Anguilla Pigra

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.

L' Anguilla Pigra è una bettola malfamata di Porto Bianco.[1]


Indice

Posizione

Per raggiungere l'Anguilla Pigra bisogna superare la Porta della Foca e attraversare la piazza acciottolata chiamata Corte del Vecchio Piede di Pesce. L'ingresso alla taverna si trova in fondo a una rampa di scale, sotto un magazzino pieno di pelli di pecora.


Storia

Quando Davos Seaworth era ancora un contrabbandiere, l'Anguilla era rinomata per offrire le puttane più vecchie e il vino più scadente di Porto Bianco, oltre a pasticci di carne pieni di grasso e cartilagini, immangiabili nei giorni migliori, tossici in quelli peggiori. Con un cibo del genere, la maggior parte della gente del posto rifuggiva dalla taverna, lasciandola ai marinai che non potevano avere idea di come stavano le cose. All'Anguilla pigra non si trovavano mai né una guardia della città né doganieri. Nel locale, il tempo sembra essersi fermato.[1]


Interni

Il soffitto a botte è nero di fuliggine, il pavimento di terra battuta, l'aria puzza di fumo, carne andata a male e vomito stantio. Le grosse candele di sego sui tavoli fanno più fumo che luce e infatti l'intero edificio è immerso nella penombra. Il locale è ampio, con tanti angoli e nicchie in ombra dove stare in pace. All'interno si trova anche un focolare.[1]


Eventi recenti

La danza dei draghi

Davos Seaworth si reca all'Anguilla Pigra per cercare di ottenere informazioni su quanto sta succedendo a Porto Bianco e nei dintorni e fa una serie di interessanti scoperte sulle case nobili del Nord.

I discorsi degli avventori si spostano poi sui Targaryen e sulla figlia del re folle, di cui però nessuno ricorda il nome. Davos si intromette e dice che si chiama Daenerys, come la sua antenata andata in sposa al principe Maron Martell, ma non sa che cosa ne è stato di lei. Un rematore di Braavos racconta allora una storia che ha sentito a Pentos, quando la sua nave era ormeggiata accanto al mercantile Fanciulla dagli Occhi Scuri: durante una bevuta, l'attendente del capitano gli racconta che a Qarth una ragazzina era salita a bordo, alla ricerca di un passaggio per l'Occidente per sé e i suoi tre draghi, ma il capitano aveva detto no. La ragazza in questione aveva i capelli d'argento e gli occhi viola.[1]


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti