Antica Via

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.

Antica Via è un termine usato dagli Uomini di Ferro per indicare l'antica tradizione di razziare e depredare. Acquisire oggetti tramite una battaglia anziché comprarli viene chiamato "pagare il prezzo del ferro".[1]

Prima della Guerra di Conquista, gli uomini di ferro compivano attacchi lampo sulle coste del Continente Occidentale per portare via donne, bottino e bruciare tutto quello che non riuscivano a portare via. In questo modo sono riusciti a costruirsi un vasto regno nelle Terre dei Fiumi, anche se le loro navi lunghe sono conosciute dalle Città Libere fino alla costa meridionale del continente, vicino a Vecchia Città. Quando attaccano una fortezza, gli uomini di ferro non lanciano pietre o stringono un assedio prolungato fino ad affamare il nemico, ma si lanciano all'assalto con rampini e scale.

Durante la Guerra di Conquista, Aegon il Conquistatore ha imposto la pace agli uomini di ferro e ha dichiarato le loro abitudini di razziatori, illegali almeno nel Continente Occidentale, mentre avrebbero potuto continuare ad attaccare carichi e insediamenti delle Città Libere o di altri luoghi più lontani. Coloro che continuano a razziare e depredare si dice siano "fedeli all'Antica Via".[2]


Indice

Eventi recenti

Lo scontro dei re

Mentre è in viaggio per tornare a Pyke, Theon Greyjoy pensa che gli Uomini di Ferro abbiano completamente abbandonato l'Antica Via, soprattutto dopo il fallimento della Ribellione dei Greyjoy. Una volta arrivato sull'isola scopre però che non solo alcuni stanno proseguendo nelle razzie, ma che la maggior parte degli isolani è favorevole all'applicazione della Antica Via per riconquistare l'antica gloria del passato. Mosso da questo senso di rivalsa, Balon Greyjoy, sostenitore della Antica Via, si incorona di nuovo re e si lancia all'attacco del Nord.[1]


Il banchetto dei corvi

Dopo la morte di re Balon Greyjoy si tiene un'Acclamazione di Re per scegliere il suo successore. Tra i molti pretendenti, l'unica a sostenere la fine della guerra e la ricerca di un accordo di pace è la figlia del defunto re, Asha, mentre tutti gli altri sono favorevoli al mantenimento di alcune abitudini tipiche della Antica Via. Al termine dell'Acclamazione prevale Euron Greyjoy, fratello di Balon, che promette infatti di conquistare l'intero Continente Occidentale e tornare alla gloria del passato.[3]

L'esempio palese del definitivo ritorno all'Antica Via è la Battaglia delle Isole Scudo, dove gli uomini di ferro vincono e conquistano l'arcipelago dell'Altopiano e si preparano a risalire il Mander per attaccare Vecchia Città. Quando però re Euron decide di vendere molti prigionieri come schiavi e non di riportarli alle Isole perché diventino servi o mogli di sale, molti storcono il naso, perché la vendita di schiavi non è prevista nell'Antica Via.[4]


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti