Jorah Mormont

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Mormont.png
Jorah Mormont
House Mormont.png
Jorah mormont.jpg
Jorah Mormont © by Amoka.

Altri appellativi

Jorah l'Andalo

Titolo

Ser

Lord dell'Isola dell'Orso ( Esiliato )

Affiliazione

Casa Mormont

Casa Targaryen

Secondi Figli

Cultura

Isola dell'Orso

Data di nascita

Intorno al 255 A.A.

Mogli

Prima: Una sconosciuta Glover

Seconda: Lynesse Hightower

Ser Jorah Mormont è un cavaliere in esilio, prima a capo della Casa Mormont e Lord dell'Isola dell'Orso.

Si allontana dal Continente Occidentale per scampare ad un esecuzione di morte per aver commerciato schiavi, e nelle città libere lavora come mercenario.

Giunge alla fine a servire gli ultimi Targaryen e diventa uno dei compagni più fidati di Daenerys Targaryen.

Indice


Aspetto e carattere

Jorah è un grosso uomo di mezza età, ha la carnagione scura ed è molto villoso. I suoi capelli iniziano a cadere, ma è ancora un uomo forte e in salute. Daenerys non lo considera particolarmente bello.
Più tardi, quando Jorah diventa uno schiavo, viene marcato sulla guancia destra con una maschera di demone, per indicarlo come schiavo pericoloso e disobbediente. Questo marchio non lo lascerà mai.
Tyrion riflette sul fatto che, sebbene Jorah non fosse mai stato un uomo avvenente, il marchio lo ha trasformato in un qualcosa di spaventoso.

Storia

Quando Jorah diventa un uomo, suo padre Jeor Mormont si unisce ai Guardiani della Notte, al fine di lasciare al figlio l'eredità della Casa Mormont.

Jorah combatte nella Ribellione dei Greyjoy, durante la quale si distingue, mostrando coraggio esemplare sul campo di battaglia. Jorah è infatti uno dei primi uomini ad attraversare le mura di Pyke, capitale delle Isole di Ferro, posta sotto assedio e per il suo coraggio, riceve il cavalierato.

Su quali siano gli Dei di Jorah, non è mai stato fatto cenno, ma si pensa che egli adori i Sette poiché, per diventare Cavaliere, si devono consacrare i voti stando di veglia ai Sette Dei dopo essere stati unti con i sette oli.</p>

A differenza del successo della sua carriera militare, Jorah è stato però sfortunato in amore. Il suo primo matrimonio è afflitto dall'infertilità. Sua moglie, una Lady della Casa Glover, in dieci anni subisce tre aborti, l'ultimo dei quali le è fatale.

Iain Glen è Ser Jorah Mormont ( Serie TV )

Durante il torneo a Lannisport, per celebrare la vittoria sui ribelli Greyjoy, egli conosce la donna che sarebbe diventata poi la sua seconda moglie: Lynesse Hightower. È immediatamente colpito dalla sua bellezza, tanto che chiede ed ottiene il suo favore durante il torneo. Jorah combatte molto bene, conquistando un’improbabile vittoria su tutti gli sfidanti e nomina Lynesse sua Regina d'Amore e di Bellezza. Quella stessa notte chiede al padre di Lynesse, Lord Leyton, di poterla sposare e il Lord acconsente.

Anche se entrambi si sposano per amore, il loro matrimonio diventa presto infelice. Dopo aver passato la maggior parte dei suoi anni tra gli sfarzi e la vita prospera della sua famiglia, nel densamente popolato Altopiano, Lynesse è impreparata alla vita aspra e per nulla mondana dell'Isola dell'Orso; così, rapidamente cresce la sua infelicità. Jorah tenta vanamente di farla felice, cercando di riprodurre lo stile di vita della moglie attraverso regali costosi, ma finisce solo col rovinare le proprie finanze. Nel disperato tentativo di pagare i suoi debiti va contro uno dei più antichi divieti presenti nei Sette Regni: vende degli schiavi. Quando Eddard Stark viene a sapere che egli ha venduto schiavi ad un Tyroshi, lo condanna alla pena di morte, ma quando Eddard giunge sull'Isola dell'Orso per giustiziarlo, scopre che Jorah è già fuggito. Invece di raggiungere il padre e prendere il nero, Jorah va con Lynesse a Lys, dove tenta di vivere come un mercenario. Con il rapporto già teso dal loro esilio e Jorah che non è ancora in grado di permettersi lo stile di vita che la moglie desidera, e mentre Jorah combatte i Braavosiani sul Rhoyne, scopre che Lynesse ha un amante. Quando torna a Lys, l'amante di sua moglie gli dice che sarebbe stato fatto schiavo per i suoi debiti se non avesse rinunciato a lei e lasciato la città. Con il cuore spezzato, esiliato dalla sua patria, Jorah si reca a Volantis, dove rimane fino alla fine dell’anno. Nelle Città Libere continua a lavorare come mercenario non affiliato, vendendo la sua spada al miglior offerente.

Eventi recenti

Il trono di spade

File:Jorah mormont by sunsetagain

Al matrimonio di Daenerys Targaryen e Khal Drogo a Pentos, Viserys Targaryen prende Ser Jorah al suo servizio. Sperando di guadagnare un perdono reale, Jorah riferisce segretamente i movimenti di tutti i Targaryen a Varys. Dopo il matrimonio, viaggia insieme al khalasar verso est, attraverso il Mare Dothraki fino a Vaes Dothrak. Jorah finisce col disprezzare Viserys, affermando che Rhaegar è stato l'ultimo vero drago, mentre Viserys è "meno dell'ombra di un serpente." Tuttavia, egli finisce con l'ammirare sempre di più Daenerys per il suo coraggio e integrità morale. Sta a guardare mentre Khal Drogo uccide Viserys versandogli in testa dell’oro fuso. Aspettandosi una lettera da Magistro Illyrio, Jorah, assieme a Dany e alla sua scorta, si dirigono al Mercato Occidentale, inconsapevoli del fatto che Re Robert] sta offrendo il titolo di Lord a chiunque uccida Daenerys. Al mercato, un mercante di vini cerca di dare a Dany un vino avvelenato, ma viene fermato da Ser Jorah, il quale aveva appena ricevuto la lettera di Illyrio dove lo informava dell’offerta di Robert.

Egli rimane fedele a Dany quando Khal Drogo è vicino alla morte, uccide il cavaliere del sangue di Drogo, Qotho, in singolar tenzone, quando si ribella agli ordini di Daenerys e la sollecita a fuggire con lui verso est per salvare se stessa e il suo bambino non ancora nato. Quando Dany si rifiuta di fuggire, egli teme che abbia intenzione di suicidarsi sulla pira di Drogo, e la prega di promettergli che non lo farà. Jorah è l'unico dei seguaci di Daenerys a giurarle fedeltà liberamente, anche prima della nascita dei suoi draghi, e lei lo nomina Primo della sua Guardia, promettendogli in dono una spada di Acciaio di Valyria al loro ritorno nel Continente Occidentale. Egli è il primo a trovarla, dopo i fuochi della pira di Drogo, e cade in ginocchio in stato di shock dopo aver visto che lei sta bene e che ha tre draghi.

Lo scontro dei re

In Vaes Tolorro, la Città delle Ossa, Jorah racconta a Daenerys del suo matrimonio sfortunato con Lynesse Hightower. Afferma che Daenerys somiglia alla sua prima moglie, e Dany si rende conto per la prima volta che Jorah è innamorato di lei. Lei non parla mai di questo, tuttavia, comincia sempre più a preoccuparsi che Jorah la veda soprattutto come la bambina che era una volta o come una donna da amare piuttosto che come una regina.

Sempre più innamorato di Daenerys, Jorah smette di inviare rapporti a Varys, e l'ultimo che manda è quello che spedisce da Qarth. Tenta di dissuadere Dany da porre troppa fiducia nei dodici di Qarth, particolarmente in Xaro Xhoan Daxos e negli stregoni della Casa degli Immortali. Quando Dany dichiara la sua intenzione di entrare nella Casa degli Immortali, andando contro il suo consiglio, Jorah la implora di permettergli di accompagnarla, e di permetterlo anche ai suoi cavalieri di sangue, ma Daenerys si rifiuta ed entra sola.

In seguito, Dany discute le visioni che ha nella Casa degli Immortali con Jorah. Lui la accompagna al porto della città, alla ricerca di una nave che li porterà nel Continente Occidentale. Nel mercato vicino alle banchine, un Uomo del Dispiacere cerca di uccidere Dany, ma viene ostacolato da due sconosciuti. La coppia si presenta come Arstan Barbabianca e Belwas il Forte e sostengono di essere stati inviati da Illyrio Mopatis con tre navi per scortare Daenerys e tutti i suoi compagni a Pentos. Barbabianca è un occidentale e dice di aver visto combattere Jorah a Pyke e a Lannisport; Jorah lo trova vagamente familiare, ma non riesce a riconoscerlo come Ser Barristan Selmy. Jorah diffida del duo, in particolare di Barbabianca, tuttavia, Daenerys li accoglie al suo servizio.


Tempesta di spade

Jorah finalmente si dichiara e bacia Daenerys quando sono da soli. Le confessa il suo amore e ripetutamente le chiede di sposarlo, ma lei rifiuta sempre. Sebbene Dany tenga ancora all'amicizia e ai preziosi consigli di Jorah, il suo interesse per lei comincia a metterla a disagio.

Jorah suggerisce di navigare verso la Baia degli Schiavisti e di acquistare gli Immacolati. Jorah comanda l’esercito di Dany alla vittoria contro Yunkai.

Quando "Arstan Barbabianca" si rivela essere Barristan Selmy, rivela anche la condizione di informatore della corona di Jorah. Ser Jorah tenta di convincere Dany, supplicandola e dicendole che ha cessato di inviare i rapporti tempo fa, da quando si è innamorato di lei. Allora Daenerys decide di inviare entrambi in una pericolosa missione nelle fogne di Meereen come punizione e possibilità di redenzione. La missione ha successo, e al loro ritorno Ser Barristan implora perdono a Daenerys, che lei gli concederà. Jorah, tuttavia, insiste sul fatto che lei gli deve il perdono a causa del suo amore e per la sua fedeltà verso di lei. Sebbene Dany voglia perdonarlo, sa che non può farlo finché egli mantiene questo atteggiamento che rischia di minare la sua autorità. Bandisce Jorah dal suo servizio, giurando di ucciderlo se mai lo vedesse di nuovo. Schiacciato dal suo rifiuto, Jorah se ne va.

Il banchetto dei corvi

Col cuore spezzato e nuovamente in esilio, Jorah viagga ad ovest verso Volantis.


La Danza dei Draghi

Mentre si trova in uno squallido bordello a cospetto di una puttana dai capelli d'argento, Ser Jorah l'esiliato scorge Tyrion Lannister e lo fa prigioniero, prevedendo di portarlo da Daenerys e guadagnarsi così il suo perdono. Una volta a Volantis con il suo prigioniero, presso la Casa del Mercante, riesce a guadagnarsi un passaggio per Meereen grazie all'aiuto della Vedova di Lungomare. La vedova gli chiede come mai lui voglia cercare Daenerys Targaryen, visto che mezzo mondo vuole morta, ed egli risponde:

Per servirla. Difenderla. Morire, se necessario, per lei.

Poco dopo un artista nana di nome Penny, incolpa Tyrion per la morte di suo fratello Oppo e cerca di ucciderlo, ma Tyrion ha pietà di lei e alla fine la prende con sé: Penny si unisce a Jorah ed a Tyrion e viaggia con loro a bordo della Salaesori Qhoran per Meereen e verso Daenerys. Jorah rende chiaro a Tyrion che Penny è sotto la sua responsabilità. Durante il viaggio, Tyrion comprende che Ser Jorah è perdutamente innamorato di Daenerys Targaryen e cerca disperatamente di ritornare nelle sue grazie. Jorah e Tyrion condividono una cabina puzzolente e scura dove Tyrion ha modo di conoscerlo meglio. Tyrion fa delle considerazioni su Jorah:

È stato esiliato due volte, il prode cavaliere, e non c'è da stupirsi; lo manderei in esilio anch'io, se potessi. Quell'uomo è freddo, cupo, astioso, senza senso dell'umorismo. E questi sono gli aspetti positivi.

Dopo la tempesta, Tyrion, nel tornare in cabina, trova Jorah ubriaco in una pozza di vomito. Ser Jorah passa la maggior parte delle sue ore di veglia camminando su e giù per la prua o stando appoggiato al bordo a guardare il mare. Tyrion pensa in proposito:

Cerca la sua argentea regina. Cerca Daenerys e vorrebbe che la nave andasse più veloce. Be', se ci fosse Tysha ad aspettarmi a Meereen, forse mi sentirei così anch'io.

La Salaesori Qhoran incontra la bonaccia nel Golfo del Dolore, qui Tyrion e Penny giostrano per intrattenere l'equipaggio incattivito dal mal tempo. Dopo Jorah aiuta Tyrion ad uscire dalla sua armatura di legno e parlano di come farà Tyrion a conservare la testa sulle spalle quando incontrerà Dany. Tyrion sconcerta Jorah con queste parole:

E dimmi un po' come ti accoglierà, questa tua regina così attaccata alla giustizia? Con un caldo abbraccio, un risolino da femmina o l'ascia del boia? Ti aspettavi veramente che io credessi che ti trovavi in quel bordello per incarico della regina? Per difenderla a mille leghe di distanza? O non potrebbe essere che anche tu sei in fuga, che la tua regina dei draghi ti ha bandito? Ma per quale ragione... oh, aspetta, la stavi per caso spiando?

Tyrion paragona Jorah a Florian il Matto e Jorah lo colpisce così forte alla testa che lo fa cadere. Quando Penny chiede a Tyrion cosa ha detto a Jorah per essere stato colpito così forte, lui risponde:

Alcune sgradevoli verità che il nostro ser Bezoar non ha voluto ascoltare

e aggiunge:

Ser Jorah sogna di salvare la regina dei draghi e quindi di pascersi nella sua gratitudine, ma io ho imparato un paio di cose riguardo alla gratitudine dei sovrani... e, invece di quella gratitudine, preferirei avere un palazzo a Valyria

Qualche tempo dopo, la Selaesori Qhoran viene gravemente danneggiata da una violenta tempesta. Jorah afferma di aver dormito per tutta la durata della tempesta, ma Tyrion ha dei dubbi a riguardo; dubbi che però tiene per se, pensando che:

Magari un giorno avrebbe deciso di azzannare la gamba di qualcuno, e per farlo ci volevano i denti

Dopo giorni alla deriva, l'equipaggio viene catturato dagli schiavisti di Yunkai a bordo di una nave. Dopo essere stati catturati e resi schiavi, Jorah fa l'errore di cercare di resistere agli schiavisti, affrontandoli con spada lunga in mano e ne uccide tre prima di essere sopraffatto. Per questo lo incatenano ad un remo, non gli danno a mangiare e lo picchiano a tal punto da farlo arrivare ad un passo dalla morte. Gli marchiano a fuoco la maschera di un demone sulla guancia destra per marcarlo come schiavo pericoloso e disobbediente.

Il trio finisce all'asta al di fuori di Meereen. Ben Plumm il Marrone tenta di acquistare Ser Jorah, così da poter presentare la sua testa come un "regalo di nozze" per Daenerys, ma la sua offerta viene superata da Zahrina, una vecchia schiavista Yunkai che acquista schiavi per mandarli a morire nelle fosse da combattimento. Ben cerca anche di acquistare Tyrion e Penny, ma l'offerta viene sempre superata.

Finiscono per essere acquistati da Yezzan zo Qaggaz. Tyrion, attraverso Balia, riesce a convincere Yezzan zo Qaggaz per l'acquisto di Ser Jorah mentendo e dicendo che Jorah fa parte anche lui del loro spettacolo: L'Orso e la Fanciulla. Jorah è l'orso, Penny è la fanciulla, e Tyrion è il cavaliere coraggioso che la salva.

Sulla strada per raggiungere la tenda del loro nuovo padrone, Tyrion nota che Jorah sembra aver perduto tutta la sua voglia di lottare dopo aver appreso del matrimonio di Daenerys. Jorah è completamente devastato dalla notizia. Tyrion pensa:

Una parola sussurrata aveva fatto quello che pugni, fruste e bastoni non erano riusciti a ottenere: spezzare quell'uomo. Avrei dovuto lasciare che lo prendesse la vecchia. Mi sarà utile quanto i capezzoli su un'armatura.

Durante la loro permanenza come schiavi, Balia fa rinchiudere Jorah in una gabbia di ferro. Balia è scontenta di lui e lo fa picchiare ogni sera, quando il sole cala sulla Baia degli Schiavisti, ma il cavaliere non reagisce al pestaggio.

Tyrion conclude che

Quell'uomo è un guscio vuoto

Ancora una volta si chiede se sarebbe stato un destino migliore per Jorah essere stato acquistato da Zahrina.

Quando Yezzan zo Qaggaz giace morente a causa della giumenta pallida, Tyrion coglie l'occasione per scappare con la scusa di andare a prendere l'acqua al pozzo. Lui e Penny portano con loro Ser Jorah affinché li aiuti a trasportare più secchi. Dopo avere ottenuto l'acqua tornano indietro, ma Tyrion si dirige nella direzione sbagliata e si fermano a riposare. In quel momento Tyrion chiede a Ser Jorah:

Dimmi, in te è ancora rimasto un po' di spirito battagliero?

e lui gli risponde così

Quanto basta per torcerti il collo, Folletto”

Quando Jorah si rende conto che si stanno dirigendo verso il campo dei Secondi Figli, che è sotto il comando di Ben Plumm il Marrone, fa un sorriso di scherno e domanda a Tyrion se lui sa chi sia Ben Plumm il Marrone. Tyrion risponde che lo sa bene, avendo giocato cinque partite di cyvasse con lui.

Durante l'incontro con Ben, Kasporio ricorda che hanno bisogno di combattenti. Tyrion gli dice che gliene ha portato uno e gli indica Ser Jorah. I mercenari lo riconoscono. Quando Kasporio allude al fatto che la regina lo ha mandato via, Jorah risponde:

Sono tornato, forse sono uno stupido

E Tyrion pensa:

uno stupido innamorato

Ma tiene questo pensiero per sé.

Tyrion riesce ad unirsi, insieme a Jorah, alla compagnia mercenaria del Secondi figli, e riesce a far sì che con loro resti anche Penny. Sia Jorah che Tyrion firmano il libro rilegato in pelle che li riconosce come mercenari della compagnia. Quando Tyrion vede Jorah in armatura di acciaio, si ritrova a pensare:

A guardarlo, sembra un vero mercenario, e non quell'essere malconcio che abbiamo tirato fuori dalla gabbia di Yezzan

Tyrion e Jorah riflettono sul fatto che i Secondi figli devono tornare dalla parte di Meereen perchè gli Yunkai hanno già perso, anche se la compagnia non l'ha ancora capito. Tyrion dice a Ser Jorah che se i Secondi figli devono voltare ancora gabbana, ci penserà lui ad indurli a farlo.

Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sconosciuto
 
Jeor
 
 
 
 
 
 
 
Maege
 
Sconosciuto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lady Glover
 
Jorah
 
Lynesse Hightower
 
Dacey
 
Alysane
 
Lyra
 
Jorelle
 
Lyanna
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Figlia
 
Figlio
 
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti