Casa Crane

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Crane di Lago Rosso
House Crane.PNG

Stemma

d'azzurro, fenicotteri d'oro a scaglione rovesciato

Seggio

Lago Rosso

Regione

Altopiano

Alfieri di

Casa Tyrell di Alto Giardino

Fondatore

Rose di Lago Rosso

La Casa Crane di Lago Rosso è una casata nobile dell'Altopiano e una delle più importanti tra quelle fedeli alla Casa Tyrell di Alto Giardino. Il suo stemma rappresenta dei fenicotteri d'oro a scaglione rovesciato su sfondo azzurro.[1]


Indice

Storia

Secondo la leggenda, la Casa Crane è stata fondata da Rose di Lago Rosso, una figlia di Garth Manoverde. Si dice che alcune donne della casata siano in grado di mutare le proprie sembianze e diventare un fenicottero.[2]

I Crane di Lago Rosso sono entrati nel Regno dell'Altopiano grazie ad accordi di amicizia e mutua difesa con re Garth III Gardener.[3]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Gli stendardi dei Crane vengono avvistati sotto le mura di Ponte Amaro nell'accampamento di Renly Baratheon. Ser Parmen Crane, detto Parmen il Viola, fa parte della Guardia Arcobaleno di Renly.[4] In seguito alla morte di Renly, ser Parmen passa dalla parte di Stannis Baratheon e viene mandato, insieme a ser Erren Florent, a recuperare la fanteria rimasta a Ponte Amaro.[5]


Tempesta di spade

Ser Parmen Crane è prigioniero ad Alto Giardino dopo essere stato catturato da Loras Tyrell.[6]

Meredyth Crane racconta storie divertenti a Sansa Stark ad Approdo del Re.[7] Durante i festeggiamenti per il matrimonio di Sansa e Tyrion Lannister, Meredyth balla con Jalabhar Xho.[8]


Il banchetto dei corvi

Meredyth Crane, che fa parte dell'entourage della regina Margaery Tyrell, va a caccia col falcone[9] e coglie fiori nel Bosco del Re.[8]


Membri della casata alla fine del terzo secolo

I Crane noti vissuti nel periodo narrato ne Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono:

Con legami sconosciuti al ramo principale:


Membri storici


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti