Concilio Ristretto

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Il Concilio Ristretto (by T. Denmark)

Il Concilio Ristretto è un piccolo gruppo di consiglieri che assiste il sovrano dei Sette Regni in questioni politiche e nelle loro aree di competenza. Dopo essere stato incoronato, re Aegon I Targaryen faceva affidamento su dei consiglieri, ma è solo durante il regno di Jaehaerys I Targaryen che viene formalizzata l'esistenza del Concilio Ristretto. [1]

A capo del concilio c'è il re, l'unico che può trasformare i decreti in legge. In assenza del sovrano, la guida spetta al Primo Cavaliere del Re o al Reggente, nel caso il re sia troppo giovane.

I membri del concilio ricevono il loro incarico o vengono dimessi dal sovrano, un diritto a cui si ricorre spesso in periodi di guerra o conflitti. Sembra però che il concilio sia tradizionalmente composto da sette membri permanenti, un numero che riprende la tradizione andala e il Culto dei Sette Dèi. Le posizioni fisse sono:

Nonostante il concilio sembra sempre comprende questi membri, talvolta ne può contare altri, in qualità di consulenti.


Indice


Membri del Concilio Ristretto

Aegon I Targaryen


Aenys I Targaryen

  • Primo Cavaliere: Alyn Stokeworth, principe Maegor, septon Murmison
  • Gran Maestro: Gawen
  • Maestro del Conio: sconosciuto
  • Maestro delle Leggi: sconosciuto
  • Maestro delle Navi: sconosciuto
  • Maestro dei Sussurri: sconosciuto
  • Lord Comandante della Guardia Reale: sconosciuto


Maegor I Targaryen


Jaehaerys I Targaryen


Viserys I Targaryen

La principessa Rhaenyra Targaryen partecipa alle sedute del concilio per imparare a governare, ma non ha un ruolo preciso.


Aegon II Targaryen

Il concilio di re Aegon II viene chiamato "il concilio verde", per contrapporlo al concilio nero della regina Rhaenyra Targaryen.


Aegon III Targaryen


Daeron I Targaryen

  • Primo Cavaliere: principe Viserys Targaryen
  • Gran Maestro: sconosciuto
  • Maestro del Conio: sconosciuto
  • Maestro delle Leggi: sconosciuto
  • Maestro delle Navi: sconosciuto
  • Maestro dei Sussurri: sconosciuto
  • Lord Comandante della Guardia Reale: sconosciuto


Baelor I Targaryen

  • Primo Cavaliere:principe Viserys Targaryen
  • Gran Maestro: sconosciuto
  • Maestro del Conio: sconosciuto
  • Maestro delle Leggi: sconosciuto
  • Maestro delle Navi: sconosciuto
  • Maestro dei Sussurri: sconosciuto
  • Lord Comandante della Guardia Reale: sconosciuto


Aegon IV Targaryen


Daeron II Targaryen


Aerys I Targaryen

  • Primo Cavaliere: Brynden Rivers
  • Gran Maestro: sconosciuto
  • Maestro del Conio: sconosciuto
  • Maestro delle Leggi: sconosciuto
  • Maestro delle Navi: sconosciuto
  • Maestro dei Sussurri: sconosciuto
  • Lord Comandante della Guardia Reale: sconosciuto


Maekar I Targaryen

  • Primo Cavaliere: Brynden Rivers
  • Gran Maestro: sconosciuto
  • Maestro del Conio: sconosciuto
  • Maestro delle Leggi: sconosciuto
  • Maestro delle Navi: sconosciuto
  • Maestro dei Sussurri: sconosciuto
  • Lord Comandante della Guardia Reale: sconosciuto


Aegon V Targaryen


Jaehaerys II Targaryen


Aerys II Targaryen


Robert I Baratheon

Re Robert assiste raramente alle riunioni del concilio e la responsabilità ricade quindi sul Primo Cavaliere.


Joffrey I Baratheon


Dopo la Battaglia delle Acque Nere, lord Tywin Lannister giunge nella capitale, rimuove la figlia Cersei e reintegra Pycelle. Il nuovo concilio è:


Tommen I Baratheon

Dopo la morte di lord Tywin Lannister, la regina Cersei riassume la reggenza e organizza il concilio a suo piacimento, riempiendolo di persone leali ai Lannister.[2] I membri non godono di un'ottima reputazione, per questo viene chiamato "il conciglietto".

A seguito dell'arresto di Cersei,i consiglieri fedeli alla regina fuggono dalla capitale e ser Kevan assume la reggenza. Il concilio si compone quindi:



Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti