Tywin Lannister

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Lannister.png
Tywin Lannister
House Lannister.png
Tywin1.jpg
Tywin by Amoka©

Alias

Il leone di Lannister
Il vecchio leone

Titoli

Lord di Castel Granito
Scudo di Lannisport
Protettore dell'Ovest
Primo Cavaliere del Re
Salvatore di Approdo del Re

Nato

nel 244 CA

Morto

nel 300 CA ad Approdo del Re

Affiliazione

Casa Lannister

Cultura

Terre dell'Ovest

Coniuge

Joanna Lannister (defunto)

Libri

Il trono di spade - Appare
Lo scontro dei re - Appare
Tempesta di spade - Appare
Il banchetto dei corvi - Menzionato
La Danza dei Draghi) – Menzionato

Serie TV

Stagione 1
Stagione 2
Stagione 3
Stagione 4

Interpretato da

Charles Dance

Tywin Lannister è il lord di Castel Granito, scudo di Lannisport e protettore dell’Ovest. A capo della Casa Lannister,  è uno degli uomini più potenti di Westeros e padre di Jaime, Cersei e Tyrion Lannister. Adora i suoi figli Jaime e Cersei ma disprezza Tyrion. Questo è dovuto alla deformità di Tyrion e al fatto che egli lo incolpa della morte della sua amata moglie Joanna avvenuta durante il parto.

Indice


Aspetto e carattere

Tywin Lannister è calcolatore, intelligente, astuto, spietato e dispotico. Ha dedicato la sua vita e i suoi sforzi a mantenere alto il prestigio della casa Lannister, rendendola una delle più rispettate e temute. É un ottimo stratega politico e un grande comandante sul campo di battaglia. Tywin è un uomo sulla cinquantina, alto, snello e robusto. Tiene i capelli rasati a zero da quando ha iniziato a perderli ma fa crescere le basette. Ha gli occhi verdi chiazzati d’oro.

Storia

Gioventù

Tywin è figlio di Tytos Lannister. Non si sa molto sulla sua infanzia se non che furono gli anni della formazione del suo carattere e della sua personalità. Assistette alla decadenza della Casa Lannister a causa delle azioni di suo padre che, sebbene fosse un uomo gentile e amabile, era anche debole e facilmente raggirabile. I debitori non pagavano, i suoi vassalli lo prendevano in giro o gli disobbedivano apertamente. Il momento più importante per Tywin fu probabilmente la realizzazione di cosa volesse veramente dire il potere. Questo accadde quando Lord Tytos imprigionò Lord Tarbeck, uno dei vassalli meno fedeli. La moglie di Lord Tarbeck rispose catturando tre Lannister e minacciando di far loro del male nel caso in cui suo marito non fosse stato liberato. Tywin consigliò al padre di inviare Lord Tarbeck a sua moglie in tre pezzi, uno per ogni Lannister rapito, ma Tytos, che era un uomo più docile, assecondò la richiesta di Lady Tarbeck. Questo evento non fece altro che indebolire la posizione ricoperta da Casa Lannister.

A causa delle follie compiute da suo padre, Tywin Lannister non rideva mai in quanto collegava la risata a suo padre e alla casa Lannister della sua gioventù. Tywin rideva raramente da giovane e smise di farlo dopo la morte di sua moglie.

Al potere

Casa Lannister aveva perso molto della sua reputazione a causa del padre di Tywin. Tywin dovette compiere atti spietati per reintegrare l’onore e il denaro che l’avevano portata quasi alla rovina. Dovette abbattere due delle sue case più turbolente, Casa Tarbeck e Casa Reyne. Lo fece con un’efficienza spietata, distruggendo interamente entrambe le case in modo da renderle prive di eredi e lasciandole in rovina con i catelli in frantumi a testimonianza del destino che sarebbe aspettato a chiunque si fosse messo contro il potere di Castel Granito. La brutalità della distruzione di Casa Reyne fu tale che a questo evento fu dedicata una canzone: “Le Piogge di Castamere”. Quando Lord Farman di Belcastello iniziò a creare problemi, Tywin inviò un messaggero con un liuto al posto di una lettera che suonò “ Le piogge di Castamere”. Lord Farman non causò più nessun problema. Alla morte del padre, Tywin divenne Lord di Castel Granito e protettore dell’Ovest. Una delle prime cose che fece fu cacciare l’amante di suo padre, una donna di umili origini figlia di un mercante. La donna aveva avuto grande influenza su Tytos al punto da arrivare a dare ordini ai cavalieri, ai servi e indossando i gioielli appartenuti alla defunta moglie del Lord. Tywin la umiliò facendola spogliare e costringendola a camminare per le vie di Lannisport confessando ad ogni uomo che incontrasse che era una ladra ed una meretrice. Dopo di che la esiliò dalle terre occidentali.

Tywin sposò sua cugina Joanna Lannister. Il loro fu un matrimonio felice e si diceva che sebbene Tywin comandasse i Sette Regni, a casa era lui ad essere comandato dalla moglie. Joanna gli diede due gemelli con la speranza che questi diventassero Lord di Castel Granito e Regina di Westeros, ma Joanna morì dando alla luce Tyrion. Devastato dalla morte della moglie, Tywin non ne prese una seconda. Gerion Lannister una volta disse a suo nipote Tyrion che la parte migliore di Tywin morì insieme a Joanna. Le capacità di Tywin, allora ventenne, furono notate dal Re Aerys II Targaryen che lo nominò Primo Cavaliere del Re. Tywin si dimostrò essere un brillante amministratore e grazie a lui ci furono venti anni di
Tywin-lannister-1024.jpg
prosperità e pace. Scherzando si diceva che a comandare fosse lui e non il re. Quando Aerys iniziò a dare i primi segni di squilibrio, la sua paranoia li allontanò. Ser Barristan Selmy sostiene che il sovrano desiderasse lady Joanna per sé. Aerys rifiutò di sposare suo figlio Rhaegar a Cersei e approvò che Jaime entrasse nella guardia reale facendolo quindi rinunciare ai suoi diritti su Castel Granito. Tywin capì che Aerys stava tenendo in ostaggio Jaime per usarlo contro di lui e rassegnò quindi le dimissioni per poi tornare a Castel Granito.


La Ribellione di Robert Baratheon

Durante la Ribellione di Robert, Lord Tywin ignorò le richieste di Re Aerys e non prese parte ai combattimenti. Si schierò con Robert Baratheon dopo la vittoria di quest’ultimo nella Battaglia del Tridente. Dopo la battaglia, Tywin marciò sulla capitale. Dopo che Aerys venne convinto dal Grande Maestro Pycelle che Tywin era giunto ad Approdo del Re per aiutarlo, ordinò che venissero aperti i cancelli. Tywin ordinò di saccheggiare la città. Aerys venne ucciso da Jaime Lannister prima che l’esercito Lannister raggiungesse la Fortezza Rossa. Tywin ordinò a Gregor Clegane e Armory Lorch di uccidere la moglie e i figli di Rhaegar, rispettivamente Elia di Dorne, Rhaenys e Aegon. I corpi furono avvolti in stendardi cremisi e poi presentati a Robert Baratheon come simbolo di fedeltà. Nonostante si fosse assicurato l’odio della popolazione di Approdo del re e dei Martell di Dorne, Tywin riuscì finalmente a vedere Cersei sposata ad un re e quindi regina dei Sette Regni. Dopo la ribellione tornò a Castel Granito dove continuò a servire come protettore dell’Ovest. A causa della totale incapacità di controllo delle spese pubbliche da parte del re, Tywin divenne uno dei maggiori creditori della corona, prestando ingenti somme di denaro che si aggiravano intorno ai tre milioni di draghi d’oro.

Rapporto con i figli

Quando Tywin scopre che suo figlio Tyrion ha sposato una ragazza di umili origini, Tysha, gli dà un’amara lezione. Comanda a suo fratello Jaime di mentire a Tyrion dicendogli che la ragazza è in realtà una prostituta. Tyrion viene poi costretto a guardare la ragazza venire stuprata e pagata con monete d’argento dalle guardie di suo padre. Infine anche Tyrion viene obbligato a fare lo stesso ma, dà alla ragazza una moneta d’oro. In seguito, Tywin impedisce a Tyrion di viaggiare e vedere il mondo come hanno fatto i suoi zii in passato per paura di arrecare maggior danno e vergogna al nome dei Lannister. Sebbene i suoi figli l’abbiano sempre rispettato, nessuno di loro è stato in grado di compiere il cammino che Tywin aveva in mente per loro.

Eventi recenti

Il trono di spade

Tyrion viene arrestato da Catelyn Tully alla Locanda all’incrocio perché ritenuto colpevole di aver assunto un assassino per uccidere suo figlio Bran Stark che adesso è in coma. Viene portato dalla sorella Lysa a Nido
Fan art by Fanpop
dell’Aquila per essere processato. Sebbene a Tywin non importasse nulla di suo figlio, vede l’arresto e il rapimento come un affronto all’onore della casa Lannister. In risposta, Tywin invia Ser Gregor Clegane e i suoi uomini a razziare I territori delle Terre dei fiumi, la terra natale di Catelyn.

Lo scopo di Tywin è di attirare Eddard Stark fuori dalle mura di Approdo del Re, catturarlo e scambiarlo con suo figlio Tyrion. Tuttavia, Eddard viene ferito in una contesa con Jaime (che non era al corrente dei piani del padre) e invia Lord Beric Dondarrion al suo posto. Beric si trova a dover far fronte a un attacco su più fronti per opera di Gregor, e Dondarrion è mortalmente ferito. Sarà poi riportato in vita da Thoros di Myr e prenderà a far parte della Fratellanza senza Vessilli che continuerà a dare del filo da torcere ai Lannister per tutta la durata della guerra. Mentre il conflitto cresceva di dimensioni, le forze di Tywin presero il controllo delle Terre dei Fiumi e assediarono Delta delle Acque prima di riuscire a incontrare per la prima volta i suoi avversari durante la Battaglia della Forca Verde. Poco prima dell’inizio della battaglia, Tyrion, che aveva vinto la libertà tramite un duello per singolar tenzone, si ricongiunge con suo padre portando con sé il Clan delle Montagne. Tywin manda Tyrion e i suoi sul fianco sinistro dell’esercito, credendoli indisciplinati e pensando che a guidare l’attacco degli uomini del nord ci fosse l’inesperto Robb Stark. Il clan resistette e a guidare l’esercito nemico non vi era Robb Stark bensì Roose Bolton. I Lannister vinsero la battaglia, ma gli uomini del nord riuscirono ad attraversare il Tridente presso le Torri Gemelle e a liberare Delta delle Acque catturando anche Jaime Lannister. Dopo la morte di re Robert, Tywin viene nominato Primo Cavaliere del re di suo nipote Joffrey Baratheon. Dopo la battaglia, manda suo figlio Tyrion a servire come Primo Cavaliere al suo posto e a preparare la città alla difesa per l’imminente attacco dei due fratelli di Robert, Stannis e Renly che avanzano i propri diritti al trono. Tywin resta a dirigere la guerra con il Nord presso le terre dei fiumi.

Lo scontro dei re

La perdita di Delta delle Acque significa che Tywin non riuscirà a distruggere le forze nemiche guidate da Bolton. Marcia quindi verso Harrenhal, dove prepara la sua prossima mossa. Quando Robb Stark si sposta da Delta delle Acque per invadere le terre occidentali e distrugge l’esercito guidato da Stafford Lannister a Oxcross, Tywin lascia Harrenhal e torna verso ovest. Il piano di Robb è di sfinire l’esercito di Tywin costringendoli a continui spostamenti ma Edmure Tully, non a conoscenza del piano di Robb, affronta Tywin costringendolo alla ritirata. Tywin viene a conoscenza del fatto che Stannis Baratheon avesse ucciso suo fratello Renly e che stesse navigando con una grande flotta alla volta di Approdo del re. Tywin marcia verso sud-est con i suoi nuovi alleati, i Tyrell. Arrivano appena in tempo per i momenti cruciali della Battaglia delle Acque Nere, salvando la città e respingendo Stannis, che in un primo momento stava avendo la meglio. Tywin è nominato da suo nipote “Salvatore della Città”. Tyrion, il vero salvatore della città viene gravemente ferito in battaglia.

Tempesta di spade

Tywin assume il suo compito come Primo cavaliere del re, affidando a Tyrion l'incarico di Mastro del Conio che viene visto da suo figlio come un insulto. Tywin arrangia un matrimonio tra Tyrion e Sansa Stark prima che questa venga concessa a Willas Tyrell, dando a Tyrion la legittima possibilità di ereditare Grande Inverno e negando di renderlo erede di Castel Granito. Valuta anche un possibile marito per Cersei, rimasta vedova offrendola a Willas Tyrell, ma Mace Tyrell, sotto consiglio di Olenna Redwyne, rifiuta. Dopo essere venuto a conoscenza dell’inaspettato matrimonio tra Robb Stark e Jeyne Westerling e del fatto che Casa Westerling si sia schierata con gli Stark, Tywin rimane in contatto con la madre di Jeyne, Sybell Spicer. Intrattiene contatti anche con Roose Bolton, schierato adesso con i Lannister dopo aver preso Harrenhal, e Lord Walder Frey che vede il matrimonio di Robb come un insulto agli impegni presi. Tutto ciò culminerà con il tradimento a quest’ultimo e l’uccisione insieme alla maggior parte dei suoi uomini decretando la vittoria definitiva dei Lannister. Tywin Lannister fa fondere Ghiaccio, la spada in acciaio di Valyria appartenuta a Eddard Stark per poi forgiare due spade che regalerà a Joffrey e Jaime. Poco dopo, Joffrey viene avvelenato e muore durante il suo matrimonio con Margaery Tyrell. Tyrion viene accusato da Cersei del crimine e Tywin si offre di essere uno dei tre giudici del processo insieme a Oberyn Martell e Mace Tyrell. Tyrion chiede un processo con duello per singolar tenzone e Oberyn si offre di essere il suo campione. Cersei sceglie Ser Gregor Clegane. Sebbene Gregor Clegane sia avvelenato da Oberyn durante il duello, vince e Tyrion viene dichiarato colpevole. In attesa della sentenza, Tyrion viene liberato dalla Fortezza Rossa da suo fratello Jaime e da Varys. Durante la fuga, Jaime rivela a Tyrion la verità su Tysha, dicendogli che non era una prostituta ma che era stato Tywin a spingerlo a mentire. Tyrion furioso chiede a Varys di mostrargli il passaggio segreto per raggiungere la Torre del Re e lì Tyrion trova Shae (la sua amante) nel letto di Tywin con niente addosso se non la collana d’oro di Tywin. Tyrion la strangola fino a ucciderla. Imbraccia poi una balestra e trova Tywin nella latrina. Tywin continua a sostenere che Tysha fosse una prostituta portando Tyrion ad ucciderlo con un colpo di balestra.

Il banchetto dei corvi

Dopo il ritrovamento del corpo di Tywin iniziano i preparativi per il funerale. Cersei fa rimuovere il cadavere di Shae ai Kettleblack minacciandoli di tagliare loro la lingua se fosse venuto fuori che la ragazza si trovava nelle stanze di suo padre. Il cadavere di Tywin viene lasciato per sette giorni nel Grande Tempio di Baelor.

La danza dei draghi

Quando Cersei viene umiliata e costretta a percorrere le vie di Approdo del Re nuda, Kevan Lannister pensa a come Tywin non avrebbe mai immaginato di vedere sua figlia condannata alla stessa sorte che era toccata all'amante di loro padre.

Citazioni di Tywin

E poi destituire ser Barristan Selmy. Che senso aveva? D'accordo, era avanti nell'età, ma il nome Barristan il Valoroso continua a significare molto nel reame. Ha reso onore a tutti i sovrani che ha servito. C'è qualcuno che può dire lo stesso del Mastino? Un cane lo premi gettandogli ossa sotto la tavola, non facendolo sedere al tuo fianco nel concilio.
Tywin a Tyrion Lannister[1]


Un solo uomo in cima alle mura ne vale dieci sotto le mura.[2]


Certe battaglie si vincono con le spade e le picche, altre con le penne e i corvi messaggeri.
Tywin a Tyrion Lannister[3]


Tyrion:«Che i Westerling e gli Spicer siano davvero stupidi al punto da credere che il lupo sia in grado sconfiggere il leone

Tywin: «Spesso, i peggiori stupidi sono più astuti degli uomini che ridono di loro.»

Tywin e Tyrion Lannister[4]


Quando i tuoi nemici ti sfidano, devi rispondere con il ferro e il fuoco. Quando fanno atto di sottomissione, tuttavia, devi aiutarli a rialzarsi. Altrimenti, nessun uomo sarà mai tuo suddito. E chiunque dica "Io sono il re", non è affatto un vero re. Qualcosa che Aerys non ha mai capito, ma che tu capirai. Quando avrò vinto questa guerra per te, restaureremo la pace del re e la giustizia del re.
Tywin a Joffrey Baratheon[5]


Non ho combattuto questa guerra per sistemare sul Trono di Spade re Robert Baratheon II.
Tywin a Cersei Lannister[5]


Tu non sei mio figlio. Dici di essere il lord comandante della Guardia Reale e nient'altro. Molto bene, ser. Va', va' a compiere il tuo dovere.
Tywin a Jaime Lannister[6]


Tywin: «Suppongo che il nostro attendente l'abbia mandata per la sua strada. Non me ne sono più occupato.»

Tyrion: «La sua strada per dove
Tywin: «Ovunque vadano le puttane.»

Tywin e Tyrion Lannister[7]


Citazioni su Tywin

Piuttosto che mettere un bambino, qualsiasi bambino, tra le grinfie di Lord Tywin, l'avrebbe buttato in una fossa piena di serpenti.
Eddard Stark [8]


Una volta, un giullare troppo temerario aveva detto per scherzo che perfino la merda di lord Tywin doveva essere venata d'oro. Si diceva che quel giullare fosse ancora vivo, nelle viscere di Castel Granito.
Tyrion Lannister [9]


Esistevano momenti, molto lontani nel tempo l'uno dall'altro, in cui lord Tywin Lannister minacciava di sorridere. In realtà non sorrideva mai, ma anche solo la minaccia di un suo sorriso era una cosa spaventosa da guardarsi.
Tyrion Lannister [4]


Kevan: «Tywin ti sembra un uomo duro, lo so, ma non è più duro di quello che deve essere. Nostro padre era gentile e amabile, e questo portò i suoi imbelli alfieri a deriderlo nelle loro gozzoviglie. Alcuni di loro osarono addirittura sfidarlo apertamente. Altri lord ricevettero a prestito il nostro oro e non si presero mai il disturbo di restituirlo. A corte, si esibivano in frizzi e lazzi riguardo ai "leoni senza denti". Perfino la sua concubina lo derubò, era poco più di una baldracca, eppure si servì a piene mani dei gioielli di nostra madre! Fu su Tywin che ricadde il non facile compito di riportare la Casa Lannister al suo giusto posto. Nello stesso modo in cui su di lui è ricaduto il compito di dominare il reame, e questo quando aveva poco più di vent'anni. Per altri vent'anni lui portò quel fardello, e tutto quello che ne ricavò fu l'invidia di un re demente. Invece degli onori che meritava, soffrì oltraggi senza fine, e cionondimeno lui diede ai Sette Regni pace, opulenza, giustizia. Perché tuo padre è un uomo giusto.»

Tyrion: «Tu gli vuoi bene.»
Kevan: «È mio fratello.»

Kevan Lannister a Tyrion Lannister [10]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tytos
 
Jeyne Marbrand
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Tywin
 
Joanna
Lannister
 
Kevan
 
Dorna Swyft
 
Genna
 
Emmon Frey
 
Tygett
 
Darlessa Marbrand
 
Gerion
 
Briony
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Robert
Baratheon
 
Cersei
 
Jaime
 
 
Lancel
 
Martyn
 
 
Janei
 
 
 
 
Ermesande Hayford
 
Tyrek
 
 
 
 
 
Joy
Hill
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Baratheon
 
 
 
Tyrion
 
Sansa
Stark
 
Willem
 
Discendenti
 
 


Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti
In altre lingue