Robb Stark

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
(Reindirizzamento da Robb)
Casa Stark.png
Robb Stark
Casa Stark.png
Kingrobb.jpg

Alias

Il giovane lupo
Il re che perse il Nord

Titoli

Re del Nord
Re del Tridente
Signore di Grande Inverno

Regno

da 298 CA a 299 CA

Nato

nel 283 CA a Delta delle Acque

Morto

nel 299 CAalle Torri Gemelle

Affiliazione

Casa Stark

Cultura

Nord

Coniuge

Jeyne Westerling

Libri

Il Trono di Spade - Appare
Lo scontro dei re - Appare
Tempesta di spade- Appare
Il banchetto dei corvi - Menzionato
La Danza dei Draghi- Menzionato

Serie TV

Stagione 1 Stagione 2 Stagione 3

Robb Stark è il maggiore dei figli di Eddard Stark e Catelyn Tully, ed è l’erede di Grande Inverno e del Nord. Subito dopo l’imprigionamento di suo padre per tradimento, Robb raduna i suoi vassalli e marcia verso sud con un’armata per liberarlo e aiutare i suoi alleati nelle Terre dei Fiumi. Dopo la morte di Ned, viene nominato dai suoi seguaci Re del Nord e del Tridente. Sia la sua gente che i suoi nemici lo chiamano ‘’il Giovane Lupo’’.
Nella serie TV è interpretato da Richard Madden.

Indice

Aspetto e carattere

Il suo aspetto ricorda per lo più i tratti tipici dei Tully: corporatura massiccia, occhi azzurri e spessi capelli castano ramati. È un ragazzo dai modi raffinati ed è molto sveglio. Nel primo libro ha quattordici anni. [1] A sedici anni sua madre realizza che Robb non è più un ragazzo; la guerra ha spazzato via la tenerezza dal suo viso per far posto a tratti più duri e scarni. Tiene il volto rasato, ma i capelli gli arrivano fino alle spalle. Sulla testa porta una corona di bronzo e ferro.[2] Indossa un mantello sull'armatura e possiede uno scudo di quercia con incisa una testa di lupo. [3] In quanto a carattere, Robb somiglia molto a suo padre e ha un forte senso dell’onore e della giustizia. Ha un metalupo di nome Vento Grigio, che porta quasi sempre con sé, soprattutto durante le battaglie.

Storia

Robb è nato a Delta delle Acque, e si pensa sia il frutto della notte di nozze di Eddard e Catelyn , considerando che, subito dopo le nozze, Ned è tornato sul campo di battaglia per combattere la Ribellione di Robert Baratheon. [3] Al suo ritorno dalla guerra, Catelyn accoglie Ned con il piccolo Robb, e insieme tornano a Grande Inverno, dove Ned governerà come Lord e Robb verrà cresciuto per essere il suo erede. Cresce a Grande Inverno ed ha un buon rapporto con i suoi fratelli. Ha sviluppato una certa amicizia rivale con suo fratello bastardo Jon Snow, molto diverso da Robb per aspetto e personalità. [1] Robb è anche amico del protetto di suo padre, Theon Greyjoy, il quale considera Robb come un fratello minore.[4]

Eventi recenti

Il trono di spade

Robb assiste all’esecuzione di Gared ed è presente anche quando Jon Snow trova i sei cuccioli di metalupo. Chiede di averne uno per sè e lo chiama Vento Grigio. [1] Poco dopo l’arrivo della corte reale a Grande Inverno], Robb si scontra con il principe Joffrey e combattono usando delle spade di legno. Tra i due inizia a scorrere cattivo sangue quando il principe propone di passare alle spade d’acciaio. Ser Rodrik Cassel, il maestro d’armi di Grande Inverno, non lo permette, con la conseguente derisione e umiliazione dei Lannister presenti. [5]

Quando Eddard viene nominato Primo Cavaliere del Re e si dirige ad Approdo del Re, Robb rimane a Grande Inverno per governare per conto di suo padre, facendosi anche aiutare dalla madre. [6] Quando anche quest’ultima viaggia verso la capitale, la responsabilità ricade solamente su di lui.[7] Dopo aver saputo dell’arresto di Eddard per tradimento, Robb chiama a sé i vassalli per andare in guerra e marciare verso Delta delle Acque.[8][9] Ciò che lo spinge a intraprendere questo viaggio è aiutare la casata di sua madre, i Tully, in risposta alle invasioni dei Lannister dall’Ovest, oltre allo scopo ultimo di liberare suo padre. La sua giovinezza e inesperienza vengono notate dai vassalli di suo padre, ma nonostante ciò, riesce comunque a farsi seguire.[8]

Dopo essere venuto a sapere che Delta delle Acque è stata presa d’assalto da un’armata condotta da Jaime Lannister, e un’altra armata condotta da Tywin Lannister si avvicina da sud, Robb divide le sue forze: la fanteria comandata da Roose Bolton deve tenere occupato Lord Tywin, mentre lui attraversa con la cavalleria la Forca Verde alle Torri Gemelle, con l’intento di arrivare a Delta delle Acque. [9] In cambio della fedeltà e dell’attraversamento sul fiume, Lord Walder Frey chiede che Robb sposi una delle sue figlie non appena la guerra sia finita.[10] Robb conduce la cavalleria a Delta delle Acque e, grazie ai consigli del pro-zio Brynden Tully, riesce a cogliere di sorpresa e annientare l’armata di Jaime Lannister nel Bosco dei Sussurri, prendendo poi Jaime Lannister come prigioniero. Sia in questa battaglia che in tutte le altre, Robb è protetto da un gruppo di nobili combattenti che diventano anche suoi amici e compagni. Dopo poco tempo Robb riesce a rompere l’assedio di Delta delle Acque,[11] facendo indietreggiare l’armata di Tywin, che aveva conquistato la vittoria contro la fanteria di Bolton sulle coste est della Forca Verde, verso Harrenhal.[12]

Richard Madden nel ruolo di Robb Stark.
Robb alle Torri Gemelle, insieme alla madre Catelyn e il suo fido metalupo Vento Grigio.
La Battaglia del Bosco dei Sussurri.
Il triste destino del Giovane Lupo, dopo le Nozze Rosse.
Nella serie TV, Robb sposa Talisa, una ragazza nobile di Volantis.

Lo scontro dei re

Per un po’ di tempo Robb rimane inattivo a Delta delle Acque, ma manda Theon Greyjoy, che aveva combattuto al suo fianco nel Bosco dei Sussurri, a Pyke con l’intento di assicurarsi un’alleanza con suo padre, Lord Balon Greyjoy, contro i Lannister. In cambio, Robb avrebbe riconosciuto l’indipendenza alle Isole di Ferro.[13] Manda anche sua madre a sud, per trattare con i fratelli più giovani del defunto re Robert, Stannis e Renly, entrambi autoproclamatisi re.[14] Entrambi gli emissari falliscono nel loro tentativo: Catelyn non riesce ad assicurarsi patti importanti con nessuno dei fratelli Baratheon (assistendo anche all’assassinio di Renly nel tentativo), mentre Theon viene respinto immediatamente da Balon, la cui risposta all’offerta di pace è un’invasione su larga scala del Nord.[15][16]

Robb nel frattempo raduna le sue forze e si lancia in un’invasione nelle Terre dell’Ovest, distruggendo un’armata appena formata dai Lannister a Oxcross e vincendo delle battaglie ad Ashemark e nel Crag. Nel Crag Robb viene ferito, e sarà Jeyne Westerling a medicarlo. Viene a sapere che un piccolo gruppo di uomini, condotto dal suo vecchio amico Theon Greyjoy, ha conquistato Grande Inverno e ucciso i suoi fratelli minori, Bran e Rickon (sebbene in realtà siano ancora vivi). È Jeyne a confortarlo quando viene a sapere della notizia, e la situazione termina con Robb che prende l’innocenza della ragazza. Nel tentativo di conservare l’onore di lei, Robb la sposa subito dopo.[2] I Frey che hanno accompagnato Robb nell’Ovest, furiosi per quanto accaduto, ritirano il loro supporto. [2]

Tempesta di spade

Robb torna a Delta delle Acque con la novella sposa al seguito e Catelyn reagisce con orrore alla notizia, vista la promessa ormai infranta di lui di sposare una Frey e sapendo che Walder Frey difficilmente avrebbe ignorato la cosa. Ma altri problemi attendono Robb a Delta delle acque: Edmure Tully, fratello di sua madre e Lord delle Terre dei Fiumi in carica mentre il padre Hoster Tully è sul punto di morire, si scontra con l’armata di Tywin Lannister mentre quest’ultimi cercavano di attraversare la Forca Rossa in un guado vicino Delta delle Acque, e li ha respinti. Ma, sebbene questo abbia impedito all’armata di Tywin di attaccare alle spalle Robb, il vero piano di quest’ultimo era di tenere occupata l’armata in una rincorsa mentre Stannis Baratheon marciava verso Approdo del Re. L’essere stati respinti a Delta delle Acque ha permesso all’armata di Tywin di fare dietrofront e arrivare ad Approdo del Re appena in tempo per la Battaglia delle Acque Nere, battaglia che ribalterà la situazione del conflitto e della guerra a favore dei Lannister.[2] Robb inizia a vedere problemi su ogni fronte, e trova conforto solo in mezzo ai Westerling: la sua adorata moglie e i fratelli di lei, Ser Raynald, suo vessilifero, e Rollam, suo scudiero. Per gli altri, Robb rimane il solenne Re del Nord. Inoltre, Robb viene a scoprire che Catelyn, in preda al dolore per l’apparente omicidio degli altri due figli, ha liberato dalla prigionia Jaime Lannister e gli ha affidato il compito di riportarle indietro le figlie Sansa e Arya.[2] Questo atto le fa guadagnare l’ostilità di Lord Rickard Karstark, poiché Jaime aveva ucciso due dei suoi figli nel Bosco dei Sussurri e per questo chiede vendetta. In risposta alla scarcerazione, Karstark conduce alcuni uomini nelle celle di Delta delle Acque ed uccide Tion Frey e Willem Lannister, due prigionieri. Per questo crimine, Robb lo condanna a morte e lo decapita di persona. Subito dopo, l’unità militare dei Karstark abbandona l’armata di Robb.[17]

Dopo la morte di Hoster Tully, Robb vuole tornare a Nord per rivendicare il suo territorio, conquistato dagli uomini di ferro, e vendicarsi per le morti dei suoi fratelli. Credendoli infatti morti e considerando Arya scomparsa, Robb ha paura che se dovesse morire, Grande Inverno e il Nord andrebbero per diritto di successione a Tyrion Lannister (ora marito di Sansa), e discute di questi timori con la madre. Nonostante lo scontento di lei, Robb suggerisce che, in caso dovesse morire, dovrebbe essere Jon Snow a succedergli. Poco dopo invia Maege Mormont e Galbart Glover alla Torre delle Acque Grigie, a Nord. Entrambi portano con loro delle lettere contenenti falsi ordini, in modo da sviare i nemici se venissero catturati. In realtà vengono mandati da Howland Reed per assicurarsi un avamposto che permetterà a Robb di attaccare a sorpresa gli uomini di ferro a Moat Cailin. [18]

Robb torna a Nord passando per le Torri Gemelle per permettere alla sua armata di attraversare di nuovo il Tridente. Sapendo di aver offeso Walder Frey sposando Jeyne Westerling, suggerisce che sia suo zio Edmure Tully a sposare una delle figlie di Lord Frey al suo posto; proposta che Edmure accetterà di malavoglia. [19] Robb lascia Jeyne a Delta delle Acque, e porta con sè la sua armata alle Torri Gemelle, dove Lord Walder accetta di dare in sposa a Edmure sua figlia Roslin. [20]

Nonostante Vento Grigio percepisca l’imminente tradimento, Robb va alle Torri Gemelle e partecipa al matrimonio, che verrà poi ricordato con il nome di “Nozze Rosse”.[21] Dopo la cerimonia e la messa a letto, Lord Walder tramite dei mercenari fatti partecipare ai festeggiamenti sotto le vesti di bardi, tradisce Robb e lo uccide, così come tutti i suoi uomini e compagni. Catelyn guarda Roose Bolton mentre questo scocca la freccia contro suo figlio, colpendolo al cuore.[22] In preda alla disperazione, Catelyn uccide il nipote di Walder, Campanello, ma poco dopo viene uccisa anche lei.[23] Anche Vento Grigio, rimasto incatenato per accontentare i Frey, viene ucciso a colpi di freccia, il muso viene rimosso e cucito sul corpo di Robb, come insulto finale al Re del Nord. [24]

Citazioni di Robb

Robb:«Non potrei rilasciare lo Sterminatore di re nemmeno se lo volessi.I miei lord non lo permetteranno mai.»

Catelyn:«I tuoi lord ti hanno fatto re.»
Robb:«E possono togliermi la corona con la medesima facilità.»

Robb a Catelyn Tully[13]


L'amore non sempre è la cosa più saggia, e io l'ho imparato. Può condurci a commettere gravi follie, eppure noi seguia-mo i nostri cuori... dovunque essi possano condurci.
Robb a Catelyn Tully[2]


Ho rovinato tutto tranne le battaglie che ho combattuto, non è forse così? Avevo creduto che le battaglie fossero la parte più dura, invece... Se ti avessi ascoltato, madre, se avessi tenuto Theon come ostaggio, dominerei ancora il Nord, e Bran e Rickon sarebbero ancora al sicuro a Grande Inverno.
Robb a Catelyn Tully[2]


Robb: «Grande Jon, tieni qui lord Karstark fino al mio ritorno. Gli altri sette, impiccali.»

Grande Jon:«Anche i morti?»
Robb:«Anche i morti. Non intendo lordare i fiumi del lord mio zio. Che facciano da cibo per i corvi.»
Uno dei prigionieri: «Pietà, Sire! Io non ho ucciso nessuno! Sono solo rimasto sulla porta, di vedetta contro altre guardie.»
Robb:«Sapevi quello che lord Kar-stark intendeva fare? Hai visto le lame che venivano sguainate? Hai udito le grida, le urla, le invocazioni di misericordia?»
Prigioniero:«Sì, ho udito, ma non ho avuto alcuna parte. Ho solo guardato, lo giuro...»
Robb:«Lord Umber, quest'uomo ha solo guardato. Impiccalo per ultimo, in modo che possa guardare gli altri morire prima di lui.»

Robb a Grande Jon Umber[17]


Brynden: «Ne sei sicuro? Sei sicuro che il giovane Karstark diventerà tuo nemico?»

Robb:«E che altro porrebbe diventare? Sto per uccidere suo padre, dubito molto che verrà a ringraziarmi.»
Brynden:«Potrebbe anche farlo. Ci sono figli che odiano i loro padri, e con quell'unica passata tu farai di lui il lord di Karhold
Robb:«Anche se Harrion fosse quel tipo d'individuo, non potrebbe comunque perdonare apertamente l'uccisore di suo padre. I suoi stessi uomini gli si rivolterebbero contro. Sono uomini del Nord, zio. E il Nord ricorda.»

Robb a Brynden Tully[2]


Dèi misericordiosi, per quale motivo un uomo vorrebbe diventare re? Quando erano tutti ammucchiati in quella sala a urlare "re del Nord, re del Nord", ho detto a me stesso... ho giurato a me stesso di essere un buon re, onorevole come mio padre, forte, giusto, leale verso i miei amici, coraggioso nell'affrontare i miei nemici. Mentre adesso... non riesco più a distinguere gli uni dagli altri. Com'è possibile che tutto sia diventato così... confuso? Lord Rickard ha combattuto al mio fianco in mezza dozzina di battaglie. Per me, i suoi figli sono morti al Bosco dei Sussurri. Tion Frey e Willem Lannister erano miei nemici. Eppure, per vendicare questi nemici, adesso sono costretto a uccidere il padre dei miei amici morti.»
Riflessioni di Robb[2]


Ho vinto tutte le battaglie che ho combattuto, eppure sto perdendo la guerra.
Robb a Catelyn Tully[19]


Catelyn: «Non saresti il primo re a fare atto di sottomissione, e nemmeno il primo Stark

Robb:«Mai.»
Catelyn: «Non c'è vergogna in un atto del genere. Quando la sua ribellione fallì, Balon Greyjoy si sottomise a Robert. Pur di evitare che il suo esercito affrontasse il fuoco dei draghi, Torrhen Stark si sottomise ad Aegon il Conquistatore
Robb: «Aegon aveva forse assassinato il padre di Torrhen?»

Robb a Catelyn Tully[19]



Citazioni su Robb

Nessuna spada è forte finché non è stata temperata. Il ragazzo Stark è un bambino. Oh, certo, gli piace udire il suono dei corni di guerra e vedere sventolare tutte quelle bandiere, ma alla fine, è la bassa macelleria che conta. E dubito che abbia lo stomaco per affrontarla.
Tywin Lannister prima della Battaglia del Bosco dei Sussurri[25]


Varys: «Cersei di te ha paura, lord Eddard... ma ci sono nemici dei quali ha anche più paura. In questo momento, il suo adorato Jaime sta combattendo con i signori dei fiumi. Circondata da basalto e acciaio, Lysa Arryn siede nel Nido dell'Aquila, e ben poco affetto c'è tra lei e la regina. A Dorne, i Martell continuano a rimuginare sull'assassinio della principessa Elia e dei suoi figli. E adesso tuo figlio sta scendendo lungo l'Incollatura alla testa di un esercito del Nord

Eddard:«Robb è solamente un ragazzo.»
Varys:«Un ragazzo al comando di un esercito.»

Varys a Eddard Stark[26]


Là, miei lord... Là siede l'unico re di fronte al quale io intendo inginocchiarmi.Il re del Nord!
Grande Jon Umber[11]


Robb Stark aveva vinto più battaglie in un anno che il lord di Alto Giardino in venti.
Tyrion Lannister[27]


Sul campo, il Giovane lupo rimane ancora imbattuto.
Petyr Baelish[27]


Figlio mio, se proprio dovevi cadere nell'abbraccio di una donna, perché non in quello di Margaery Tyrell?
Riflessioni di Catelyn Tully[2]


Il giovane Stark ha scelto di anteporre l'onore della ragazza al proprio. Una volta che l'ha deflorata, non aveva alternativa.
Kevan Lannister[27]


Ha vinto la guerra sul campo, e l'ha perduta nella camera da letto.
Riflessioni di Jaime Lannister[28]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Beron
 
Lorra Royce
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Donnor
 
Lyanne Glover
 
Willam
 
Melantha Blackwood
 
Artos
 
Lysara Karstark
 
Berena
 
Alysanne
 
Errold
 
Rodrik
 
Arya Flint
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Brandon
 
 
Edwyle
 
Marna Locke
 
Jocelyn
 
Benedict Royce
 
Brandon
 
Benjen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Royce
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Rickard
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lyarra
 
Branda
 
Harrold Rogers
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Brandon
 
Sconociuta
 
Eddard
"Ned"
 
Catelyn
Tully
 
Lyanna
 
Benjen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jon Snow
 
Robb
 
Jeyne
Westerling
 
Sansa
 
Tyrion
Lannister
 
Arya
 
Brandon
"Bran"
 
Rickon
 
 
 
 


Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti