Cento Santi

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.

I Cento Santi sono un gruppo di cento soldati che combattono per il Credo dei Sette. Sono guidati da Ser Bonifer Hasty, conosciuto anche come “Bonifer il Buono”.[1]

Indice

Eventi Recenti

Lo scontro dei re

I Cento Santi perdono quattordici uomini nella battaglia combattendo per Stannis Baratheon durante la Battaglia delle Acque Nere, portando il proprio numero a ottantasei.[2] Dopo la battaglia giurano fedeltà a re Joffrey Baratheon.

Il banchetto dei corvi

Dopo la battaglia delle Acque Nere, i Cento Santi vengono inviati insieme a ser Jaime Lannister nelle Terre dei Fiumi per sedare i conflitti nella zona. In seguito, vengono messi a difesa di Harrenhal dopo che Bonifer Hasty viene nominato castellano vista l’assenza di lord Petyr Baelish.[1]

Jaime pensa che dovrebbero essere rinominati gli “ottantasei santi”, ma riconosce come siano tanto abili quanto qualunque altro corpo militare del Continente Occidentale e pensa inoltre che siano belli alla vista con i loro castroni alti e grigi. Egli ricorda che Lord Baelish una volta ha scherzato che Bonifer dovesse aver castrato i suoi soldati, tanto immacolata era la loro reputazione. Jaime s’interroga sulla loro abilità, essendo meglio conosciuti per i loro splendidi cavalli che per i nemici uccisi. La Battaglia delle Acque Nere non li fa cadere in disgrazia, ma nemmeno porta loro onori.


Citazioni

Pregano bene, immagino, ma sapranno combattere?
Jaime Lannister[1]


Non mi attendo grosse difficoltà. La Vecchia ci illuminerà la strada e il Guerriero darà forza alle nostre braccia
Bonifer Hasty[1]


”Oppure lo sconosciuto in persona si presenterà alla vostra porta
Jaime Lannister[1]


Note e Riferimenti

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti