Pentos

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Pentos
Città stato, una delle Città Libere
Pentos by Franz Miklis, Fantasy Flight Games©.jpg
Pentos © FFG

Posizione

Continente Orientale, Città Libere

Governo

Principe e un concilio di magistri

Religione

Varie religioni

Fondazione

Circa 1000 anni fa


Pentos è una delle nove Città Libere ed è un porto sulla costa occidentale del Continente Orientale.[1]


Indice

La città

Pentos e le Città Libere

Pentos è una grande città portuale, più popolosa di Astapor nella Baia degli Schiavisti e potrebbe essere una delle più popolose tra le Città Libere. [2] Si affaccia sulla Baia di Pentos, sul Mare Stretto, a ovest delle Terre Piatte e delle Colline di Velluto.

La città possiede molti torre di mattoni squadrate, controllate dai mercanti di spezie. [3] La maggior parte dei tetti sono di mattoni. E' presente un grande tempio rosso ed è anche il luogo della magione di Illyrio Mopatis [4]. La Porta del Tramonto permette al viaggiatore di lasciare la città da est, in direzione della Rhoyne. [5]. La via più veloce per raggiungere Volantis da Pentos è via mare.


Governo

Pentos è una città in cui avere ricchezza equivale ad avere potere. Il governo è affidato a un principe e un concilio di magistri. Il principe ha un ruolo prevalentemente cerimoniale, di fatto sono i magistri a governare. Il principe viene scelto tra le quaranta famiglie e presiede soprattutto a balli e banchetti. [4]


Popolazione

Ci sono leggi che proibiscono la schiavitù in città, secondo i termini imposti da Braavos un secolo prima. [4] Ciò non impedisce comunque ai ricchi magistri di avere nelle loro magioni dei “servi” con collari di bronzo, che sono schiavi in tutto fuorché nel nome. [6]

Come gli abitanti di Braavos e Lys, quelli di Pentos amano molto la musica e sono generosi con chi li soddisfa. [7] Alcuni uomini si tingono, si oliano e dividono la barba.


Storia

Pentos era una colonia di Valyria diventata una città-stato indipendente dopo il Disastro. Si allea con Tyrosh per fermare l'avanzata di Volantis.

La principessa Rhaenyra Targaryen nasce a Pentos. All'inizio del secondo secolo, il principe Daemon Targaryen visita molto spesso la città e stringe amicizia con personalità importanti: nel 116 CA si trova a Pentos con la moglie, Laena Velaryon, che da alla luce le gemelle Baela e Rhaena Targaryen. Qualche anno più tardi, nel 129 CA, poco prima della Danza dei Draghi, il principe Jacaerys Velaryon chiede al principe di Pentos di prendere come protetti i suoi fratellastri, Aegon e Viserys, per proteggerli dal conflitto che vede opposti la madre Rhaenyra e il fratellastro di lei, Aegon II Targaryen, concedendogli di tornare solo quando la madre si sarebbe impossessata del trono. Il principe di Pentos acconsente, ma la nave con a bordo i due ragazzi non riesce a raggiungere la città.

Verso il 200 CA, Pentos viene sconfitta da Braavos, che le impone di proibire la schiavitù. [4]

A 23 anni, il Principe Straccione viene scelto per ricoprire il ruolo di Principe di Pentos, dopo la decapitazione del precedente. Al posto di accettare, fugge verso le Terre Contese e più avanti fonda una compagnia mercenaria, la Compagnia del Vento.


Eventi recenti

Il trono di spade

Daenerys, Viserys e Illyrio Mopatis a Pentos (serie TV)

Un khalasar Dothraki guidato da khal Drogo giunge in città, portando magistro Illyrio Mopatis a raddoppiare la guardia cittadina. [8] Più avanti Illyrio combina un matrimonio tra la sua ospite, la principessa Daenerys Targaryen e Drogo. Daenerys viene presentata al suo futuro marito nella sua magione con nove torri, mentre il matrimonio si tiene in un campo fuori da Pentos. Drogo, la sua sposa e il suo khalasar, partono poco dopo la cerimonia diretti a Vaes Dothrak. [3]


Lo scontro dei re

Arstan Barbabianca e Belwas il Forte lasciano Pentos in nave diretti prima a Nuova Ghis poi a Qarth, dove incontrano Daenerys Targaryen per riportarla a Pentos. Poco dopo la partenza, anche Pyat Pree e altri stregoni partono alla volta di Pentos per cercare Daenerys.


Tempesta di spade

Le tre navi mandate da Illyrio, con Daenerys, la sua gente e i draghi a bordo, viaggiano verso Pentos. Durante il viaggio, ser Jorah Mormont consiglia a Daenerys di fare rotta su Astapor e comprare gli Immacolati, i migliori soldati del mondo: la ragazza decide di seguire il suo consiglio e si dirige ad Astapor. [9]


La danza dei draghi

Quando Tyrion Lannister arriva nel Continente Orientale dopo aver attraversato il Mare Stretto, viene ospitato da Illyrio Mopatis a Pentos per un breve periodo. [4] Illyrio gli dice che è in grado di servire meglio Daenerys Targaryen rimanendo in città, preparandola per il suo ritorno.

A Meereen il Principe Straccione, comandante della Compagnia del Vento, offre i suoi mercenari a Quentyn Martell, a patto che lui gli garantisca la conquista di Pentos e Quentyn si dice d'accordo. [10]

Dopo la morte di Quentyn, ser Barristan Selmy, Primo cavaliere della regina Daenerys intuisce che il Principe Straccione voglia conquistare Pentos e ordisce un piano basato su questo fine per convincerlo ad allearsi con Daenerys, in assenza della regina.


Capitoli che si svolgono a Pentos


Personalità legate a Pentos

Personaggi originari di Pentos


Personaggi che hanno vissuto o visitato Pentos


Citazioni su Pentos

Non tornerò a Pentos con la ciotola in mano.
Daenerys Targaryen a Arstan Barbabianca [9]


Quello che voglio è Pentos.
Il Principe Straccione a Quentyn Martell [10]



Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti