Casa Blackwood

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Blackwood
House Blackwood.png
Lo stemma di Casa Blackwood

Stemma

Uno scudo nero con un albero-diga bianco al centro, circondato da corvi neri su sfondo scarlatto

Roccaforte

Raventree Hall

Lord Attuale

Tytos Blackwood

Regione

Terre dei Fiumi

Titolo

Lord di Raventree

Erede

Brynden Blackwood

Alfieri di

Casa Baelish di Harrenhal

Fondazione

Età degli Eroi

Casa Blackwood di Raventree Hall è un’antica casata delle Terre dei Fiumi fedele alla Casa Tully. Durante l’Età degli Eroi, per un periodo di tempo, i Blackwood regnano sulle Terre dei Fiumi.[1] Il loro stemma è costituito da uno stormo di corvi su uno sfondo rosso scarlatto che circondano un albero-diga al centro di uno scudo nero.[2] Il motto di Casa Blackwood non appare nei libri. La posizione della Valle del Bosco Nero non è stata ancora rivelata nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco, ma la serie televisiva Il Trono di Spade situa le terre dei Blackwood a nord di Delta delle Acque e a ovest di Fairmarket[3]

Indice

Storia

I Blackwood sono un’antica casata delle Terre dei Fiumi, discendenti dei Primi Uomini. Tra i Blackwood e i loro vicini, i Bracken, esiste un’antica faida che ha origine durante l’Età degli Eroi, quando entrambe le casate regnavano su queste terre. Secondo i Blackwood, i Bracken in passato erano lord di secondo rango famosi per allevare cavalli, che assoldarono mercenari per rovesciare un re appartenente a Casa Blackwood. I Blackwood ritengono che questo sia accaduto cinquecento anni prima dell’arrivo degli Andali, mentre la Storia vera afferma che ciò in realtà sia accaduto un migliaio di anni prima dell’arrivo degli Andali.[4] La faida prosegue nel corso dei secoli, inasprita anche dalla conversione al Culto dei Sette Dei da parte dei Bracken in seguito all’invasione degli Andali.[5] I Blackwood, al contrario, rimangono fedeli al culto degli Antichi Dei, e sono una delle poche casate a sud dell’Incollatura a mantenere questa religione. I Blackwood accusano anche i Bracken di aver avvelenato l’albero-diga di Raventree Hall. [4] Le Tette, Valle della Battaglia e il villaggio di Blackbuckle sono alcune delle terre in disputa tra le due famiglie. Nel corso dei secoli ci sono state numerose riappacificazioni tra i Blackwood e i Bracken, molte suggellate da matrimoni, ma ogni volta la faida riprende. [4] Casa Blackwood sostiene Aegon il Conquistatore durante la Guerra di Conquista e si ribella contro Harren il Nero di Harrenhal.[6] Durante la Danza dei Draghi i Blackwood sostengono i neri. Lord Benjicot Blackwood e Robb Rivers il Rosso, l’Arciere di Raventree, partecipano alla Battaglia sulla Riva del Lago. Lord Ben fa uccidere per pietà il drago Tessarion da uno dei suoi migliori arcieri, Billy Burley, dopo la Seconda Battaglia di Tumbleton.[7] Lady Melissa Blackwood è una delle amanti di re Aegon IV Targaryen e madre di uno dei Grandi Bastardi, Brynden Rivers, in seguito conosciuto come Lord Corvo di Sangue. Ser Otho Bracken, il Bruto di Bracken, uccide Lord Quentyn Blackwood in un torneo che si tiene ad Approdo del Re tre anni prima del Torneo di Ashford, riaccendendo l’antica faida tra le due casate.[8] Bennifer, Robert, Roland e Roger Blackwood partecipano al torneo di Ashford. In questa occasione, Ser Steffon Fossoway pensa di convincere Otho o i Blackwood a combattere per Dunk al Processo dei Sette, ma poi cambia idea, ritenendo un’impresa impossibile far combattere i Bracken e i Blackwood dalla stessa parte.[8] Quando Lord Bracken è in punto di morte, Septon Sefton spiega che Otho sarebbe stato l’erede, ma che i Blackwood non lo avrebbero sopportato e da questa successione sarebbe sicuramente scaturita una guerra.[8] Lord Corvo di Sangue, all’epoca Primo Cavaliere, ha sangue Blackwood, per cui non avrebbe agito, o al massimo avrebbe agito aiutando i Blackwood.[9] Quando Lord Corvo di Sangue marcia su Bianchemura per reprimere la Seconda Ribellione dei Blackfyre, Lord Blackwood è uno dei lord delle Terre dei Fiumi che accorre in suo sostegno. Ser Eustace Osgrey si vanta che in passato membri di famiglie importanti, tra cui i Blackwood, hanno sposato degli Osgrey.[9] Quando Lysa Tully è giovane, Lord Blackwood e Lord Bracken vanno a Delta delle Acque per risolvere la loro faida di fronte al giudizio di Lord Hoster Tully.[10] Alcuni membri della famiglia Blackwood sono sepolti al villaggio di Cairns, mentre altri sono sepolti sotto all’albero-diga di Raventree.[4]


Eventi Recenti

Il Trono di Spade

Quando Jaime Lannister sconfigge i lord delle Terre dei Fiumi e prende prigioniero Edmure Tully, Lord Tytos Blackwood riporta i sopravvissuti a Delta delle Acque e il dovere di difendere il castello durante l’assedio ricade su di lui. Durante l’assenza di Lord Tytos, Raventree Hall si arrende ai Lannister.[11] Quando Robb Stark attacca gli accampamenti dei Lannister alle porte di Delta delle Acque, Tytos Blackwood guida la sortita che attacca le retroguardie dei Lannister e permette la liberazione di Edmure Tully. [12] Catelyn Tully vede Lord Blackwood e il suo mantello di piume di corvo nel parco degli dei di Delta delle Acque mentre è intento a pregare gli Antichi Dei con suo figlio Robb in seguito alla loro vittoria. Al concilio di guerra a Delta delle Acque, Tytos insiste sulla necessità di continuare a combattere i Lannister e marciare contro Lord Tywin Lannister a Harrenhal. Lord Blackwood si unisce agli altri lord delle Terre dei Fiumi nel declamare Robb Stark Re del Nord.[13]

Lo scontro dei re

Durante la Guerra dei Cinque Re, Lord Tytos caccia le armate dei Lannister dai territori di Casa Blackwood, ma gli invasori fanno terra bruciata della Valle del Bosco Nero. [14]. Maestro Luwin suggerisce che la vedova Donella Hornwood sposi un Blackwood. [15] Lucas Blackwood il secondo figlio di Tytos Blackwood, è uno dei nobili che fanno parte della delegazione che accompagna Catelyn all’accampamento di re Renly Baratheon.[16]

Tempesta di spade

Ser Garth Greenfield è tenuto prigioniero a Raventree Hall.[17]. Lord Tyots è uno dei sette nobili che spingono l’imbarcazione funeraria di Hoster Tully.[18] Lucas Blackwood viene ucciso da ser Hosteen Frey durante le Nozze Rosse.[19] Dopo essersi arresi al Trono di Spade ed essere riammessi nella pace del re, i Bracken attaccano i Blackwood, che rifiutano di sottomettersi insieme a Brynden Tully e Jason Mallister. Jonos Bracken assedia Raventree Hall.[20]

Il banchetto dei corvi

Corpi senza vita di soldati con indosso i colori di Casa Blackwood vengono ritrovati sulle sponde di Isola Silenziosa. Il Confratello Anziano dice che essi sono stati sepolti accanto a quelli dei loro nemici Bracken.[21]

La danza dei draghi

Con la resa di Delta delle Acque, Raventree rimane l’ultima roccaforte fedele a Casa Stark. Jaime Lannister riesce a negoziare con successo la resa di Delta delle Acque con lord Tytos Blackwood e prende in ostaggio Hoster Blackwood. Jonos Bracken vuole riprendere possesso della riva orientale del Fiume della Vedova, da Collina della Balestra a Radura dei Solchi, Mulino del Grano Spezzato, Mulino del Lord, Sala del Fango, Terra Desolata, Valle della Battaglia, Antica Forgia, Buckle, Blackbuckle, Cairns, Claypool, Tomba di Fango, Bosco delle Vespe, Bosco di Lorgen, Collina Verde, le Tette e Albero del Miele. Tuttavia, Tytos accetta di cedere soltanto Arco di Legno, Collina della Balestra, Buckle, Mulino del Lord e Albero del Miele.[4]

Casa Blackwood alla fine del terzo secolo

I Blackwood che compaiono durante il periodo di tempo descritto nelle Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono

Con legami imprecisati al ramo principale:


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Moglie
sconosciuta
 
Tytos
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Brynden
 
Lucas
 
Hoster
 
Edmund "Ben"
 
Alyn
 
Bethany
 
Robert
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Membri storici


Citazioni

Ci sono stati più di cento trattati di pace con i Bracken, molti dei quali suggellati da matrimoni. C'è sangue Blackwood in ogni Bracken e sangue Bracken in ogni Blackwood. La Pace del Vecchio Re è durata mezzo secolo. Ma poi si scatenava un nuovo contenzioso e le vecchie ferite si riaprivano e riprendevano a sanguinare. Succede sempre così, dice mio padre. Finché gli uomini ricordano i torti fatti ai loro progenitori, nessuna pace potrà mai durare. E così andiamo avanti, secolo dopo secolo: noi a odiare i Bracken e loro a odiare noi. Mio padre dice che non ci sarà mai fine.
Hoster Blackwood a Jaime Lannister [4]



Note e riferimenti

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti