Waymar Royce

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Royce.png
Waymar Royce
Guardianinotte.png
Waymar Royce.jpg
by Amok ©

Titolo

Ser

Affiliazione

Casa Royce
Guardiani della Notte

Cultura

Valle di Arryn

Data e luogo di nascita

Tra il 278 CA e il 279 CA[1], Pietra di Runa[2]

Data e luogo di morte

297 CA[1], Foresta Stregata, oltre la Barriera

Libri

Il Trono di Spade - Compare
Lo scontro dei re - Menzionato
Tempesta di spade - Menzionato
Il banchetto dei corvi - Menzionato

Serie tv

Stagione 1

Interpretato da

Rob Ostlere

Ser Waymar Royce è un cavaliere della Casa Royce. Terzogenito e figlio cadetto di Lord Yohn Royce, diventa un ranger dei Guardiani della Notte. Nella serie televisiva è interpretato da Rob Ostlere.


Indice


Aspetto e carattere

Waymar è un giovane affascinante dai bei lineamenti e dal corpo slanciato. Ha occhi grigi e si veste in modo molto ricercato. Dopo esser stato ucciso dagli Estranei ed esser diventato un non-morto, i suoi occhi appaiono di un blu profondo e il suo tocco è gelido.[3]

Waymar si vanta delle sue nobili origini e si dimostra arrogante nei confronti dei confratelli più anziani ed esperti.[4]


Storia

In quanto terzo figlio maschio di un lord, Waymar non ha molte possibilità di ereditare le ricchezze e i possedimenti della sua casata, perciò si unisce ai Guardiani della Notte.[3] Nel viaggio a nord verso la Barriera, è accompagnato dal padre. Lui e Lord Yohn sostano a Grande Inverno lungo il cammino e Sansa Stark s'infatua enormemente del giovane.[5] Alcuni confratelli in nero, fra cui Gared e Will, scherniscono Waymar alle spalle per via della sua vanità e della superiorità da lui ostentata.[3]

Poco prima degli eventi con cui si apre la saga, il Lord Comandante Jeor Mormont affida a Ser Waymar il comando di una spedizione nella Foresta Stregata a caccia di un gruppo di razziatori bruti. Nella sua missione, Waymar è affiancato da Gared e Will, che Mormont considera fra i suoi uomini migliori. Ser Waymar è senza alcun dubbio il meno esperto dei tre, poiché, al momento, ha servito la confraternita per nemmeno la metà di un anno. Tuttavia, Ser Waymar ha insistito per avere il comando adducendo come pretesto che ciò rientra nei doveri di un cavaliere. Non volendo recare offesa al padre del giovane, il Lord Comandante ha deciso di accontentarlo.[4]

I tre confratelli seguono le tracce dei bruti per nove giorni, dirigendosi prima a nord, poi a nord-ovest e, infine, nuovamente a nord. Il freddo non fa che inasprirsi. Il nono giorno, Will avverte una profonda agitazione e si sente sovrastato da una presenza gelida e implacabile che, acquattata nella foresta, lo osserva. Gared prova esattamente lo stesso. Nel medesimo giorno, Will trova l'accampamento dei bruti. Con circospezione, raccoglie informazioni e avvista otto persone, fra cui donne e uomini. Will attende parecchio, ma c'è qualcosa di strano: non ci sono affatto movimenti nell'accampamento. Il confratello ritorna da Ser Waymar e da Gared, riferendo loro che i bruti sono tutti morti. Probabilmente, li ha uccisi il freddo.[3]


Eventi recenti

Il Trono di Spade

Waymar viene assalito dagli Estranei - by Amok ©

Ser Waymar, Gared e Will si trovano non lontano dall'accampamento dei bruti che stavano inseguendo e discutono sul da farsi. Gared tenta di persuadere Ser Waymar a tornare alla Barriera, ma invano. Ser Waymar osserva che è alquanto improbabile che otto bruti adulti siano morti assiderati proprio in un periodo in cui la Barriera sta dando segno di sciogliersi. I tre confratelli vanno dunque in cerca dei cadaveri per capire cosa abbia realmente ucciso i bruti. Quando hanno quasi raggiunto l'accampamento, scende la notte e sorge una falce di luna. Gared sente che qualcosa non va e dà voce ai suoi pensieri, ma Ser Waymar zittisce il ranger esperto, schernendolo.[3]

Ser Waymar ordina a Gared di restare con i cavalli mentre lui e Will si recano nell'accampamento. Gared si offre di accendere un fuoco per tenere lontani eventuali aggressori. Viene severamente rimproverato da Ser Waymar, che gli dà dell'idiota per questo suo proposito. Waymar si allontana dunque con Will. Il suo abbigliamento (una soffice cappa nera di ermellino) e la sua spada lunga sono chiari segni della sua verde età e della sua inesperienza. Nell'accampamento dei bruti, Will e Ser Waymar non trovano cadaveri. Will si arrampica su di un albero nella speranza di avvistarli da qualche altra parte. Entrambi gli uomini sentono che il freddo si fa sempre più pungente. Ad un tratto, Ser Waymar è assalito dagli Estranei. Il cavaliere li affronta con coraggio, ma viene presto ucciso. Will osserva tutto nascosto tra i rami dell'albero. Ridiscende solo quando è sicuro che gli Estranei se ne siano andati. Di nuovo a terra, Will viene aggredito e strangolato da Ser Waymar, il quale si è nel frattempo risvegliato come non-morto.[3]

Il Lord Comandante Jeor Mormont illsutra a Tyrion Lannister la difficile situazione che la confraternita sta vivendo, sperando che il suo interlocutore scelga di prendere il nero. Mormont riferisce della spedizione dalla quale sia Will che Ser Waymar non hanno più fatto ritorno. Si dichiara pentito di aver dato il comando proprio all'inesperto Ser Waymar e non nasconde la sua delusione per il comportamento di Gared, il quale, alla Barriera da più tempo di lui, ha disertato ed è stato giustiziato da Lord Eddard Stark. Di Waymar e Will non si hanno tuttora notizie. Mormont ha mandato Benjen Stark in esplorazione oltre la Barriera per ritrovarli ed ora anche Benjen è scomparso. Non vi è nessun altro di abbastanza preparato e fidato che il Lord Comandante possa mandare in cerca di Benjen.[4]


Citazioni di Waymar

Vuoi danzare? Allora danza con me.[3]
Rivolto ad un Estraneo.



Famiglia

 
Yohn Royce
 
Sconosciuta
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Andar Royce
 
{Robar Royce}
 
{Waymar Royce}
 
Ysilla Royce
 
Mychel Redfort
 
 


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti