Casa Ashford

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Ashford di Ashford
Ashford.PNG

Stemma

Un sole bianco nel pieno del fulgore sovrastato da un gallone dello stesso colore, il tutto su campo arancione

Motto

Il nostro sole risplende

Sede

Ashford

Regione

Altopiano

Titolo

Lord di Ashford

Vassalli di

Casa Tyrell di Alto Giardino

La Casa Ashford di Ashford è una nobile casata dell'Altopiano. I suoi membri risiedono ad Ashford. Lo stemma è costituito da un sole bianco sovrastato da un gallone del medesimo colore, il tutto su campo arancione.[1][2] Secondo fonti semiufficiali, il motto degli Ashford è "Il nostro sole risplende".[3]


Indice


Storia

Nel 209 CA, la Casa Ashford tiene un torneo presso il Campo di Ashford. I figli di Lord Ashford, Ser Androw e Ser Robert, appartengono all'originario gruppo di campioni della sorella tredicenne. Nel corso del torneo, si arriva ad un alterco fra Ser Duncan l'Alto ed il principe Aerion Targaryen. Per difendere un'innocente come imposto dal giuramento di un cavaliere, Duncan colpisce il principe, portando quest'ultimo a chiedere un Giudizio dei Sette. In seguito a ciò, il torneo al Campo di Ashford diviene uno dei più celebri tornei del Continente Occidentale, nonché il teatro del primo Giudizio dei Sette dopo più di un secolo. Il principe Baelor Targaryen, figlio ed erede di re Daeron II, perde la vita nel processo, duellando contro il suo stesso fratello, il principe Maekar, che lo colpisce al capo con la sua mazza chiodata.[2]

Nella ribellione da lui scatenata, Robert Baratheon e i suoi sostenitori subiscono una sconfitta in quella che è ricordata come Battaglia di Ashford.[4]


La casata al termine del terzo secolo

Gli Ashford noti che vivono al tempo delle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono:

  • Nessun membro della casata è ancora apparso.


Membri storici


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti