Jaqen H'ghar

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.


Jaqen H'ghar
Jaqen H'ghar.jpg

Affiliazione

Uomini senza volto

Libro/i

Lo scontro dei re - apparizione

Tempesta di spade - menzionato

Il banchetto dei corvi - apparizione

La danza dei draghi - menzionato

Attore

Tom Wlaschiha
Patrick O'Kane (nel ruolo della nuova faccia di Jaqen)[1]

Serie TV

Stagione 2

Jaqen H'ghar è il nome di un astuto criminale della città libera di Lorath che incontra Arya Stark nel suo viaggio verso la Barriera.


Indice


Aspetto

Jaqen H'ghar ha lunghi capelli colorati da un lato di bianco e dall’altro di rosso. L’uomo più tardi cambia il suo aspetto in quello di un uomo con il naso adunco, una cicatrice, un dente d’oro e capelli neri e ricci. Non si sa se questo aspetto sia un altro travestimento o il vero volto dell’assassino, anche se è praticamente identico a quello dell’Alchimista.[2]

Eventi recenti

Lo scontro dei re

Jaqen H'ghar è parte del gruppo di reclute di Yoren prese da Approdo del Re per unirsi ai Guardiani della Notte, subito dopo l’esecuzione di Eddard Stark.[3] È uno dei tre prigionieri trovato nelle famigerate ‘’celle oscurate’’ della Fortezza Rossa, quelle riservate ai peggiori criminali. Gli altri prigionieri delle segrete, Rorge e Mordente, hanno paura di lui.[4] Jaqen si comporta in modo ossequioso nei confronti di Arya Stark sulla strada verso la Barriera. Quando Ser Amory Lorch attacca la compagnia, Arya salva lui e i suoi due compagni prigionieri da un incendio.[5] Ad Harrenhal, Jaqen incontra nuovamente Arya, e le dice di doverle tre morti e di scegliere tre persone che lui ucciderà per lei, per ripagare le morti che lei ha rubato al “Dio Rosso”. Arya lo usa per eliminare due dei suoi nemici ad Harrenhal, ma nonostante ciò lui rifiuta crudelmente la sua richiesta di qualsiasi altro tipo di aiuto. Minacciando di selezionare lo stesso Jaqen come sua terza scelta, Arya riesce infine a costringerlo ad aiutarla a liberare gli uomini del Nord imprigionati ad Harrenhal.[2]

Una volta pagato il debito, Jaqen si appresta ad andarsene, ma prima dà ad Arya una vecchia moneta di ferro, e le dice che di darla ad un qualsiasi Braavosiano dicendo le parole "Valar Morghulis", se avesse mai avuto bisogno di aiuto. Quindi le annuncia che Jaqen H’ghar deve morire, e passa una mano davanti al proprio volto. La sua faccia cambia magicamente forma in quella di un uomo con il naso adunco e un dente d’oro.[2]

Il banchetto dei corvi

Un uomo che sostiene di essere un alchimista e corrisponde alla descrizione del nuovo volto di Jaqen arriva a Vecchia Città. Uccide Pate, un inetto novizio della Cittadella con delle difficoltà ad ottenere il suo primo anello della catena.[6] Quando Samwell Tarly più tardi arriva alla Cittadella è accolto da un novizio che dice di chiamarsi Pate e che appare esattamente come lui.[7]

Citazioni di Jaqen

Jaqen (Tom Wlaschiha) nella serie tv
Il dio rosso deve ricevere quanto gli è dovuto, gentile ragazza, e solo la morte può ripagare per la vita. Questa ragazza ne ha presi tre che appartenevano a lui, al dio rosso. Pronuncia i loro nomi, e quest'uomo farà il resto.[8]
Jaqen ad Arya


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti