Casa Swann

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Swann di Stonehelm
House Swann.PNG

Stemma

Partito di bianco e nero, due cigni in lotta dell'uno all'altro con becchi e membrane dorate

Titolo

Lord di Stonehelm

Lord attuale

Lord Giulian Swann

Erede

Donnel Swann

Regione

Terre della Tempesta

Seggio

Stonehelm

Alfieri di

Casa Baratheon di Capo Tempesta

La Casa Swann di Stonehelm è una delle principali casate delle Terre della Tempesta.[1] I Swann sono Lord delle Terre Basse che da Stonehelm, il loro seggio, dominano le terre che circondano la Guardia Rossa su Capo Furore, nell'area orientale delle Terre Basse di Dorne.[2][3] Il loro stemma rappresenta due cigni in lotta, uno bianco e uno nero su sfondi contrapposti.[4] Il motto è sconosciuto.


Indice

Storia

La Casa Swann è una casata nobile antica, considerata orgogliosa, potente e cauta.[2] Domina le sue terre sin da tempo immemore: da Stonehelm ha il controllo dello Slayne, un'importante via fluviale interna delle Terre della Tempesta, fatto che le ha permesso di guadagnare molto potere e ricchezza. I Swann sono probabilmente la famiglia più potente e influente della regione, secondi solo ai Baratheon di Capo Tempesta. La Casa Swann, insieme alla Casa Caron, sostiene di essere la famiglia di Lord delle Terre Basse più antica.[5]

Durante la Danza dei Draghi, ser Byron Swann è stato ucciso dal drago Syrax.[3]

Si deve al giullare di lord Swann il soprannome de "il principe ancora più giovane" affibiato a Matarys Targaryen. L'anziano lord Gawen Swann partecipa al Torneo di Ashford e perde contro il principe Valarr Targaryen. Lord Gawen ignora la diretta richiesta di Dunk di partecipare al Giudizio dei Sette. Ser Eustace Osgrey si vanta che gli Osgrey in passato abbiano sposato membri di famiglie molto importanti, citando i Swann come esempio.

Ser Barristan Selmy è stato scudiero di ser Manfred Swann da ragazzo. Più tardi, ser Barristan salva lady Jeyne Swann e la sua septa dalla Fratellanza del Bosco del Re.[6]


Eventi recenti

Il trono di spade

Ser Balon Swann, secondogenito di lord Giulian, è uno dei migliori cavalieri durante il Torneo del Primo Cavaliere del Re, in cui sconfigge Alyn di Grande Inverno, venendo però poi disarcionato da ser Gregor Clegane.[7] Ser Balon è inoltre uno dei tre finalisti nella competizione di tiro con l'arco, ma perde contro Anguy, un ragazzo del volgo originario delle Terre Basse di Dorne. Ser Balon fa parte del gruppo che accompagna re Robert Baratheon a caccia, ma torna ad Approdo del Re prima che re Rober venga ferito a morte dal cinghiale nel Bosco del Re.[8]


Lo scontro dei re

Lord Giulian Swann è uno dei nobili che accettano di incontrare Davos Seaworth e condivide persino un pasto con il suo ospite, sebbene poi non risponda alla richiesta di Stannis Baratheon.[9] Durante la Guerra dei Cinque Re, lord Giulian si dice malato e non partecipa: avendo preso parte alla Ribellione di Robert Baratheon, lord Giulian non ha intenzione di sacrificare altre vite durante una guerra.[2]

L'erede della Casa Swann, ser Donnel Swann, si schiera prima con Renly Baratheon e poi con Stannis e viene ferito durante la Battaglia delle Acque Nere.[2] Si arrende a ser Elwood Harte e viene riscattato, dopo aver giurato fedeltà a re Joffrey Baratheon.[6]

In seguito alla caduta in disgrazia di lord Eddard Stark, Sansa Stark vede ser Balon Swann sussurrare qualcosa a ser Dontos Hollard, ubriaco. Ser Balon difende il corteo reale durante la Sommossa di Approdo del Re.[10] In seguito agli scontri, viene nominato membro della Guardia Reale al posto di ser Preston Greenfield.[2] In questo suo nuovo ruolo, ser Balon combatte al fianco di re Joffrey nella Battaglia delle Acque Nere.[4]


Tempesta di spade

Ser Balon Swann è il primo testimone che si presenta al processo contro Tyrion Lannister in seguito alla morte di re Joffrey Baratheon: sostiene che Tyrion è un uomo coraggioso e non crede sia stato lui ad avvelenare il sovrano.[11]


La danza dei draghi

La regina Cersei Lannister manda ser Balon Swann a Dorne per consegnare la testa di ser Gregor Clegane. Il principe Doran Martell ordina ai suoi alfieri di rallentare l'avanzata di ser Balon con banchetti. Quando finalmente arriva a Lancia del Sole, i Martell nascondono il fallito colpo di stato di Arianne. Ser Balon, su ordine di Cersei, invita i Martell ad Approdo del Re per attirarli in una trappola, ma il principe Doran intuisce il piano e sostiene che il confratello di ser Balon, ser Arys Oakheart, sia stato ucciso da ser Gerold Dayne.[12]

Ser Balon parte quindi insieme a Obara Sand per dare la caccia a Gerold Dayne.[13]

Nell'appendice, Clifford Swann è presentato come lord di Stonehelm: non si sa se è un errore, se l'autore ha cambiato il nome di Giulian Swann in Clifford o se Clifford sia effettivamente succeduto a lord Giulian.


Membri della casata alla fine del terzo secolo

I Swann noti vissuti nel periodo narrato ne Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco sono:

Con legami non specificati al ramo principale:


 
 
 
Gulian
 
 
 
 
 
Walder Frey
 
Cyrenna
 
 
 
Theomar Smallwood
 
Ravella
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Donnel
 
Balon
 
 
Jared Frey
 
Alys Frey
 
Luceon Frey
 
 
Carellen Smallwood
 
 


Membri storici


Fonti e note

  1. Il gioco del trono, Appendice.
  2. 2,0 2,1 2,2 2,3 2,4 Lo scontro dei re, Capitolo 49, Tyrion.
  3. 3,0 3,1 La danza dei draghi, Capitolo 8, Tyrion.
  4. 4,0 4,1 Lo scontro dei re, Capitolo 61, Tyrion.
  5. Il Mondo del Ghiaccio e del Fuoco, Gli uomini delle Terre della Tempesta.
  6. 6,0 6,1 Tempesta di spade, Capitolo 67, Jaime.
  7. Il gioco del trono, Capitolo 29, Sansa.
  8. Il gioco del trono, Capitolo 43, Eddard.
  9. Lo scontro dei re, Prologo.
  10. Lo scontro dei re, Capitolo 41, Tyrion.
  11. Tempesta di spade, Capitolo 66, Tyrion.
  12. La danza dei draghi, Capitolo 38, L'Osservatore (Areo I)).
  13. Epilogo.
Errore nella funzione Cite: Il tag <ref> con nome "RPG" definito in <references> non è usato nel testo precedente.


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti