Castello Nero

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Castello Nero
Franz Miklis castleblack.jpg
Castello Nero © Franz Miklis

Posizione

Continente Occidentale, Nord

Governo

Guardiani della Notte

Religione

Culto dei Sette Dèi
Antichi Dei

Luoghi rilevanti

Torre del Lord Comandante, Torre del Re, Torre di Hardin, Sala degli Scudi, Barriera

Castello Nero è la fortezza principale dei Guardiani della Notte. È situato lungo la Barriera, tra Porta della Regina a ovest e Scudo di Quercia a est, vicino al centro della Barriera e alla fine della Strada del Re. [1] Il villaggio di Città della Talpa è situato a una lega e mezzo di distanza verso sud, lungo la Strada del Re.

Nonostante vi siano ben 19 castelli lungo la Barriera, solo tre sono ancora presidiati e Castello Nero è uno di questi, mentre gli altri due sono Torre delle Ombre e Forte Orientale. Una volta il castello ospitava più cinquemila uomini, ma ora ce ne sono solo seicento.


Indice

Struttura

La posizione di Castello Nero nel Nord

Castello Nero non è un vero e proprio castello e non ha mura difensive a est, ovest e sud, ma solo la Barriera a nord. È composto da alcune torri di pietra e da fortini di tronchi.[2] Al di sotto delle torri e dei fortini vi sono dei condotti sotterranei detti “passaggi dei vermi” che collegano tutti gli edifici: vengono usati raramente in estate, ma durante l'inverno sono l'unico modo per passare da un edificio all'altro. [3]

A Castello Nero c'è un piccolo tempio, ma non un parco degli dei. [2]: per pronunciare i loro voti, i credenti nei Vecchi Dei devono superare la Barriera e raggiungere la Foresta Stregata dove si trova una piccola radura di alberi-diga intagliati lasciata dai Figli della Foresta. [4]


Torri

  • La Torre del Lord Comandante, detta anche “Fortino del comandante”, ospita le stanze del Lord Comandante dei Guardiani della Notte.
  • La Torre del Re è rotonda, alta cento piedi con merlature in cima e guarda sulla porta in fondo alle scale di legno che porta alla Barriera. La porta della torre è in legno di quercia chiodato. [5] Nonostante sia riservata agli ospiti d'onore e chiamata così in onore di re, nessun sovrano ha visitato Castello Nero nell'ultimo secolo.
  • La Torre di Hardin ha gli spalti a pezzi e le sue macerie giacciono nel cortile. Le celle di Jon Snow, prima che diventasse Lord Comandante, sono locate in questa torre. [2]
  • La Torre della Lancia è la più alta, anche se è solo un terzo della Barriera. È sottile e cadente.
  • La Torre delle Guardie è la più forte, situata vicino alla Strada del Re e alla Barriera. Controlla la scala di legno. [5]
  • La Torre del Silenzio [5]


Fortini

Castello Nero nella serie TV
Castello Nero visto dall'alto by Matt Olson
  • La Sala Comune è un fortino foderato di legno. I corvi nidificano tra le travi. [2]
  • L'Uccelliera è il luogo in cui vivono i corvi messaggeri di Castello Nero. Di conseguenza gli alloggi del maestro sono situati in un tozzo fortino al di sotto della stessa.
  • L'armeria è il luogo in cui vengono conservati l'equipaggiamento e le armi per la pratica. Vi lavora Donal Noye, che forgia armature e armi.
  • I Baraccamenti Flint è il luogo in cui hanno le celle la maggior parte dei confratelli.
  • Le cripte, situate sottoterra, ospitano la biblioteca e i depositi del cibo. Nella biblioteca ci sono registri e libri antichi che non si trovano neanche alla Cittadella: tra i vari argomenti, vi sono anche volumi sui disegni dei volti degli alberi-diga, la lingua dei Figli della Foresta e pergamene da Valyria.


Sale

  • La Sala degli Scudi è una grande sala per i banchetti in pietra scura. Negli anni passati, quando i Guardiani della Notte contavano più uomini, le mura erano adornate da fila di scudi con colori vivaci. Quando un cavaliere prendeva il nero, il suo scudo veniva unito agli altri e lui a lui sarebbe stato dato quello semplice e nero della fratellanza. [6]


Tunnel

Ci sono dei tunnel sotto a Castello Nero, detti “passaggi dei vermi”, che collegano fortini e torri. Vengono utilizzati prevalentemente in inverno, quando il freddo e la neve, spesso alta quaranta o cinquanta piedi, rendono impossibile l'attraversamento del cortile in superficie. [7] La biblioteca di Castello Nero si trova lungo uno di questi tunnel. [3]


La Barriera

Vedi anche: Barriera

  • La Porta controlla l'apertura sul lungo, contorto e stretto tunnel che passa attraverso la Barriera. Tre porte di ferro bloccano il passaggio interno: ogni porta è chiusa a chiave e ha una feritoia. La porta esterna del tunnel è in solido legno di quercia e spesso più di 20 centimetri.
  • La grande scala a chiocciola sale da Castello Nero fino alla cima della Barriera. È composta di scalini in legno, fissati da enormi travi ghiacciate incastrate nella Barriera stessa.
  • Un Argano viene utilizzato per portare rifornimenti e uomini fino alla sommità della Barriera: è costituito da una gabbia di ferro per permettere l'ascesa e la discesa lungo la parete della Barriera. Può trasportare fino a dieci uomini o una quantità di rifornimenti equivalente. Si trova vicino al pozzo di Castello Nero.
  • Le strutture sulla sommità della Barriera includono un piccolo riparo riscaldato per gli uomini di pattuglia vicino alla gru.


Eventi recenti

Il trono di spade

Reclute in allenamento nel cortile di Castello Nero

Jon Snow e Samwell Tarly vengono addestrati da ser Alliser Thorne insieme alle altre reclute dei Guardiani della Notte. Tyrion Lannister dorme nella Torre del Re durante la sua visita a Castello Nero. [2] Jon e Sam pronunciano i loro voti nel parco degli dei nelle vicinanze della Barriera e diventano così nuovi confratelli. [8] I corpi di Jafer Flowers e Othor, ranger uccisi oltre la Barriera, tornano in vita come non-morti a Castello Nero. La Torre del Lord Comandante brucia durante la lotta tra Jon e Othor quando quest'ultimo prova ad assassinare il Lord Comandante Jeor Mormont. [9]


Lo scontro dei re

Duecento uomini dei Guardiani della Notte seguono il lord comandante Jeor Mormont nella Grande Spedizione a nord della Barriera. Maestro Aemon rimane a Castello Nero a causa della sua età avanzata. Nella biblioteca, Samwell Tarly legge un resoconto su un confratello che ha guidato una spedizione fino alla Costa Gelata prima della Guerra di Conquista. [3]


Tempesta di spade

Jon Snow torna a Castello Nero dopo essere stato ferito da un attacco dei bruti a sud della Barriera. [8] Jon e Donal Noye preparano come meglio possono la fortezza per resistere all'attacco di Styr, Magnar di Thenn. I predoni di Styr vengono sconfitti da una trappola di fuoco vicino alle scale di legno del castello. [5]

Mance Rayder attacca la Barriera a più riprese durante la Battaglia di Castello Nero. Jon guida i difensori sulla sommità della Barriera, mentre Donal si occupa della difesa dei tunnel. Dopo la morte di quest'ultimo, Maestro Aemon dice a Jon di guidare i confratelli rimasti fino al ritorno della guarnigione. [10] Jon viene poi mandato a trattare con Mance Rayder a nord: mentre discutono, i cavalieri di re Stannis Baratheon giungono sul campo di battaglia e sconfiggono i bruti. [11]

Dopo la battaglia, Samwell Tarly trova la sala comune completamente distrutta dal fuoco e la scala di legno ridotta a un cumulo di ghiaccio sciolto e legno bruciato. [12] Stannis occupa la Torre del Re e gli altri edifici, tra cui la Torre della Lancia, il Fortino Grigio, la Torre di Hardin e la Sala degli Scudi, sono pieni di soldati. Jon Snow viene eletto nuovo Lord Comandante in sostituzione del defunto Jeor Mormont. [13]


Il banchetto dei corvi

Samwell Tarly cerca nella biblioteca di Castello Nero informazioni sugli Estranei. Jon Snow, in qualità di nuovo Lord Comandante, gli dice che dovrà accompagnare Maestro Aemon a Vecchia Città per poi andare alla Cittadella e studiare per diventare il nuovo maestro del castello. [7] Dato che Stannis Baratheon ha occupato la Torre del Re e la Torre del Lord Comandante è stata distrutta da un incendio, Jon si sistema nelle modeste stanze appartenute a Donal Noye, dietro l'armeria.[7]


La danza dei draghi

Castello Nero ospita l'esercito di re Stannis Baratheon. Jon Snow condanna a morte Janos Slynt per insubordinazione ed esegue lui stesso la condanna, mentre Melisandre brucia vivo “Mance Rayder”. Jon permette a migliaia di bruti di attraversare la Barriera e stabilirsi a Castello Nero, nonostante alcuni membri dei Guardiani della Notte non siano d'accordo [14] e gli ufficiali temono non vi siano scorte alimentari sufficienti per tutte quelle nuove bocche da sfamare. Stannis lascia Castello Nero per convincere i Clan delle Montagne del Nord ad appoggiare la sua causa, mentre Melisandre rimane alla fortezza. [15] Alcuni bruti vengono reclutati da Jon per difendere la Barriera. [16]

La regina Selyse Florent e i suoi uomini si fermano a Castello Nero prima di proseguire per il Forte della Notte. [17] Alys Karstark arriva alla fortezza dei Guardiani in cerca di protezione e viene data in sposa a Sigorn dei Thenn, durante una cerimonia officiata da Melisandre. [18] Jon fa imprigionare lo zio di Alys, Cregan Karstark, in una delle celle di ghiaccio. Val conduce Tormund Veleno dei Giganti e i suoi quattromila bruti a Castello Nero, ma Bowen Marsh e i clan delle montagne non approvano che i bruti si stabiliscano a sud della Barriera. [19]

Il Lord Comandante è d'accordo nel distribuire i bruti nei vari castelli, fino a quel momento abbandonati, lungo la Barriera. [6][20] Jon riceve una lettera piena di minacce da Ramsay Bolton e infrange il voto di neutralità dei Guardiani della Notte decidendo di marciare su Grande Inverno e confrontarsi con Ramsay. Mentre si prepara, il gigante Wun Wun uccide uno degli Uomini della Regina, ser Patrek della Montagna del Re. Mentre Jon cerca di sistemare la situazione, viene attaccato da Bowen Marsh e altri membri dei Guardiani. [6]


Capitoli che si svolgono a Castello Nero


Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti