Osha

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Osha
Osha.jpg
'

Fedeltà

Casa Stark

Cultura

Popolo Libero

Libri

A Game of Thrones (Il Trono di Spade, Il Grande Inverno) - Apparizione
A Clash of Kings (Il Regno dei Lupi, La Regina dei Draghi) - Apparizione
A Dance with Dragons (I Guerrieri del Ghiaccio, I Fuochi di Valyria, La Danza dei Draghi) - Menzione

Interpretata da

Natalia Tena

Osha interpretata da Natalia Tena nella serie tv

Osha fa parte del Popolo Libero, ma diventa prigioniera a Grande Inverno e poi serva della famiglia Stark. Nella serie tv è interpretata da Natalia Tena.

Indice


Aspetto

Osha è una moglie di lancia del Popolo Libero a nord della Barriera. Viene descritta come solo vagamente somigliante a una donna, dalla faccia ostile e dalla corporatura alta e snella, una testa più alta di Robb Stark.[1] Ha molte cicatrici sparse sul corpo, ognuna di esse guadagnata faticosamente. Viene anche descritta come forte e stoica.[2] I suoi capelli sono castani e arruffati. Venera gli Antichi Dei della foresta ed è bene informata su di essi, sul nord e sui suoi abitanti. Ha un fratello, che una volta ha ucciso un gigante.

Eventi recenti

A Game of Thrones (Il Trono di Spade, Il Grande Inverno)

Osha stava viaggiando con altri tre bruti e due Guardiani della Notte disertori, Stiv e Wallen. Il gruppo fugge a sud della Barriera, cercando di scappare dagli Estranei. Attraversano la Barriera e percorrono la Foresta del Lupo a nord di Grande Inverno, dove si imbattono in Bran Stark. Osha vuole prenderlo come ostaggio e tornare da Mance Ryder, e probabilmente usarlo per comprarsi un passaggio sicuro a sud della Barriera. Robb Stark, Vento Grigio e Estate riescono a salvarlo e tutto il gruppo viene ucciso, tranne Osha, che viene portata a Grande Inverno per essere interrogata.[1] In seguito le viene data la libertà di girare per il castello per la sua buona condotta e viene messa a lavorare nelle cucine.[3]

Osha, che porta delle catene alle gambe, va a pregare gli Antichi Dei nel Parco degli Dei e incontra Bran mentre finisce le sue preghiere. I due cominciano a legare, anche grazie alla comune devozione per gli Antichi Dei. Lei gli rivela che quando il vento fa frusciare le foglie dell’albero-diga, significa che gli antichi dei stanno ascoltando. Gli dice anche che gli antichi dei non hanno nessun potere nel sud perché tutti gli alberi-diga sono scomparsi. Gli dice che Robb sta marciando nel senso sbagliato, e che ha provato ad avvertirlo che gli Estranei stanno arrivando, ma lui l’ha ignorata.[3]

Bran sogna suo padre Ned nelle catacombe di Grande Inverno. Maestro Luwin chiede a Osha di portare Bran e insieme scendono nelle catacombe. Osha gli dice che ha vissuto tutta la sua vita a nord della Barriera e un buco nel terreno non le fa paura. Grazie alla sua buona condotta, a Osha viene consentito di non portare più le catene, ma le lasciano comunque gli anelli di ferro attorno alle caviglie, per mostrare che non si fidano ancora totalmente di lei. I tre vengono sorpresi nella catacombe da Cagnaccio, che morde il braccio di Maestro Luwin. Ritornano quindi alla torre di Maestro Luwin, dove Osha fascia le ferite del maestro.[2]

A Clash of Kings (Il Regno dei Lupi, La Regina dei Draghi)

Osha lavora nelle cucine, e spesso dà dei consigli a Bran quando fa il bagno nel Parco degli Dei. Durante una delle loro conversazioni, Osha confessa a Bran che una volta ha ucciso un ranger dei Guardiani della Notte.[4]

Quando Grande Inverno viene conquistato dal traditore Theon Greyjoy, Osha si inchina a lui e viene liberata.[5] Dopo il saccheggio di Grande Inverno, Osha aiuta Bran e Rickon a scappare, insieme ai loro meta-lupi, ai fratelli Reed e a Hodor. Una volta fuori da Grande Inverno il gruppo si divide: Bran, Estate, i Reed e Hodor si dirigono a nord, mentre Osha non dice dove porterà Rickon e Cagnaccio. Prima di partire, Osha concede a Maestro Luwin, ferito mortalmente, una morte veloce.[6]

A Dance with Dragons (I Guerrieri del Ghiaccio, I Fuochi di Valyria, La Danza dei Draghi)

Uno dei sopravvissuti di Grande Inverno, Wex Pyke, rivela che Osha ha portato Rickon e Cagnaccio a Skagos.

Citazioni

Allora digli questo, mio giovane lord. Digli che marcia dalla parte sbagliata. Digli che è a nord che deve portare le sue spade.[3]
Osha, a Bran, parlando di Robb e la sua decisione di marciare verso sud


E chi credi che faccia soffiare il vento, se non gli dei?[3]
Osha a Bran


I giganti li ho visti. Dei figli della foresta ho sentito parlare. Dei vaganti bianchi[7]
Osha a Bran


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti