Casa Rosby

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Rosby di Rosby
House Rosby.PNG

Stemma

armellino, tre scaglionetti rovesciati rossi

Titoli

Lord di Rosby

Lord attuale

contestato tra più pretendenti

Seggio

Rosby

Regione

Terre della Corona

Alfieri di

Casa Baratheon di Approdo del Re

La Casa Rosby di Rosby è una casata nobile delle Terre della Corona.[1] Il suo seggio è il castello di Rosby, sovrastante il villaggio[2], situato a nord-est di Approdo del Re. I Rosby sono conosciuti per la loro salute cagionevole.[3] Il loro stemma è un armellino con tre scaglionetti rovesciati rossi[2][4], mentre il motto è sconosciuto.


Indice

Storia

La Casa Rosby è stata una delle prime a giurare fedeltà ai Targaryen durante la Guerra di Conquista, quando si sono arresi pacificamente a Rhaenys Targaryen e Meraxes. Lord Rosby viene quindi nominato Protettore delle Sabbie di Aegon durante la Prima Guerra di Dorne, ma muore nella Defenestrazione di Lancia del Sole.[5]

Durante la Danza dei Draghi i Rosby si sono schierati prima con i Neri poi con i Verdi. Rhaenyra Targaryen ha fatto condannare a morte lord Rosby durante la Caduta di Approdo del Re.[6]

Quando lord Brynden Rivers ha marciato alla volta di Bianchemura per sedare la Seconda Ribellione dei Blackfyre, la Casa Rosby è stata una delle casate che sono corse in suo aiuto.[7]

Lord Gyles Rosby è stato uno dei possibili mariti che il principe Doran Martell ha proposto alla figlia Arianne.[8]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Lord Gyles Rosby viene visto spesso alla corte di Approdo del Re, sempre affetto da una fastidiosa tosse. Complotta con la regina Cersei per portare fuori dalla città in segreto il principe Tommen Baratheon travestito da paggio e tenerlo nascosto a Rosby. Tyrion Lannister considera lord Gyles "troppo malato per scappare e troppo codardo per combattere", Jacelyn Bywater intercetta i fuggitivi sulla Strada di Rosby, catturando lord Gyles, il principe e la sua guardia del corpo, ser Boros Blount.[9] Mentre Tommen viene trattenuto dagli uomini di Tyrion e non da quelli di Cersei a Rosby, ser Boros viene tenuto prigioniero nelle segrete del castello.[10]

Durante la Battaglia delle Acque Nere, lord Gyles rimane nel Fortino di Maegor insieme alla regina e alle altre nobildonne.[11] Assiste poi alla cerimonia di celebrazione della vittoria.[12]


Tempesta di spade

Lord Gyles Rosby continua a essere molto presente nella vita di corte ed è uno dei nobili che accolgono il principe Oberyn Martell al suo arrivo nella capitale.[13] Testimonia contro Tyrion Lannister nel processo per la morte di re Joffrey Baratheon, dove sostiene di aver visto l'imputato riempire il calice del defunto sovrano.[14]


Il banchetto dei corvi

Lord Gyles Rosby viene nominato Maestro del Conio (lord tesoriere) dalla regina Cersei Lannister, a cui promette che farà erigere una statua in memoria di lord Tywin Lannister vicino alla Porta del Leone.[15] Lord Gyles assiste poi al matrimonio di re Tommen Baratheon e Margaery Tyrell.[16]

Il protetto di lord Rosby si rifiuta di ospitare lady Falyse Stokeworth e suo marito, ser Balman Byrch, di passaggio a Rosby, mentre sono diretti ad Approdo del Re. Secondo Falyse, se lord Gyles dovesse morire tutti i suoi domini e i relativi introiti dovrebbero andare alla Casa Stokeworth, poiché lady Tanda Stokeworth è zia della seconda moglie di lord Gyles, nonché cugina di terzo grado dello stesso lord.[17]

Lord Gyles muore infine a causa della sua malattia nella Fortezza Rossa. Non ha eredi diretti, ma il suo protetto, che non appartiene alla sua famiglia, avanza pretese su Rosby.[18]


La danza dei draghi

La questione dell'eredità di lord Gyles Rosby viene presentata al Concilio Ristretto e il gran maestro Pycelle sostiene che ci siano sei persone che rivendicano il dominio di Rosby. Kevan Lannister rimanda però la discussione a un periodo più tranquillo.[19]


Membri della casata alla fine del terzo secolo

I Rosby noti vissuti nel periodo narrato ne Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono:

  • Lord {Gyles Rosby}, lord di Rosby. Un anziano che tossisce spesso.


Con legami sconosciuti al ramo principale:


Attendenti


Membri storici


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti