker.


Indice

Descrizione

La città si è sviluppata intorno al porto e ha strade acciottolate. Il posto di guardia da direttamente sulla piazza del mercato. Dun Fort, il castello dei Rykker, una struttura tozza, di pietra con grandi torri, sovrasta la città. La locanda più grande di Duskendale è Sette Spade, al di là della quale vive una pittrice talentuosa, la sorella del capitano del posto di guardia.[1]

A sud della città c'è un promontorio roccioso che protegge il porto dalle tempeste del Mare Stretto, a nord invece ci sono delle scogliere. Una strada attraversa le basse colline calcaree affacciate sul mare grigioverde: la strada è puntellata di villaggi di pescatori per miglia.[1]


Storia

Nel 129 CA le forze di re Aegon II Targaryen saccheggiano la città, bruciano il porto e decapitano lord Darklyn. Questo evento segna l'inizio dell'offensiva dei verdi nella Danza dei Draghi (guerra): più avanti, sempre durante la guerra civile, lady Meredyth Darklyn viene convinta da ser Harrold Drake a ospitare a Duskendale per un breve periodo la regina Rhaenyra Targaryen. [2]

Al tempo delle Guerre di Conquista di re Aegon I Targaryen, Duskendale era controllata dai Darklyn, un'antica famiglia che discendeva dai re dei Primi Uomini. La città è stata facilmente conquistata per Aegon da Orys Baratheon. [3]

Durante la Ribellione di Duskendale nel 276 CA, re Aerys II Targaryen viene tenuto prigioniero a nella città da lord Denys Darklyn. Dopo che ser Barristan Selmy riesce a salvare il sovrano, la Casa Darklyn viene distrutta da Aerys II e lord Tywin Lannister: Duskendale, i suoi domini e le sue tasse vengono assegnate alla Casa Rykker.[1] Anche se i Darklyn si sono estinti, nella città rimangono ancora molti famiglie imparentate a loro, con nomi come Drake, Darkwood e Dargood.

Nel 294 CA si tiene un torneo a Duskendale. Probabilmente ser Balman Byrch ha cavalcato bene in quel torneo.[4]


Eventi recenti

Tempesta di spade

Durante la Battaglia di Duskendale, 3000 soldati del nord guidati da Robett Glover e ser Helman Tallhart marciano su Duskendale, dove incontrano e vengono sconfitti da lord Randyll Tarly e ser Gregor Clegane. Ser Helman muore, mentre Robett sarà poi liberato in cambio della liberazione di Martyn Lannister e riparte verso Nord da Duskendale.[5]


Il banchetto dei corvi

Brienne di Tarth visita la città durante la sua ricerca di Sansa Stark. Si ferma alle Sette Spade, visita Dun Fort e fa ridipingere il suo scudo, che aveva l'insegna della Casa Lothston, con un disegno che aveva visto una volta a Tarth. Brienne incontra un ragazzo e un nano devoto alle Sette Spade. A nord della città vede i resti della recente battaglia.[1]


Capitoli che si svolgono a Duskendale


Fonti e note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Il banchetto dei corvi, Capitolo 9, Brienne.
  2. The Princess and the Queen
  3. Chicon 7 Reading (September 02, 2012) So Spake Martin
  4. Il banchetto dei corvi, Capitolo 24, Cersei.
  5. Tempesta di spade, Capitolo 45, Catelyn.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti