Baelor Blacktyde

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Blacktyde.PNG
Baelor Blacktyde
Blacktyde.PNG
Kulbongkot ChutaprutikornBaelor Blacktyde.JPG
Baelor by FFG

Titolo

Lord di Blacktyde
Capitano della Uccello Notturno

Affiliazione

Casa Blacktyde

Cultura

Isole di Ferro

Morto

nel 300 CA a Vecchia Wyk

Libri

Lo scontro dei re - menzionato
Tempesta di spade - menzionato
Il banchetto dei corvi - appare

Baelor Blacktyde è lord di Blacktyde, capo della Casa Blacktyde e capitano della Uccello Notturno.[1]


Indice

Aspetto

Baelor è un uomo di bell'aspetto e senza barba.


Storia

Dopo la Ribellione dei Greyjoy, Baelor vive per otto anni a Vecchia Città come ostaggio. Quando torna nelle Isole di Ferro, si scopre essere diventato un seguace del Culto dei Sette Dèi. Rimane orfano di padre durante la ribellione.[1]


Eventi recenti

Il banchetto dei corvi

Prima di raggiungere Vecchia Wyk per partecipare all'Acclamazione di Re, Baelor si ferma a Dieci Torri per consultarsi con lord Rodrik Harlaw.[2] Durante il banchetto prima dell'Acclamazione, chiede a Victarion Greyjoy se ha intenzione di mettere fine alla guerra intrapresa dall'ormai defunto lord Balon, ma quando il capitano gli risponde che ha invece intenzione di continuare a combattere, Baelor se ne va.[1] E' uno dei primi a urlare il nome di Asha Greyjoy durante l'Acclamazione.[3]

Dopo che l'Acclamazione conferma Euron Greyjoy nel ruolo di Re delle Isole di Ferro, Baelor si rifiuta di riconoscere il nuovo sovrano e cerca di fuggire. Victarion, però, aveva dato ordine di bloccare tutta la Culla di Nagga e di fermare le navi che avrebbero cercato di allontanarsi. Baelor viene catturato e viene portato in catene al cospetto di Euron. Come punizione per non aver voluto riconoscere il suo nuovo re, Baelor viene ucciso e il suo corpo diviso in sette parti dall'equipaggio di Euron, un macabro omaggio alla sua fede nei Sette Dèi.[4] Euron tiene per sé il mantello di zibellino del defunto.[4]


Citazioni di Baelor

Balon era folle, Aeron lo è ancora di più ed Euron è il più folle di tutti.
Baelor a Victarion Greyjoy [1]



Fonti e note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 Il banchetto dei corvi, Capitolo 18, Il Comandante di Ferro.
  2. Il banchetto dei corvi, Capitolo 11, La Figlia della Piovra.
  3. Il banchetto dei corvi, Capitolo 19, The Drowned Man.
  4. 4,0 4,1 Il banchetto dei corvi, Capitolo 29, Il Predone.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti