Bowen Marsh

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Marsh.png
Bowen Marsh
Guardianinotte.png
424px-Bowen Marsh TheMico.jpg
Bowen Marsh ©TheMico

Alias

Vecchio melograno

Titolo

Primo Attendente
Lord Attendente

Affiliazione

Guardiani della Notte

Cultura

Nord

Libri

Il trono di spade - Appare
Lo scontro dei re - Menzionano
Tempesta di spade - Appare
Il banchetto dei corvi - Menzionato
La danza dei draghi - Appare

Serie TV

Stagione 1 Stagione 4 Stagione 5

Interpretato da

Brian Fortune (stagione 1 e 4)
Michael Condron (stagione 5)

Bowen Marsh è il Primo Attendente dei Guardiani della Notte. È un uomo tondo e rosso come un melograno.[1] Nella serie tv è stato interpretato da Brian Fortune, nella Stagione 1 e nella Stagione 4, ma nella Stagione 5 il ruolo è affidato a Michael Condron.


Indice

Eventi recenti

Il trono di spade

Bowen è uno degli ospiti che partecipano alla cena organizzata dal Lord Comandante Jeor Mormont alla vigilia della partenza di Tyrion Lannister.[1] Accompagna Jon Snow e Samwell Tarly, assegnati al ruolo di attendenti, al cerchio di alberi-diga nella Foresta Stregata oltre la Barriera affinché i due pronuncino i voti.


Lo scontro dei re

Bowen è il castellano di Castello Nero mentre Jeor Mormont è impegnato nella Grande Spedizione.[2]


Tempesta di spade

Dopo la morte del Lord Comandante Jeor Mormont, Bowen assume temporaneamente il comando dei Guardiani della Notte, fino a quando non sarà eletto un nuovo Lord Comandante. Affida il comando al vecchio ser Wynton Stout quando lascia Castello Nero per affrontare una manovra diversiva dei bruti, che lo attirano al Ponte dei Teschi.[3] Laggiù affronta il Piagnone e infligge ai suoi predoni una cocente sconfitta, perdendo però numerosi uomini tra i Guardiani della Notte. Bowen subisce una ferita e viene curato alla Torre delle Ombre, per poi essere riportato a Castello Nero da ser Denys Mallister. Sulla via del ritorno, incontrano e si uniscono a Samwell Tarly e Gilly.

Bowen sostiene la candidatura a lord comandante di Janos Slynt dopo aver perso il primo turno delle elezioni, cercando di convincere i suoi confratelli e re Stannis Baratheon del valore di Slynt.[4]


Il banchetto dei corvi

Quando Jon Snow viene eletto Lord Comandante, Bowen riprende i suoi doveri da attendente.


La danza dei draghi

Inizialmente Bowen aiuta il neo eletto Lord Comandante, ma le decisioni prese da Jon Snow lo fanno arrabbiare sempre di più: tra queste, spiccano l'aver scelto un ragazzo di umili origini, Satin, come nuovo attendente del Lord Comandante, l'aver affidato a Cinghia l'incarico di nuovo maestro d'armi di Castello Nero e l'aver permesso ai bruti di entrare nelle fila dei Guardiani facendo così ridurre le scorte di cibo.

Per Bowen la goccia che fa traboccare il vaso è quando Jon legge ad alta voce la lettera inviata da Ramsay Bolton e annuncia di voler marciare contro la Casa Bolton, minacciando così la politica di neutralità dei Guardiani della Notte. Bowen e alcuni confratelli pugnalano Jon Snow molte volte: mentre pugnala il Lord Comandante, lacrime rigano il volto di Bowen, che dice:

Per la confraternita!
[5]



Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti