Aenys Frey

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
544px-House Frey.png
Aenys Frey
544px-House Frey.png
Aenysfrey.jpg
Aenys by Robert O'Leary

Titolo

Ser

Affiliazione

Casa Frey

Cultura

Terra dei Fiumi

Nato

nel o tra il 240 CA e 247 CA

Morto

nel 300 CA vicino a Grande Inverno

Coniuge

Tyana Wylde

Libri

Il gioco del trono - compare
Lo scontro dei re - compare
Tempesta di spade - compare
Il banchetto dei corvi - menzionato
La danza dei draghi - compare

Ser Aenys Frey è un cavaliere della Casa Frey, terzo figlio maschio di lord Walder Frey avuto dalla sua prima moglie, Perra Royce. Ha sposato Tyana Wylde, da cui ha avuto due figli, Aegon e Rhaegar.[1]


Indice

Aspetto e carattere

Aenys è alto e pelato, ma vecchio e ingobbito, con grandi occhi rossi e acquosi e le mani nodose.[2] Si dice abbia gli occhi affamati e ravvicinati, con un naso appuntito. La sua barba è sottile e grigia e, secondo Theon Greyjoy, la forma ricorda la coda di un ratto,[3][4] ma non riesce a nascondere il mento sfuggente. Aenys, soldato esperto, ma più considerato per le sue doti di comandante che di guerriero, è intelligente e crudele.[3]


Eventi recenti

Il gioco del trono

Aenys assiste alla trattativa tra Catelyn Tully e lord Walder Frey alle Torri Gemelle.[5]


Lo scontro dei re

Aenys ha il comando della fanteria della Casa Frey, 500 uomini, che compongono l'avanguardia dell'esercito di lord Roose Bolton durante la Battaglia al Guado dei Rubini.[2] Figura tra i prigionieri catturati da Vargo Hoat e portati ad Harrenhal, in realtà una trappola architettata da lord Bolton, che ha affidato a Vargo alcuni finti prigionieri, per favorire la caduta della fortezza.[6] Nonostante suo padre gli abbia affidato il comando dei suoi uomini, Aenys sembra spesso reclutante, perso e poco disposto a far valere la sua parola, così il comando viene diviso con i suoi secondi, i fratellastri Hosteen e Jared e il bastardo Ronel Rivers.[2]

Dopo aver saputo della sconfitta di Stannis Baratheon nella Battaglia delle Acque Nere, ser Aenys è a favore di una ritirata fino alla riva settentrionale della Forca Verde, facendo notare che non dispongono delle forze necessarie per fermare lord Tywin Lannister, se questo dovesse tornare a riprendersi Harrenhal, ma lord Bolton risponde tranquillamente che Tywin sarà impegnato a organizzare le nozze del nipote e che quindi non si dirigerà immediatamente verso la fortezza da loro occupata.[2]


Tempesta di spade

Aenys, insieme a ser Hosteen e ser Danwell, continua a rappresentare la Casa Frey ad Harrenhal, ora sotto il controllo di lord Roose Bolton, e lì incontra ser Jaime Lannister e Brienne di Tarth, quando i prigionieri raggiungono la fortezza con i Bravi Camerati. Aenys non sembra impressionato o scosso quando Brienne dice che Sansa e Arya Stark saranno uccise se Jaime non raggiunge sano e salvo Approdo del Re. Quando la donna aggiunge poi di essere in missione per conto di re Robb Stark, Aenys sputa per terra in segno di disprezzo e dice che il giovane ha infranto il suo patto con la Casa Frey.[7]

Quando lord Bolton lascia Harrenhal per tornare alle Torri Gemelle per il matrimonio tra lord Edmure Tully e Roslin Frey, per poi partire alla volta del Nord, ser Aenys e i suoi 1500 uomini lo precedono. Le fortissime piogge autunnali hanno gonfiato così tanto fiumi che lui e il suo esercito fanno fatica ad attraversare il Tridente al Guado dei Rubini.[8]


Il banchetto dei corvi

Aenys e ser Hosteen Frey hanno il comando di duemila soldati Frey che seguono lord Roose Bolton, diretto verso Nord per riconquistare Moat Cailin in nome di re Tommen Baratheon.[9]


La danza dei draghi

Aenys e ser Hosteen Frey guidano il contingente di 400 uomini che costituisce l'avanguardia dell'esercito di lord Roose Bolton, [3] prima a Barrowton, dove attendono invano l'arrivo dei loro cugini Jared e Symond e del secondogenito di Aenys, Rhaegar, partiti da Porto Bianco e scomparsi lungo il tragitto,[10], poi a Grande Inverno.[11] Aenys assiste al matrimonio di Ramsay Snow e "Arya Stark".[12]

Quando alcuni soldati muoiono per cause misteriose, tra cui il suo scudiero, trovato morto e nudo, inizialmente interpretato come un incidente, Aenys è uno dei signori che interrogano Theon Greyjoy sulle misteriose morti, fino a quando Barbrey Dustin gli fa notare che Theon è talmente distrutto da non essere in grado di compiere atti del genere. Se la prende poi con Wyman Manderly, accusandolo anche della sparizione del figlio e dei cugini, oltre di aver commissionato gli omicidi, facendo infuriare gli altri nobili del Nord presenti nella sala.[13]

Per evitare altri scontri all'interno del castello, lord Bolton manda Aenys e Hosteen a guidare l'avanguardia per affrontare l'esercito di Stannis Baratheon.[14]


The Winds of Winter

L'avanguardia dei Frey cade in una trappola architettata da Mors Umber. Aenys muore e ser Hosteen Frey prende il comando del contingente incaricato di attaccare Stannis Baratheon. La notizia fa piacere a Stannis, dato che Hosteen non è molto sveglio, al punto che il re lo soprannomina "ser Stupido", mentre Aenys sarebbe stato un avversario più subdolo e pericoloso.[15]


Famiglia

 
Walder
 
Perra Royce
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aenys
 
Tyana Wylde
 
 
 
 
 
Perriane
 
Leslyn Haigh
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aegon "il Sanguinario"
 
Rhaegar
 
Jeyne Beesbury
 
Harys Haigh
 
Donnel Haigh
 
Alyn Haigh
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Robert
 
Walda "la Bianca"
 
Jonos
 
Walder Haigh


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti