Kevan Lannister

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Lannister.png
Kevan Lannister
House Lannister.png
Kl middle.jpg
Kevan Lannister by Amok©

Titoli

Ser

Maestro delle Leggi

Lord Reggente

Protettore del Reame

Affiliazioni

Casa Lannister

Data di nascita

245 CA

Data di morte

300 CA ad Approdo del Re

Libri

Il Trono di Spade - Appare

Lo scontro dei re - Appare

Tempesta di Spade - Appare

Il banchetto dei corvi - Appare

La Danza dei Draghi - PdV

Interpretato da

Ian Gelder


Ser Kevan Lannister è il fratello minore di Tywin Lannister.


Indice


Aspetto e personalità

Ser Kevan viene descritto come un uomo di cinquant'anni dal ventre prominente, le spalle ingobbite e la carnagione chiara[1]. E' quasi calvo, con corti capelli biondi e una barba rasa che segue il duro profilo della sua mascella quadrata.[2] Sebbene venga detto che Kevan non abbia mai avuto un pensiero che Tywin non abbia avuto per primo, ciò non vuol dire che sia stupido. Semplicemente, riconosce la superiorità di suo fratello già in giovane età. Kevan si trova a proprio agio nel compiere il suo dovere per realizzare i desideri di Tywin, sebbene ciò significhi vivere nella sua ombra. E' famoso per la sua affidabilità e lealtà.


Storia

Per molti anni Kevan serve Tywin in qualità di suo più fidato capitano. Una volta, combatte in una mischia ad Approdo del Re, ma viene disarcionato da Thoros di Myr, che spaventa il cavallo con la sua spada fiammeggiante. Nel 274 AA, Kevan si occupa dell'intrattenimento della Principessa di Dorne e dei suoi figli Oberyn Martell ed Elia Martell durante la loro visita a Castel Granito per vedere Lady Joanna Lannister. Sfortunatamente, la visita avviene poco dopo la morte di Lady Joanna e la nascita di Tyrion Lannister. Tywin, in preda al dolore del lutto, lascia a Kevan il compito di intrattenere gli ospiti Dorniani.[3] Kevan potrebbe essere uno degli zii di Cersei disarcionati dal Principe Rhaegar Targaryen in un torneo tenutosi a Lannisport nel 276 AA. Suo nipote Jaime sostiene che, da giovane, fosse un uomo valoroso. Kevan sposa Dorna Swyft, che gli dà quattro figli: Lancel, i gemelli Martyn e Willem, e una femmina, Janei.


Eventi recenti

Il trono di spade

Kevan Lannister (Ian Gelder) nella serie TV

Ser Kevan accompagna Tywin Lannister durante la sua campagna nelle Terre dei Fiumi.[2] Alla Battaglia della Forca Verde comanda le unità centrali, una grande forza mista. Tywin intende lasciare che il fianco sinistro dell'esercito crolli, permettendo a Kevan di avventarsi sugli Uomini del Nord avanzati e spingerli verso il fiume. Tuttavia, il cauto generale Roose Bolton ritira le propria forze e non cade nella trappola. Dopo la vittoria, i Lannister scoprono che Robb Stark non era presente alla battaglia, quindi muovono verso Delta delle Acque.[4] Quando la notizia della sconfitta alla Battaglia del Bosco dei Sussurri e della cattura di Jaime raggiunge l'armata di Lord Tywin, questi continua con il resto dell'esercito verso Harrenhal. Kevan riceve l'ordine di mettersi al comando di Gregor Clegane, Amory Lorch e Vargo Hoat, per guidare i loro razziatori e mettere le Terre dei Fiumi a ferro e fuoco dall'Occhio degli Dei alla Forca Rossa, mentre il resto della loro armata si riorganizza ad Harrenhal.


Lo scontro dei re

Kevan accompagna Tywin nel suo tentativo di aprirsi una strada per le Terre dell'Ovest e prende parte alla Battaglia dei Guadi, ma si ritira con l'esercito dopo la sconfitta al guado del Mulino di Pietra.[5] Successivamente, Kevan partecipa all'attacco sul fianco dell'esercito di Stannis durante la Battaglia delle Acque Nere.


Tempesta di spade

Al termine dell'assedio di Approdo del Re, re Joffrey Baratheon inserisce Ser Kevan nel Concilio Ristretto nominandolo Maestro delle Leggi[6]. Dopo aver ricevuto notizie della morte di suo figlio Willem a Delta delle Acque, e con le vite degli altri suoi figli maschi in pericolo (la ferita di Lancel si rifiuta di guarire, e Martyn rimane prigioniero degli Stark), Kevan per un certo tempo viene consumato dalla preoccupazione e dalla pena, costringendo Tywin fare affidamento su Tyrion più di quanto vorrebbe. Kevan partecipa al matrimonio di Sansa Stark e Tyrion Lannister e danza con molte dame durante il banchetto, inclusa Sansa. E' presente quando la notizia delle Nozze Rosse raggiunge Approdo del Re, e rimane scioccato quando re Joffrey afferma di volere la testa di Robb Stark così da poterla servire a Sansa durante il proprio matrimonio (una richiesta che Tywin si rifiuta di esaudire).


Il banchetto dei corvi

A seguito della morte di Tywin, la regina reggente Cersei Lannister gli offre la posizione di Primo Cavaliere del Re. Avendo seri dubbi sulle capacità di comando della nipote, Kevan afferma che avrebbe accettato la carica soltanto se nominato anche reggente e Cersei fatto ritorno a Castel Granito. Al rifiuto di Cersei, Kevan declina l'incarico di Primo Cavaliere e sostiene che, da quanto ha potuto vedere nel comportamento di Joffrey, lei è tanto incapace di fare la madre quanto di governare, spingendo un'infuriata Cersei a gettargli il vino in faccia. Successivamente, Cersei, per ripicca, assegna a due cugini Lannister delle posizioni per cui Kevan sarebbe stato più adatto: Daven viene nominato Protettore dell'Ovest e Damion Castellano di Castel Granito. Kevan cavalca alla testa della scorta che riporta il corpo di suo fratello a Castel Granito per esservi sepolto, e inizia rapidamente ad allontanarsi dai suoi parenti stretti, arrivando a credere che Tyrion sia l'assassino di Joffrey. Comincia a dar credito anche alle voci dell'incesto tra Cersei e Jaime. Lancel, il figlio maggiore di Kevan, diventa un fanatico religioso e abbandona il castello di Darry, la proprietà che il padre aveva ottenuto per lui. Kevan è irritato anche dal fatto che Daven Lannister abbia ricevuto il titolo di Protettore dell'Ovest, scavalcandolo, sebbene non serba nessun rancore nei suoi confronti in quanto è consapevole che Daven non ha mai chiesto quella posizione. Kevan rifiuta di unire le sue forze a quelle di suo cugino a Delta delle Acque, e torna nell'ovest per recarsi da Martyn, il suo figlio minore.[7] Dopo l'imprigionamento di Cersei, il Concilio Ristretto diretto dal Gran Maestro Pycelle e Harys Swyft, il Maestro del Conio, nominano Kevan reggente del re e inviano un corvo a Castel Granito per offrirgli il titolo.[8]


La danza dei draghi

Kevan accetta il titolo di Reggente di re Tommen, e si adopera per provare a sistemare la confusione provocata da Cersei. Come concessione alla casa Tyrell, Kevan nomina Mace Tyrell Primo Cavaliere del Re e ammette due suoi alfieri nel Concilio Ristretto, dando a Paxter Redwyne il titolo di Maestro della Flotta e a Lord Randyll Tarly quello di Maestro delle Leggi. Kevan fa visita a Cersei nella sua cella e l'affronta riguardo alla sua relazione con il figlio Lancel, dicendole che in qualunque modo terminerà il suo processo, il suo governo è ormai alla fine.[9] Kevan discute con il Concilio Ristretto su come gestire la minaccia rappresentata da Jon Connington e Aegon Targaryen e i problemi finanziari della corona. Più tardi, cena con Cersei e re Tommen. Quando un servitore gli riferisce che il Gran Maestro Pycelle lo sta cercando, Kevan si dirige nella sua stanza e trova un corvo bianco che annuncia l'arrivo dell'inverno. Improvvisamente, un dardo di balestra lo colpisce al petto, e in preda al dolore e alla confusione Kevan invoca l'aiuto di Pycelle, vedendolo morto sulla sua scrivania con la testa sfondata. Varys appare con la balestra in pugno, scusandosi con il Lannister e affermando di non provare alcun rancore nei suoi confronti.

Ciò mi causa sofferenza, mio lord. Non meriti di morire da solo in una notte così fredda e buia. Ci sono molti come te, uomini buoni al servizio di cause cattive....


Varys gli dice che non può permettere ch'egli renda vano il lavoro di Cersei, e che la morte di Kevan per un colpo di balestra le farà credere che l'assassino è ancora una volta Tyrion oppure la Casa Tyrell, che a loro volta sospetteranno di lei, indebolendo l'alleanza che mantiene la presa di Tommen sul Trono di Spade, aprendo la strada per re Aegon VI. Varys comanda ai suoi "uccelletti" di finirlo. Mentre giace morente, Kevan vede dei bambini uscire dalle ombre della stanza, armati di pugnali.[9]


Vita

Ser Kevan Lannister trascorre la maggior parte della sua vita all'ombra del fratello maggiore. Dopo la morte di Joanna Lannister, diviene il confidente di Tywin e il suo capitano più fidato. Riguardo Kevan, Tyrion una volta afferma che...

Gli dei l'hanno creato gregario, non dominatore. Be', gli dei e il lord mio padre.


Comunque, nelle sue poche apparizioni dopo la morte di Tywin, Kevan si dimostra una guida abile e competente. Sebbene non sia un lord, il suo pensiero strategico, il suo significativo seguito e la ricchezza personale ne fanno un uomo di rilevante posizione. Le sue direttive e le abilità diplomatiche gli permettono di placare la casa Tyrell dopo il danno inferto da Cersei all'alleanza con loro. Kevan inoltre lavora per legare il Credo dei Sette a Tommen I. Varys, sapendo che Kevan sarebbe riuscito a riparare l'alleanza tra il Lannister e i Tyrell e avrebbe costituito quindi una seria minaccia alla pretesa di Aegon al Trono di Spade, lo uccide.


Citazioni di Kevan

Chi combatte per denaro è leale solo alle proprie tasche.[10]



Non possiedo terre, è vero. Ma ho certi introiti, e casse di conio messe da parte. Alla sua morte, mio padre non dimenticò nessuno dei suoi figli, e Tywin sapeva come ricompensare i buoni servigi. Io mantengo duecento cavalieri, un numero che posso raddoppiare, se necessario. Ci sono soldati erranti pronti a seguire i miei vessilli, e ho oro per assoldare mercenari. Sarebbe saggio da parte tua non prendermi alla leggera, maestà, e ancora più saggio non fare di me un tuo nemico.[1]


- Kevan a Cersei


Famiglia

Kevan Lannister è sposato con Dorna della Casa Swyft, con cui ha tre figli, Lancel, Willem e Martyn, e una figlia, Janei.


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tytos
 
Jeyne Marbrand
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tywin
 
Joanna
Lannister
 
Kevan
 
Dorna Swyft
 
Genna
 
Emmon Frey
 
Tygett
 
Darlessa Marbrand
 
Gerion
 
Briony
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Robert
Baratheon
 
Cersei
 
Jaime
 
 
Lancel
 
Martyn
 
 
Janei
 
 
 
 
Ermesande Hayford
 
Tyrek
 
 
 
 
 
Joy
Hill
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Baratheon
 
 
 
Tyrion
 
Sansa
Stark
 
Willem
 
Discendenti
 
 


Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti