Il gioco del trono-Capitolo 3

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.


Daenerys I
Il trono di spade
Agot.jpg
PDVDaenerys
LuogoPentos
Cronologia dei capitoli (Tutti)


Catelyn I ← Daenerys  I → Eddard  I


In un altro continente il principe Viserys e sua sorella, la principessa Daenerys, vivono in esilio nella città libera di Pentos. I due fratelli sono gli ultimi discendenti della Casa Targaryen.

Sinossi

Viserys presenta alla sua unica sorella di tredici anni, Daenerys, un vestito di seta finissima, regalo del loro ospite, magistro Illyrio Mopatis di Pentos, il quale le promette anche oro e gioielli di modo che possa somigliare a una principessa. Daenerys si interroga sulla motivazione del gesto generoso dell'uomo, ma Viserys le dice che il maestro vuole solo conquistare il suo favore per quando diventerà re dei Sette Regni. Daenerys continua a diffidare di Illyrio, ma decide di non dire nulla per paura di far arrabbiare suo fratello (la sua rabbia viene denominata da lui stesso “risvegliare il drago”). Viserys sta organizzando un incontro tra Daenerys e il signore dei cavalli Dothraki, khal Drogo, nella speranza che il khal preda sua sorella in sposa e in cambio gli doni un esercito che possa aiutarlo a reclamare il Trono di Spade. Avverte Daenerys di non farlo fallire nel suo intento, altrimenti risveglierà il drago, e le strizza uno dei capezzoli per enfatizzare l'avvertimento. Prima di andarsene, Viserys afferma anche che quando scriveranno la storia del suo regno, diranno che è iniziata quella notte.

Daenerys e Viserys

Dopo che Viserys se ne va, Daenerys pensa al Continente Occidentale, un posto che non ha mai visto. Pensa alla morte di suo fratello, il principe ed erede al trono Rhaegar Targaryen, avvenuta per mano di Robert Baratheon; all’omicidio di suo padre, ucciso dallo Sterminatore di Re e alla fuga di suo fratello e di sua madre a Roccia del Drago, dove quest’ultima muore dandola alla luce. Daenerys ricorda come lei e suo fratello lasciano Roccia del Drago e si trasferiscono a Braavos con ser Willem Darry e quattro uomini leali. Li vivono in una casa grande, con una porta rossa, e ricorda come ser Willem fosse sempre gentile con lei. Quando però l’uomo muore, i servi rubano tutto il loro oro e cacciano i due bambini che da quel momento iniziarono a vagare per il Continente Orientale, muovendosi da un posto all’altro per paura degli assassini dell’Usurpatore. Alla fine della sua riflessione, Dany pensa a come il popolo chiama Viserys alle sue spalle “il Re Mendicante” e a come egli sia totalmente ossessionato dalla riconquista il trono, mentre d’altro canto, lei vorrebbe solo che le fosse ridata la sua infanzia. Le serve di Illyrio arrivano per farle il bagno e prepararla all’incontro con khal Drogo. Dany è intenzionata a sposare Drogo, anche se ha sempre pensato di dover sposare suo fratello come vuole la tradizione della famiglia Targaryen. Le serve le dicono che è fortunata ad andare in sposa a un uomo così ricco, così ricco che persino i suoi schiavi indossano collari d’oro. Una volta vestita, suo fratello torna con Magistro Illyrio. Viserys le comanda di alzarsi e girarsi per mostrarsi. Illyrio ricopre Daenerys di complimenti mentre Viserys dice che è troppo giovane e troppo magra. Illyrio risponde che è abbastanza grande per khal Drogo ed elogia i suoi capelli argentei e i suoi occhi viola, tipici della nobiltà Valyriana. Quando Viserys fa notare che è diffusa la diceria secondo la quale i barbari abbiano strani gusti come ragazzi e capre, Illyrio lo avverte di non dire queste cose davanti a khal Drogo, irritando il giovane Targaryen, che si sente oltraggiato dall’avvertimento. I tre viaggiano nella cabina di Illyrio fino alla residenza di khal Drogo, nel buio pesto. Viserys afferma che i diecimila Dothraki urlanti sono abbastanza da schiacciare l’Usurpatore, combinati con gli eserciti di coloro che attendono il suo ritorno. Si chiede quali potrebbero unirsi alla sua causa: la Casa Tyrell, la Casa Redwyne, la Casa Darry, la Casa Greyjoy e il popolo di Dorne. Illyrio risponde che i Sette Regni attendono segretamente il suo ritorno, tuttavia Daenerys dubita di questa affermazione. Illyrio dice che la villa del Signore dei Cavalli è un regalo dei Magistri di Pentos, di modo da guadagnarsi l’amicizia di Drogo. Arrivati nella dimora sono annunciati come Re Viserys III e Principessa Daenerys. Il Magistro fa delle osservazioni su alcuni ospiti di spicco, incluso ser Jorah Mormont, fuggito dai Sette Regni per scampare a una condanna a morte, e ha passato ormai molto tempo con il popolo Dothraki. Illyrio indica khal Drogo, regale come una pantera e più giovane di quanto Daenerys credesse, Viserys nota la sua lunga treccia, simbolo della sua imbattibilità. Tuttavia i suoi tratti freddi e duri incutono timore in Daenerys, che chiede di poter andare a casa, provocando un rimprovero da Viserys, sul fatto che la loro casa gli sia stata portata via. Naturalmente Daenerys intendeva solo la sua stanza nella residenza di Illyrio, ma nessun posto dove i due fratelli sono stati è mai stata “casa” per Viserys, il quale afferma che avrebbe permesso all’intero khalasar e i loro cavalli di abusare di lei se fosse servito a ridargli i Sette Regni. Viserys le comanda di smettere di piangere perché Illyrio li sta portando da khal Drogo per incontrarsi. Daenerys smette di piangere, si alza dritta e sorride.


Personaggi apparsi e/o menzionati


Luoghi e termini menzionati

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti