Belwas

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Belwas
Strong Belwas.jpg
Belwas by Amok©

Alias

Belwas il Forte

Affiliazione

Casa Targaryen
Guardia della Regina
Concilio Regnante di Meereen

Cultura

Meereen

Libri

Lo scontro dei re - compare
Tempesta di spade - compare
Il banchetto dei corvi - menzionato
La danza dei draghi - compare

Belwas, più conosciuto come Belwas il Forte, è un enorme eunuco con la pelle abbronzata. Il suo soprannome gli deriva dal tempo in cui combatteva nelle fosse di Meereen.[1] Sostiene di non aver mai perso un incontro e che permette a ogni suo avversario di tagliarlo prima di ucciderlo.


Indice

Aspetto

La pelle di Belwas è marrone. Ha il sorriso sdentato, il cranio pelato, le guance lisce da eunuco, un petto grande e la pancia enorme. Secondo Daenerys, le sue braccia sembrano tronchi di alberi. Belwas è grande tre volte più di Daenerys e lei pensa che l'uomo pesi quasi 130kg, la prima volta che lo vede.[1] Indossa pantaloni larghi, una fascia di seta gialla in vita e un gilè di pelle punteggiato di borchie di ferro, assurdamente piccolo per il suo torace[2] e che gli lascia scoperta la parte superiore del corpo e la ragnatela di cicatrici pallide su petto, braccia e pancia. Le sue armi sono un arakh ricurvo, che porta sempre con sé, e un piccolo scudo grande come un piatto, che tiene in mano e non legato all'avambraccio, come un cavaliere.[2]


Storia

Belwas è uno schiavo, nato e addestrato a Meereen[2], un veterano che si è guadagnato un'ottima reputazione combattendo nelle fosse della città. Sostiene di non aver mai perso un incontro: la sua mossa preferita è lasciarsi colpire da ogni suo avversario una volta, poi passare all'offensiva e ucciderlo. Belwas è orgoglioso delle sue cicatrici, tanto che esorta Daenerys Targaryen a contarle, per sapere quanti nemici ha sconfitto.[1] [3] Pensa che i "ragazzi del cavallo" dothraki siano degli avversari divertenti: sostiene di averne uccisi molti nelle fosse di combattimento e che le campanelle nei loro capelli suonavano mentre morivano.[1]

Belwas viene poi venduto a Qohor e da lì a Pentos. Il suo ultimo proprietario è Illyrio Mopatis, che descrive come un "'uomo grasso con il puzzo dolce nei capelli". Illyrio manda Belwas a cercare Daenerys per riportarla a Pentos.[1] Belwas ricorda che Illyrio ha pianto quando ha saputo della morte di Viserys Targaryen e, più tardi, racconta della scena a Daenerys e Jorah Mormont. Il cavaliere si chiede se Illyrio abbia pianto per la morte del principe o perché la sua morte ha mandato a monte i suoi piani per farlo ascendere al trono dei Sette Regni.[2]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Insieme al suo anziano scudiero, Arstan Barbabianca, Belwas viene mandato da Illyrio Mopatis a cercare e proteggere Daenerys Targaryen. I due trovano la ragazza a Qarth e dicono che devono riportarla a Pentos: Belwas dice inoltre a Daenerys che hanno tre navi per riportarla da Illyrio.[1]


Tempesta di spade

Belwas viaggia a bordo della Balerion insieme a Daenerys Targaryen. Il suo scudiero si prende cura di lui e sulla nave Belwas non fa altro che mangiare.[2]

Belwas è una delle guardie del corpo di Daenerys quando la ragazza incontra i Buoni Padroni per acquistare gli Immacolati.[4] L'eunuco è con Daenerys anche quando lei incontra i capitani delle compagnie mercenarie fedeli a Yunkai. Quando Prendahl na Ghezn, uno dei capitani dei Corvi della Tempesta, la insulta, Belwas si offre di tagliargli la lingua, ma la ragazza non glielo permette perché il capitano è sotto la sua protezione.[5]

Quando Daenerys assedia Meereen, Oznak zo Pahl esce dalla città a cavallo e con una lancia di 4 metri per sfidare gli assedianti e scegliere un campione. Daenerys decide che Belwas è lo sfidante perfetto, dato che lo può sacrificare e che Oznak non ricaverebbe del prestigio dall'uccidere un ex schiavo, mentre la sconfitta da parte di un ex schiavo sarebbe un insulto. Belwas ferisce il cavallo di Oznak, obbligandolo ad affrontarlo con la spada. Dopo avergli permesso di ferirlo sul ventre, Belwas uccide Oznak e lo decapita, sollevando poi la testa mozzata perché gli abitanti di Meereen vedano. I difensori della città fanno piovere un nuvolo di frecce, ma Belwas è fuori dalla loro portata. Il colossale eunuco si abbassa quindi per defecare verso la città, si pulisce con il mantello di Oznak, saccheggia il corpo e uccide il cavallo. Poiché Daenerys ha perso il suo primo marito per una ferita simile, obbliga Belwas, reclutante, a lasciare che un liberto di Yunkai si prenda cura della ferita quando il guerriero torna all'accampamento.[3]

Più avanti, sempre durante l'assedio, Belwas, ser Barristan Selmy, ser Jorah Mormont e altri venti uomini entrano a Meereen passando per le fognature. Alcuni liberti del gruppo hanno paura dei ratti giganteschi, fino a quando Belwas ne prende uno e lo divide in due con un morso. Appena entrati in città, Belwas guida gli uomini fino alle fosse di combattimento più vicine, dove convincono gli schiavi a ribellarsi, permettendo così a Daenerys di conquistare la città. Quando, più tardi, Daenerys caccia Jorah, Belwas trascina l'uomo fuori dalla sala del trono della regina.[6]


La danza dei draghi

Belwas fa parte della Guardia della Regina di Daenerys Targaryen, sempre accanto alla sovrana mentre tiene corte. Durante uno di questi incontri, Belwas sferra un pugno a lord Ghael, l'emissario di Astapor che aveva appena sputato addosso a Daenerys, rompendogli i denti e trascinandolo poi fuori dalla sala del trono.[7] In qualità di ex gladiatore, Belwas è favorevole alla riapertura delle fosse di combattimento.[8]

Durante il banchetto di nozze della regina, in occasione della riapertura delle fosse di combattimento,Belwas viene quasi ucciso dal veleno contenuto in un piatto di locuste dato a lui dopo che Daenerys le aveva rifiutate quando Hizdahr zo Loraq gliele aveva offerte.[9][10] L'eunuco riesce a sopravvivere grazie alla sua stazza enorme, anche se la sua forza sembra essere stata notevolmente ridotta dopo l'esperienza. Ser Barristan Selmy lo sceglie come membro del Concilio Regnante di Meereen, istituito dall'anziano cavaliere in persona. Quando la città è ormai circondata da nemici e Daenerys è sparita, ser Barristan tiene un concilio di guerra nel quale Belwas si propone per un duello tra campioni, mentre gli altri prediligono una battaglia più tradizionale.[11][12][13]


Belwas nella serie televisiva

Il personaggio di Belwas nella serie tv Il trono di spade non esiste e alcuni eventi che lo riguardano sono stati trasferiti su altri personaggi. Ser Barristan Selmy raggiunge da solo Daenerys Targaryen e si presenta immediatamente, rendendo quindi inutile la presenza di Belwas, che serviva a far passare Barristan per il suo scudiero.[14] Il ruolo di Belwas come guardia del corpo della regina viene quindi assunto da ser Barristan in altre occasioni, sia quando lei incontra i Buoni Padroni di Astapor[15] sia durante il suo incontro con il nobile di Yunkai.[16]

Nel duello alle porte di Meereen contro Oznak zo Pahl, il ruolo di Belwas viene assunto invece da Daario Naharis.[17]


Citazioni di Belwas

Lascio che ogni uomo mi tagli una volta, prima di ucciderlo. Conta i tagli e saprai quanti Belwas il Forte ha abbattuto.
Belwas a Daenerys Targaryen[1]



Fonti e note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 1,6 Lo scontro dei re, Capitolo 63, Daenerys.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 Tempesta di spade, Capitolo 8, Daenerys.
  3. 3,0 3,1 Tempesta di spade, Capitolo 57, Daenerys.
  4. Tempesta di spade, Capitolo 27, Daenerys.
  5. Tempesta di spade, Capitolo 42, Daenerys.
  6. Tempesta di spade, Capitolo 71, Daenerys.
  7. La danza dei draghi, Capitolo 16, Daenerys.
  8. La danza dei draghi, Capitolo 23, Daenerys.
  9. La danza dei draghi, Capitolo 52, Daenerys.
  10. La danza dei draghi, Capitolo 55, La Guardia della Regina (Barristan I).
  11. La danza dei draghi, Capitolo 59, Il Cavaliere Rifiutato (Barristan II).
  12. La danza dei draghi, Capitolo 67, Il Distruttore di Re (Barristan III).
  13. La danza dei draghi, Capitolo 70, Il Primo Cavaliere della Regina (Barristan IV).
  14. Valar Dohaeris, stagione 3, episodio 1
  15. E ora la sua guardia si è conclusa, stagione 3, episodio 4
  16. Baciata dal Fuoco, stagione 3, episodio 5
  17. La fuga, stagione 4, episodio 3
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti