Alester Florent

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
544px-House Florent.PNG
Alester Florent
544px-House Florent.PNG
Alester Florent.jpg
Lord Alester – by The Mico

Titoli

Lord della Fortezza di Acquachiara
Primo Cavaliere del Re

Affiliazione

Casa Florent

Consorte

Melara Crane

Luogo di nascita

Fortezza di Acquachiara[1]

Data e luogo di morte

300 CA, Roccia del Drago

Libri

Lo scontro dei re - Compare
Tempesta di spade – Compare
La danza dei draghi – Menzionato

Melisandre consegna Alester Florent alle fiamme in cambio di venti propizi per la spedizione al Nord - by Dejan Delic©


Alester Florent è il lord della Fortezza di Acquachiara ed il capo della Casa Florent. Ha sposato Melara Crane, dalla quale ha avuto tre figli, Melessa, Alekyne e Rhea Florent. Ha tre fratelli, Ser Axel, Ser Ryam e Ser Colin Florent, ed una sorella, Rylene Florent. Sua nipote Selyse è la moglie di Stannis Baratheon. È il nonno materno di Samwell Tarly.


Indice


Aspetto e carattere

Alester è un uomo anziano, alto e smilzo. Ha capelli d’argento e una barbetta appuntita che gli incornicia il viso allungato e caratteristico.[2] È ricco, cortese e ambizioso.[3]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Dopo aver, inizialmente, seguito la Casa Tyrell nel sostenere Renly Baratheon, Alester aduna i suoi vassalli e diviene il primo degli alleati di Renly a cambiare schieramento per sposare la causa di Stannis Baratheon.[4] È inoltre uno dei primi a misconoscere i Sette Dèi a favore del Dio della Luce, R'hllor.[3] Per un breve periodo, ricopre la carica di Primo Cavaliere per conto di Stannis.[5]


Tempesta di spade

In seguito alla sconfitta di Stannis nella Battaglia delle Acque Nere, i compiti diplomatici vengono momentaneamente affidati a Selyse e Alester Florent. Selyse consegna ad Alester il sigillo reale affinché egli si faccia portavoce del marito.[6] Il Trono di Spade confisca ai Florent la proprietà della Fortezza di Acquachiara per l’appoggio prestato al pretendente rivale.[7]

Alester viene gettato nelle prigioni di Roccia del Drago a causa del suo tentativo di negoziare la pace coi Lannister nella speranza di riottenere il suo seggio.[2] Il fratello Axell Florent si unisce all’accusa d’alto tradimento contro di lui.[8]

Denys Mallister ricorda d’aver disarcionato entrambi i nonni di Samwell Tarly nel corso dello stesso torneo.[9]


Il banchetto dei corvi

Alester non compare negli eventi di questo volume della saga, ma in appendice si riporta che egli è stato bruciato vivo con l’accusa di tradimento contro re Stannis Baratheon.[10]


La danza dei draghi

Davos Seaworth ricorda che, quando Stannis ha deciso d’intervenire in aiuto dei Guardiani della Notte alla Barriera, Melisandre ha consegnato Alester alle fiamme perché il suo dio le inviasse venti propizi per il viaggio sino al Forte Orientale.[11]


Citazioni di Alester

Alester: Tu mi conosci come uomo d'onore...
Cortnay: Io ti conosco come uomo d'ambizione. Qualcuno che cambia re e dei con la stessa facilità con cui io mi cambio gli stivali.[3]
Alester e Cortnay Penrose



I miei bauli sono andati perduti quando i Lannister hanno assaltato il nostro accampamento. Sono riuscito a fuggire con soltanto la maglia di ferro che avevo addosso e gli anelli alle dita. Senza dubbio alcuno, in questo momento, un qualche sguattero, un qualunque stalliere se ne sta andando in giro per Approdo del Re sfoggiando il mio farsetto di velluto ricamato e il mio mantello ornato di gioielli. Ma la guerra ha i suoi orrori, ogni uomo è consapevole di questo.[2]
Rivolto a Davos Seaworth



Stannis Baratheon non arriverà mai a sedere sul Trono di Spade. È forse tradimento dire la verità? Un'amara verità, certo, ma non per questo meno valida.[2]
Rivolto a Davos Seaworth



Nessun tradimento. Mai, il tradimento. Amo sua maestà più di qualsiasi altro uomo. Mia nipote è la regina, e io sono rimasto leale a Stannis quando uomini ben più saggi di me lo hanno abbandonato. Io sono il suo Primo Cavaliere, il Primo Cavaliere del re, come faccio a essere un traditore? [2]
Rivolto a Davos Seaworth



Citazioni su Alester

Questo è un uomo sconfitto.[2]
Dai pensieri di Davos Seaworth



Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
Sconosciuto
 
Sconosciuto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Alester}
 
Melara
Crane
 
Ser
Axell
 
 
 
 
 
 
 
{Ser
Ryam}
 
Rycherd
Crane
 
Rylene
 
 
Ser
Colin
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Alekyne
 
Melessa
 
Randyll
Tarly
 
Rhea
 
Leyton
Hightower
 
 
 
{Ser
Imry}
 
Ser Hosman
Norcross
 
Delena
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Samwell
Tarly
 
 
 
 
Stannis
Baratheon
 
Selyse
 
 
 
Alester
Norcross
 
Renly
Norcross
 
Edric
Storm
 
 
Maester
Omer
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Shireen
Baratheon
 
Ser
Erren
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Merrell


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti