Casa Tallhart

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Tallhart di Piazza di Torrhen
House Tallhart.PNG

Stemma

Tre abeti sentinella verdi su sfondo marrone

Motto

Coraggiosi e liberi

Titolo

Padroni di Piazza di Torrhen

Lord attuale

Eddara Tallhart

Erede

Brandon Tallhart

Regione

Nord

Seggio

Piazza di Torrhen

Alfieri di

Casa Bolton di Forte Terrore

La Casa Tallhart di Piazza di Torrhen è una casata nobile del Nord. Nonostante abbiano il rango di padrone e non di lord, i Tallhart sono tra le case più importanti fedeli a Grande Inverno.[1] Il loro stemma rappresenta tre abeti sentinella verdi su sfondo marrone [2][3]e il loro seggio è Piazza di Torrhen. Il loro motto non appare nei libri, ma secondo fonti semiufficiali è "Coraggiosi e liberi".[4]


Indice

Eventi recenti

Il gioco del trono

Dopo aver ricevuto la notizia del coinvolgimento dei Lannister nel tentato omicidio di Bran Stark, Eddard Stark dice alla moglie Catelyn di scrivere a ser Helman Tallhart e Galbart Glover per chiedere di radunare un centinaio di arcieri e fortificare Moat Cailin.[5]

Bran vede gli stendardi della Casa Tallhart a Grande Inverno quando Robb Stark chiama a raccolta i suoi alfieri. Robb sceglie Helman come capitano dei 400 uomini, tra arcieri e soldati, che rimangono alle Torri Gemelle per rinforzare le difese e assicurarsi la lealtà di lord Walder Frey.[6]


Lo scontro dei re

Leobald Tallhart è uno dei probabili eredi di Hornwood, essendo sposato con una sorella del defunto lord Halys Hornwood. Benfred Tallhart raduna un gruppo di giovani che si fanno chiamare le Lepri Selvagge e cavalcano nel Nord con indosso pelli di coniglio in emulazione del Giovane Lupo.[7]

Leobald manda il nipote Benfred ad affrontare gli invasori che stanno saccheggiando la Costa Pietrosa: si scopre in seguito che si tratta degli uomini di ferro guidati da Theon Greyjoy. Benfred viene catturato durante la Battaglia della Costa Pietrosa e viene annegato sotto la supervisione di Aeron Capelli baganti.[8]

Edmure Tully ordina a Helman Tallhart di lasciare le Torri Gemelle per aiutare lord Roose Bolton a riconquistare Harrenhal. Lord Bolton riceve poi la notizia che Helman ha conquistato il castello di Darry, dopo la resa della guarnigione Lannister: Roose gli comunica quindi che, su ordine di re Robb, la guarnigione e gli abitanti di Darry devono essere uccisi tutti e poi Helman deve raggiungere Robett Glover e attaccare Duskendale.[9]

Dopo aver sconfitto gli uomini di ferro nella Battaglia di Piazza di Torrhen, Leobald Tallhart si unisce a ser Rodrik Cassel per strappare Grande Inverno al dominio di Theon. Leobald viene però ucciso dai Bolton e il suo corpo presentato come dono a Theon da Ramsay Snow.[10]


Tempesta di spade

Helman Tallhart viene ucciso durante la Battaglia di Duskendale.[11]

Piazza di Torrhen viene saccheggiato da Dagmer mascella spaccata, che tiene gli ultimi sopravvissuti della Casa Tallhart nel castello come ostaggi.[12]

Molti soldati Tallhart muoiono durante le Nozze Rosse.[13]

Maestro Aemon manda un corvo a Piazza di Torrhen chiedendo aiuto per difendere Castello Nero dai bruti. [14]


La danza dei draghi

Mentre gli uomini di ferro vengono sconfitti a Moat Cailin[15] e a Deepwood Motte[16], Piazza di Torrhen rimane nelle mani di Dagmer.[17]

Dei soldati Tallhart si uniscono a lord Roose Bolton, nuovo Protettore del Nord, a Barrowton e Grande Inverno. Lord Bolton, però, non crede di poter fare affidamento sulla loro fedeltà.[18]

I sopravvissuti Tallhart al Sacco di Grande Inverno corrono a sostenere re Stannis Baratheon.[19]


Membri della casata al termine del terzo secolo

I Tallhart conosciuti che vivono durante l'arco temporale narrato ne Le cronache del ghiaccio e del fuoco sono:


 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Helman}
 
 
 
{Leobald}
 
Berena Hornwood
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
{Benfred}
 
Eddara
 
Brandon
 
Beren
 


Fonti e note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti