Casa Fossoway di Sala dei Cedri

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Fossoway di Sala dei Cedri
Fossoway red.png

Stemma

Mela rossa su oro

Motto

Un assaggio di gloria

Seggio

Sala dei Cedri

Regione

Altopiano

Alfieri di

Casa Tyrell di Alto Giardino

Branche cadette

Casa Fossoway di New Barrel

Fondata da

Foss l'Arciere

La Casa Fossoway di Sala dei Cedri è una casata nobile dell'Altopiano i cui membri sono tra i più importanti alfieri della Casa Tyrell di Alto Giardino.[1] Il suo seggio, Sala dei Cedri, è situato nel punto in cui il Cockleswent confluisce nel Mander.

I Fossoway di Sala dei Cedri vengono generalmente chiamati "le mele rosse" di modo da distinguerli dalla branca cadetta della loro casata, le "mele verdi" della Casa Fossoway di New Barrell, che si è separata dalle mele rosse nel 209 CA. Il loro stendardo rappresenta una mela rossa su sfondo oro[2][3], mentre il motto, secondo fonti semiufficiali, è "Un assaggio di gloria".[4]


Indice

Storia

Durante la Danza dei Draghi, la Casa Fossoway si schiera dalla parte dei Verdi: Owen Fossoway, lord di Sala dei Cedri, è un membro dei Rostri, un gruppo di nobili che intendono uccidere i semi di drago Ulf il Bianco e Hugh Martello. Lord Owen viene ucciso durante la Seconda Battaglia di Tumbleton.[5]

Dunk vede lo stendardo della mela rossa dei Fossoway durante il Torneo di Ashford. Ser Steffon Fossoway e suo cugino Raymun sono entrambi presenti. Steffon intende partecipare alle giostre e Raymun gli serve da scudiero, fino al momento del Giudizio dei Sette quando Steffon, dopo aver promesso di combattere al fianco di Dunk, decide invece di schierarsi con Aerion Targaryen e gli altri accusatori. Steffon si giustifica con il cugino dicendogli che, a fine giornata, sarà "lord" Fossoway.[6] Raymun decide, al contrario, di parteggiare per Dunk e, per distinguersi dal cugino, dipinge la mela sul suo scudo di verde, diventando così il primo membro della Casa Fossoway di New Barrel.[2]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Catelyn Tully vede gli stendardi della Casa Fossoway di Sala dei Cedri tra quelli riuniti sotto le mura di Ponte Amaro. Durante il banchetto con l'esercito di Renly Baratheon, ser Tanton Fossoway sale sul tavolo e giura di uccidere Sandor Clegane in duello.[7]

In seguito alla morte di Renly, entrambe le branche della Casa Fossoway si schierano con Stannis Baratheon. Ser Cortnay Penrose riconosce ser Jon delle mele verdi e ser Bryan delle mele rosse durante l'incontro con Stannis. Nell'Assedio di Capo Tempesta, il luogotenente di ser Cortnay è lord Elwood Meadows, un giovane di vent'anni e cugino dei Fossoway che offre la resa del castello subito dopo la morte di ser Cortnay.[8]

La mela rossa dei Fossoway viene avvistata nell'avanguardia dell'esercito di Stannis in avvicinamento verso Approdo del Re. Durante la Battaglia delle Acque Nere, ser Lothor Brune si fa strada tra un centinaio di soldati Fossoway per catturare ser Jon della mela verde e uccidere ser Edwyd e ser Bryan della mela rossa, guadagnandosi così l'appellativo di "Mangiatore di mele".[9]


Il banchetto dei corvi

Brienne di Tarth vede lo stemma della mela rossa tra le attrezzature raccolte dai caduti in seguito alla Battaglia di Duskendale.[10]


Membri della casata al termine del terzo secolo

I Fossoway di Sala dei Cedri conosciuti che vivono durante l'arco temporale narrato ne Le cronache del ghiaccio e del fuoco sono:

Con legami sconosciuti al ramo principale:


Membri storici


Fonti e note

  1. Il gioco del trono, Appendice.
  2. 2,0 2,1 Il Cavaliere Errante.
  3. The Citadel. Heraldry: Houses in the Reach
  4. "A taste of glory", The Citadel. House Mottoes
  5. La principessa e la regina
  6. Ciò significa che gli è stato promesso il titolo di lord in cambio di un tradimento ai danni di Dunk. Al termine dello scontro, non c'è traccia del mantenimento di tale promessa.
  7. Lo scontro dei re, Capitolo 22, Catelyn.
  8. Lo scontro dei re, Capitolo 45, Catelyn.
  9. Lo scontro dei re, Capitolo 65, Sansa.
  10. Il banchetto dei corvi, Capitolo 9, Brienne.
  11. Il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti