Casa Botley

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Botley di Lordsport
Botley.png

Stemma

Seminato di pesci argento su verde

Titolo

Lord di Lordsport

Lord attuale

Lord Germund Botley

Regione

Isole di Ferro

Seggio

Lordsport

Alfieri di

Casa Greyjoy di Pyke

La Casa Botley di Lordsport è una casata nobile delle Isole di Ferro i cui membri sono tra gli alfieri più importanti della Casa Greyjoy di Pyke.[1] Il seggio dei Botley, Lordsport, si trova sull'isola di Pyke, sul lato opposto rispetto alla fortezza dei Greyjoy.

Lo stendardo rappresenta un seminato di pesci argento su campo verde pallido.[2][3] Il motto è sconosciuto.


Indice

Storia

La fortezza dei Botley, un'enorme struttura in legno, viene rasa al suolo da re Robert Baratheon al momento di sedare la Ribellione dei Greyjoy. Al suo posto viene dunque costruito un piccolo fortino in pietra.[2]

Tristifer Botley viene mandato in casa di lord Blacktyde perché cresca come il protetto di quest'ultimo dopo che lord Balon Greyjoy l'ha scoperto in atteggiamenti intimi con la figlia Asha.[4]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Theon Greyjoy arriva a Lordsport dopo essere partito da Seagard come emissario di Robb Stark, il Re del Nord. Vede la nuova fortezza dei Botley, piena di stendardi verde pallido con un branco di pesci d'argento, e ricorda che l'ultima volta che ha visto Lordsport il villaggio era ridotto a una rovina fumante.[2] In cambio del cavallo che compra da Sargon Botley, Theon accetta di prendere Wex Pyke, figlio naturale dell'uomo, come suo scudiero. Quando entra nella sala di Pyke, Theon vede alcuni Botley tra i capitani di suo padre.[5]

Maron Botley e i suoi figli fanno parte della ciurma della Strega del Mare di Theon e partecipano alla Battaglia della Costa Pietrosa. Al termine dello scontro, litigano con Todric sul bottino.[6] Theon conquista poi Grande Inverno.

Wex decide di rimanere al fianco di Theon quando l'esercito del Nord di ser Rodrik Cassel si avvicina a Grande Inverno. Altri due Botley si uniscono a Wex e decidono di restare con Theon; vengono probabilmente uccisi dai Bolton durante il Sacco di Grande Inverno.[7]


Tempesta di spade

Lord Sawane Botley si oppone a Euron Greyjoy e sostiene che il Trono del Mare debba appartenere a Theon, figlio del defunto re Balon Greyjoy. Euron fa annegare Sawane per la sua disobbedienza.[8] Germund Botley giura invece fedeltà a Euron ed eredita il titolo di lord del Sawane al posto dei suoi nipoti, oltre ai domini dei Botley che non vengono concessi a lord Waldon Wynch, un altro sostenitore di Euron.[4]


Il banchetto dei corvi

Harlon Botley, uno degli uomini che Victarion Greyjoy lascia in difesa di Moat Cailin, muore a causa di una freccia avvelenata dei crannogmen.[4]

Asha Greyjoy vede i pesci d'argento dei Botley tra gli stendardi che si sono radunati ad Harlaw per sostenerla. A Dieci Torri ritrova il suo amico d'infanzia, Tristifer Botley, legittimo lord di Lordsport dopo la morte di suo padre e le racconta che suo zio Germund è diventato lord al posto suo su volere di Euron occhio di corvo perché si è schierato dalla sua parte. Metà dei domini dei Botley, però, sono andati alla Casa Wynch, i primi a sostenere Euron. Tristifer si offre di sposare Asha, ma viene rifiutato.[4]

Victarion Greyjoy vede la Pinna d'Argento a Vecchia Wyk prima dell'Acclamazione di Re[9] e Aeron Greyjoy vede gli stendardi dei Botley tra quelli radunatisi per la cerimonia. Durante l'Acclamazione, Germund indossa il pettorale che ha strappato a un capitano Lannister durante la prima ribellione di re Balon. Durante la cerimonia, urla il nome di Euron, mentre Tristifer sostiene Asha.[10]

Germund partecipa nelle razzie degli uomini di ferro alle Isole Scudo. Victarion lo vede nella sala del castello di lord Hewett, con una collana di perle al collo.[11]


La danza dei draghi

Si scopre che Wex Pyke è sopravvissuto al Sacco di Grande Inverno e ai Bolton arrampicandosi sull'albero-diga nel Parco degli Dèi del castello dove, più avanti, viene trovato da lord Wyman Manderly che scopre, proprio grazie al ragazzo, la verità sul saccheggio, il tradimento dei Bolton e la possibile ubicazione di Rickon Stark.[12]

Tristifer Botley raggiunge Asha Greyjoy a Deepwood Motte e sopravvive all'attacco di Stannis Baratheon.[13] Più tardi, lui e gli altri uomini di ferro imprigionati a Deepwood Motte vengono liberati e Tristifer si ricongiunge nuovamente con Asha.[14]


Membri della casata al termine del terzo secolo

I Botley conosciuti che vivono durante l'arco temporale narrato ne Le cronache del ghiaccio e del fuoco sono:


Con legami non chiari con il ramo principale:

  • Maron Botley, detto "Baffi di pesce" o "Vecchio Botley".
    • I suoi tre figli.
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sconosciuta
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lord Botley
 
 
 
 
 
Altre donne
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sawane
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Germund
 
Lucimore
 
Sargon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Harren
 
Tristifer
 
Symond
 
Harlon
 
Vickon
 
Bennarion
 
Balon
 
Quellon
 
 
 
Wex Pyke
 


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti