Ashara Dayne

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
DayneCoA.png
Ashara Dayne
DayneCoA.png
Ashara .jpg
by Selenada

Affiliazione

Casa Dayne

Cultura

Dorniana

Libri

Il Trono di Spade - menzionata

Lo scontro dei re - menzionata

Tempesta di Spade - menzionata

La danza dei draghi - menzionata


Ashara Dayne è una nobildonna della Casa Dayne e la sorella minore del celebre cavaliere Ser Arthur Dayne. Si toglie la vita poco dopo la fine della Ribellione di Robert.


Indice


Aspetto

Ashara è alta, con lunghi capelli scuri e magnetici occhi viola[1]. E’ nota per la sua grande bellezza. Molti uomini s’invaghiscono di lei, compresi Barristan Selmy e, secondo i pettegolezzi, Eddard Stark[2].


Storia

Ashara è una delle dame di corte della principessa Elia Martell. Presenzia al Torneo di Harrenhal, durante il quale danza con diversi uomini, incluso Eddard Stak, ma solo dopo che il di lui fratello Brandon, molto più estroverso, ne parla con lei[3].

Dopo gli accadimenti alla Torre della Gioia, Ned Stark torna a Stelle al Tramonto per informare i Dayne della morte di Ser Arthur e per riportare ai suoi familiari la spada del defunto, "Alba". Ashara si suicida gettandosi da una delle torri di Stelle al Tramonto, quella chiamata Spada di Roccia Pallida e situata su di una scogliera a strapiombo sul mare. Il suo corpo non viene mai ritrovato[2].

Ned Stark torna a Grande Inverno con il neonato Jon Snow, che riconosce come suo bastardo, rifiutandosi però di rivelare il nome della madre del bambino. Ciò alimenta delle voci secondo le quali Ashara sarebbe la madre del bastardo[3]: il dolore provocato dalla scoperta che il suo amato era il responsabile della morte del fratello potrebbe essere la vera la causa del suicidio della donna[1][2].

Ser Barristan Selmy crede che Ashara abbia partorito una figlia già morta. Secondo Selmy, un uomo l’ha disonorata ad Harrenhal durante il torneo, mettendola incinta. Il racconto di Selmy è ambiguo. Nella sua versione, Ashara si toglie la vita perché distrutta dalla morte della sua bambina o, forse, per la perdita dell'uomo che l’ha disonorata o, ancora, per la vergogna che deriva dall'esser stata disonorata. Selmy pensa che, se avesse saputo dei sentimenti che lui nutriva nei suoi confronti, ella non si sarebbe uccisa; è convinto che questo l'avrebbe portata a chiedere il suo aiuto, piuttosto che quello di uno Stark[4].


Famiglia

 
 
 
 
 
 
Dayne Sconosciuto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dayne Sconosciuto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Dayne Sconosciuto
 
{Ashara Dayne}
 
 
{Arthur Dayne}
 
Allyria Dayne
 
 
Gerold Dayne
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Edric Dayne
 
 
 
 
 
 
 


Fonti e note

  1. 1,0 1,1 Il trono di spade, Capitolo 6, Catelyn.
  2. 2,0 2,1 2,2 I fiumi della guerra, Capitolo 15, Arya.
  3. 3,0 3,1 La regina dei draghi, Capitolo 13, Catelyn.
  4. La danza dei draghi, Capitolo 19, Il Distruttore di Re (Barristan III).
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti