Castello di Craster

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Castello di Craster
Proprietà delimitata
Marc Simonetti crasters keep.jpg
© Marc Simonetti

Posizione

Continente Occidentale, Oltre la Barriera

Controllato da

Craster (in precedenza)
Ammutinati dei Guardiani della Notte

Cultura

Popolo Libero

Il Castello di Craster è la dimora di Craster, uno scontroso membro del Popolo Libero amico dei Guardiani della Notte, ed è situata nei territori Oltre la Barriera. Non è un vero e proprio castello e viene chiamato così solo dai Guardiani.


Indice

Struttura

Il Castello di Craster si trova in cima a una bassa collina, circondato da un fossato di terra. C’è almeno un cancello a sudest del complesso e un torrente che curva in direzione nord. Al di là del fossato ci sono un cumulo di letame, una porcilaia e un serraglio per le pecore. [1] La struttura in sé è un’infame baracca intonacata, una struttura bassa e allungata di legno con il tetto di zolle grande abbastanza da ospitare tra le trenta e le cinquanta persone. La porta d’ingresso è chiusa da due pelli di cervo. Il castello è un unico grande spazio, con un soppalco sul quale sono sistemati i pagliericci raggiungibile per mezzo di un paio di scale malridotte. [1]


Eventi recenti

Lo scontro dei re

Il Castello nella serie TV

Durante la Grande escursione, i Guardiani della Notte si fermano al Castello di Craster. In quel frangente, Jon Snow e Samwell Tarly conoscono Gilly, una delle mogli-figlie di Craster.[1]


Tempesta di spade

Dopo la Battaglia al Pugno dei Primi Uomini, i sopravvissuti diretti alla Barriera si fermano al Castello per recuperare le forze. Durante la permanenza, alcuni dei confratelli si ammutinano uccidendo il comandante Jeor Mormont, lo stesso Craster e altre persone. La rivolta è stata fomentata dalla convinzione che Craster stesse nascondendo delle riserve alimentari ai confratelli, affamati e disperati. A seguito della sommossa, alcuni ribelli prendono possesso del luogo e delle mogli di Craster. [2]


Il banchetto dei corvi

Gli ammutinati sopravvissuti, tra cui Dirk, Ollo Lophand, Garth di Greenaway, Mawney, Grubbs, Alan di Rosby, Karl Piededuro, Oss l’Orfano e Bill Balbetta, sembra stiano ancora occupando il Castello di Craster. [3]


Capitoli che si svolgono al Castello di Craster


Fonti e Note


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti