Borros Baratheon

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
House Baratheon.PNG
Borros Baratheon
House Baratheon.PNG

Titolo

Lord di Capo Tempesta

Affiliazione

Casa Baratheon
I Verdi

Cultura

Terre della Tempesta

Data e luogo di morte

131 CA, Strada del Re

Libri

La principessa e la regina – Menzionato
Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato

Lord Borros Baratheon è il lord di Capo Tempesta al tempo della Danza dei Draghi.


Indice


Aspetto e carattere

L’aspetto fisico di Borros non viene descritto, ma si presume che sia alto e robusto, con occhi azzurri e capelli neri, com’è tipico dei Baratheon.

Borros è più battagliero persino del fratello Lord Boremund Baratheon, un grande guerriero.[1]

Non sa leggere.[1]


Storia

Vedi anche: Danza dei Draghi (guerra)

All'inizio della guerra civile denominata Danza dei Draghi, sia i neri che i verdi ambiscono ad ottenere l’appoggio di Lord Borros in battaglia. Il principe Aemond il Guercio si propone di sposare una delle quattro figlie di Borros per portare la Casa Baratheon dalla parte della sua fazione, i verdi. Con questo proposito, si reca perciò a Capo Tempesta in sella al suo drago Vhagar. Poco dopo il suo arrivo al castello, giunge anche Lucerys Velaryon, uno dei figli di Rhaenyra Targaryen, incaricato di chiedere il sostegno del lord a favore dei neri. Esistono diversi resoconti circa quel che accade in seguito: alcuni testimoni affermano che Lord Baratheon appaia visibilmente a disagio quando Lucerys fa il suo ingresso trovandolo a trattare con Aemond, poiché il padre di Borros era stato un grande sostenitore della principessa Rhaenys Targaryen dei neri, mentre altri attestano che egli abbia soppesato a lungo le offerte di entrambi i partiti.[1]

Infine, Borros rifiuta la proposta di Lucerys in quanto il ragazzo, a differenza di Aemond, è impossibilitato a sposare una delle sue figlie perché già fidanzato con la cugina Rhaena Targaryen. Sebbene Borros proibisca a zio e nipote di scontrarsi sotto il suo tetto, permette, di fatto, ad Aemond d’inseguire Lucerys e compiere la sua vendetta a patto che ciò avvenga fuori della sua dimora. È così che l’imponente Vhagar raggiunge il più piccolo Arrax, montato da Lucerys, abbattendo con facilità cavalcatura e cavaliere.[1] La guerra civile ha ora veramente inizio, con Capo Tempesta ufficialmente schierato con i verdi di Aegon II.[1][2]

Quando Rhaenyra e il marito Daemon prendono la capitale, la principessa Jaehaera Targaryen, figlia di re Aegon, è condotta al sicuro a Capo Tempesta da Ser Willis Fell.[1]

Borros preserva la sua armata delle Terre della Tempesta dagli scontri più brutali del conflitto, mantenendo i suoi uomini, come dice lui, freschi e in forze, e ritenendo la sua una buona tattica. Il lord di Capo Tempesta ride quando l’esercito dei Lannister è fatto a pezzi nella Battaglia sulla Riva del Lago, così come ride alla notizia che gli uomini dei fiumi sono stati arsi vivi dal fuoco di Vhagar e passati a fil di spada nella Prima Battaglia di Tumbleton - gli Hightower sono coloro che hanno preso parte al maggior numero di scontri, andando incontro alla morte, mentre Borros, che si è tenuto lontano dai combattimenti, dispone ora della più massiccia ed intatta armata dei verdi. L’obiettivo del lord è quello di sbaragliare i soldati dei fiumi sopravvissuti, alleati dei neri.

Borros si decide a lasciare la sicurezza dei suoi domini soltanto nell’apprendere che quello in marcia lungo la Strada del Re in direzione della capitale è un piccolo esercito di giovani uomini dei fiumi. Il lord sottovaluta i suoi avversari, sollevato all’idea di dover affrontare nient’altro che dei ragazzini imberbi ed una donna. Tuttavia, la Battaglia della Strada del Re, l’ultimo scontro della guerra civile, si rivela una clamorosa disfatta per i verdi. Lo stesso Borros cade per mano del giovane Lord Kermit Tully.[3]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Orys
 
Argella Durrandon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Moglie
 
Lord Baratheon
 
Davos
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Raymont[4]
 
 
 
Robar
 
Alyssa Velaryon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Moglie
 
Boremund
 
 
 
 
 
Jocelyn
 
Aemon Targaryen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Borros
 
Moglie
 
 
 
 
 
Rhaenys Targaryen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
4 figlie




Fonti e note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 1,5 La principessa e la regina
  2. La danza dei draghi, Capitolo 8, Tyrion.
  3. Il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco.
  4. Non si conosce il nome del lord Baratheon padre di Raymont. Forse si tratta di Orys, il che renderebbe Raymont un fratello di Davos, oppure di un figlio di Orys, che renderebbe invece Raymont fratello di Robar.
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti