Guerra per le Stepstones

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Guerra per le Stepstones
Data 106 CA - 115 CA
Luogo Stepstones
Esito Vittoria del Regno delle Tre Figlie
Belligeranti
Casa Velaryon
Armata mercenaria di Daemon Targaryen
Regno delle Tre Figlie
Principato di Dorne
Comandanti importanti
Principe Daemon Targaryen
Lord Corlys Velaryon
Craghas Drahar
Racallio Ryndoon
Principe Qoren Martell
Forze
Caraxes
Flotta dei Velaryon
Armata di mercenari e avventurieri
Guarnigione e flotta di Lys, Myr e Tyrosh
Alleati dorniani
Perdite
SconosciuteCraghas Drahar

La Guerra per le Stepstones è una serie di battaglie via terra e via mare combattute nella parte meridionale del Mare Stretto per il controllo delle Stepstones.


Indice


Il conflitto

Dopo aver sconfitto Volantis nell’anno 96 CA, il Regno delle Tre Figlie, la Triarchia di Lys, Myr e Tyrosh, invade le Stepstones per scacciare i fuorilegge e pirati che abitano le isole. Seppur in un primo momento sollevati da un simile intervento, gli occidentali divengono ben presto insofferenti di fronte al rincaro delle tasse imposte dalla Triarchia sui commerci nel Mare Stretto. Fra coloro i quali traggono maggior svantaggio dalla situazione vi è il celebre Serpente di Mare, Lord Corlys Velaryon di Driftmark.[1]

Disconosciuto dal fratello re Viserys I Targaryen nella linea di successione al trono, il principe Daemon Targaryen decide di costituire un regno tutto suo. A tal proposito, unisce le sue forze a quelle di Corlys Velaryon per strappare il monopolio delle Stepstones alle Tre Figlie. Lord Corlys sarà al comando della flotta, mentre Daemon guiderà un esercito di mercenari, tagliagole, avventurieri senza terra e figli cadetti.[1]

Nel 106 CA, Daemon invade le Stepstones in groppa al suo drago Caraxes. Pur disponendo di un’armata meno imponente di quella degli avversari, il principe e i suoi alleati infliggono numerose sconfitte alla Triarchia nell’arco di due anni, al termine dei quali Daemon uccide Craghas Drahar in singolo combattimento servendosi della sua spada valyriana, Sorella Oscura. Nel 109 CA, l’esercito di Daemon controlla tutte le Stepstones tranne due e la flotta del Serpente di Mare detiene la supremazia delle acque. Il principe Targaryen si autoproclama re delle Stepstones e del Mare Stretto, venendo incoronato dallo stesso Corlys. Il Trono di Spade s’impegna ad appoggiare finanziariamente il di lui regno.[1]

Tuttavia, nel 110 CA, la Triarchia sferra una controffensiva guidata da Racallio Ryndoon, affiancato da una nuova alleata: Dorne. I combattimenti si protraggono per tutto il 111 CA, dopodiché re Daemon si ritira alla corte di Approdo del Re per sei mesi. Il principe porta poi avanti il tentativo di difendere le Stepstones dalla Triarchia e dai suoi sostenitori dorniani.[1]

Nel 115 CA, appreso della morte della moglie Lady Rhea Royce (che viveva separata da lui), Daemon lascia il suo seggio a Roccia di Sangue nellle Stepstones e fa nuovamente ritorno nel Continente Occidentale con l’intenzione di reclamare Pietra di Runa nella Valle di Arryn. Jeyne Arryn, lady di Nido dell’Aquila, gli impedisce però di mettere le mani sull’eredità della defunta sposa e il principe si unisce dunque in matrimonio con la figlia dell’amico Corlys, Laena Velaryon, abbandonando definitivamente le Stepstones. Si susseguono altri cinque re delle Stepstones e del Mare Stretto, ma, infine, il regno di mercenari creato dal principe è distrutto dalle forze congiunte della Triarchia e di Dorne.[1]


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti