Arryk Cargyll

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Cargyll.PNG
Arrik Cargyll
Kingsguard.PNG

Titolo

Ser

Affiliazione

Casa Cargyll
Guardia Reale
I Verdi

Data e luogo di morte

130 CA, Roccia del Drago

Libri

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato
The Rogue Prince – Menzionato
La principessa e la regina – Menzionato
Il Trono di Spade – Menzionato
Lo scontro dei re – Menzionato
Il banchetto dei corvi - Menzionato

Ser Arryk Cargyll è un cavaliere della Casa Cargyll. Serve nella Guardia Reale durante il regno dei re Viserys I Targaryen e Aegon II Targaryen.[1]


Storia

Arryk ha un gemello, Ser Erryk Cargyll, a sua volta un membro della Guardia Reale.

Aryk e suo fratello Erryk sono entrambi disarcionati da Criston Cole nel torneo in onore di Viserys I, che si tiene a Maidenpool nell’anno 105 CA.[2]

Alla morte di re Viserys, Arryk si schiera con il di lui successore, re Aegon II Targaryen, unendosi al partito dei verdi. Dopo l’avvenuta incoronazione di Aegon all’interno della Fossa del Drago, Arryk accompagna il nuovo sovrano nella sala del trono della Fortezza Rossa. Il suo gemello Erryk, al contrario, sceglie di appoggiare la regina Rhaenyra Targaryen e la sua fazione politica, i neri.[1]

Arryk e Ser Gwayne Hightower scortano Gran Maestro Orwyle a Roccia del Drago, ove questi tenta, invano, di riconciliare i due Targaryen ricorrendo alla diplomazia.[1]

Ser Criston Cole invia Ser Arryk a Roccia del Drago nell’intenzione d’infiltrarlo sull’isola spacciandolo per il gemello Ser Erryk. Il compito di Arrik è quello di eliminare Rhaenyra (o uno dei suoi figli: i resoconti pervenuti al riguardo sono differenti). La sorte vuole però che, nella cittadina, Arrik s’imbatta nel fratello. I cantastorie raccontano che i gemelli si dichiarino il loro affetto prima d’assolvere il proprio dovere incrociando le spade e lottando per un’ora, al termine della quale essi muoiono, piangenti, l’uno nelle braccia dell’altro.[3] Fungo, che dichiara d’aver assistito al duello, afferma tuttavia che la realtà è ben più crudele: i fratelli si sono condannati a vicenda per alto tradimento, trucidandosi nel giro di pochi attimi.[4]


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti