Casa Longwaters

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Longwaters
None.png

Regione

Terre della Corona

Vassalli di

Casa Baratheon di Approdo del Re

La Casa Longwaters è una nobile casata minore delle Terre della Corona. I suoi membri discendono, in via illegittima, dalle nobili Case Velaryon e Targaryen.


Indice


Storia

Durante la Danza dei Draghi, i semi di drago del popolino chiamati Addam e Alyn di Hull diventano legittimi membri della nobile Casa Velaryon per decreto della regina Rhaenyra Targaryen. Marilda, la madre dei due ragazzi, asserisce che Addam e Alyn siano figli di Ser Laenor Velaryon, il defunto primo marito di Rhaneyra. Fungo, il giullare di corte, sostiene invece che Marilda abbia avuto i due bambini da Lord Corlys Velaryon, padre di Laenor, il quale non avrebbe osato riconoscerli finché sua moglie, la temeraria e feroce Rhaenys Targaryen, era ancora in vita. Addam e Alyn sono indicati come eredi di diritto di Driftmark e come puro sangue dell'antica Valyria.[1]

Addam perde la vita nella guerra civile, mentre Alyn, che porta sul corpo le cicatrici lasciategli da un drago che non è riuscito a domare, succede al nonno (o al padre, a seconda della tesi a cui si crede) come lord di Driftmark, lord delle Maree e capo della Casa Velaryon. Soprannominato "Pugno di Quercia", Alyn diviene celebre per una serie di grandi azioni. Si ricordano la sconfitta che egli infligge a Dalton Greyjoy, il salvataggio del principe e futuro re Viserys Targaryen (tenuto in ostaggio a Lys) e i suoi molti viaggi per nave in qualità di Maestro della Flotta di re Daeron I Targaryen. Alyn ricopre un ruolo fondamentale nella Conquista di Dorne e nella continua lotta contro i lord pirati che terrorizzano le coste. Scompare in mare nel corso di una spedizione.[1][2][3]

Lord Alyn sposa Lady Baela Targaryen, dalla quale ha diversi figli, ma ama, ricambiato, la principessa Elaena Targaryen, figlia minore di re Aegon III Targaryen e della regina Daenaera Velaryon. I due hanno una relazione dalla quale nascono due gemelli illegittimi, Jon e Jeyne Waters.[4] Non è chiaro se Lord Alyn venga a sapere dell'esistenza dei suoi due figli naturali o se essi nascano dopo che egli è già partito per il suo ultimo viaggio, quello dal quale non fa ritorno.

Nonostante sia un bastardo, Jon Waters diventa un esperto e famoso cavaliere. Suo figlio, di cui si ignora il nome, segue le sue orme e, in quanto figlio legittimo di Ser Jon e della di lui moglie, si libera dal marchio del bastardo; per mostrare ciò, modifica il nome della sua famiglia aggiungendo la parola "Long" davanti a "Waters" (il cognome assegnato ai bastardi delle Terre della Corona).[5] Uno dei discendenti di Jon e di suo figlio, Rennifer Longwaters, serve un lontano parente della Casa Baratheon come capo carceriere della Fortezza Rossa di Approdo del Re.[5]


Eventi recenti

Il banchetto dei corvi

Ser Jaime Lannister cerca di scoprire se Rennifer Longwaters ha avuto parte nella fuga di Tyrion Lannister dalle celle nere della Fortezza Rossa. Rennifer illustra al cavaliere come funziona il sistema delle prigioni, non senza vantarsi delle sue origini e della "goccia di sangue del drago" che scorre nelle sue vene.[5] Rennifer è inoltre colui che ammette Ser Jaime nelle stanze di Ser Ilyn Payne quando il cavaliere chiede di vedere il boia appena prima di partire per le Terre dei Fiumi.[6]


La casata al termine del terzo secolo

I Longwaters conosciuti e che vivono al tempo degli eventi descritti ne Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono:


Membri storici

 
 
 
 
 
 
 
Alyn Velaryon
 
Elaena Targaryen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jon Waters
 
Jeyne Waters
 
 
 
 
 
 
 
 
Ser Longwaters
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Longwaters
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Rennifer Longwaters
 
 
 
 


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti