Cregan Stark

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Casa Stark.png
Cregan Stark
Casa Stark.png

Alias

il Vecchio Uomo del Nord

Titoli

Lord di Grande Inverno
Protettore del Nord
Primo Cavaliere del Re

Affiliazione

Casa Stark
I Neri

Cultura

Nord

Data di morte

157 CA (o poco dopo)[1]

Consorti

Arra Norrey (1°)
Alysanne Blackwood (2°)
Lynara Stark (3°)

Libri

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionato
La principessa e la regina – Menzionato
Il Trono di Spade – Menzionato
Lo scontro dei re – Menzionato

Lord Cregan Stark è lord di Grande Inverno, Protettore del Nord e capo della Casa Stark.[2] Al termine della Danza dei Draghi, serve brevemente come Primo Cavaliere di re Aegon III Targaryen.[3]


Indice


Storia

La Danza dei Draghi

Vedi anche Danza dei Draghi (guerra).

In seguito alla morte di re Viserys I Targaryen, il principe Jacaerys Velaryon vola fino a Grande Inverno in sella al suo drago Vermax per chiedere agli Stark e al Nord di appoggiare la pretesa al Trono di Spade di sua madre, la regina Rhaenyra Targaryen. Viene concluso un patto, denominato Patto del Ghiaccio e del Fuoco, decretante che una principessa Targaryen si sposerà all’interno della famiglia Stark. A questo punto, Cregan garantisce ai neri la sua alleanza.[4]
Il timore di un lungo e rigido inverno spinge i Lupi dell’Inverno ad adunarsi sotto i vessilli di Lord Roderick Dustin e a morire combattendo per la regina Rhaenyra ma, dietro loro, giunge un esercito più imponente, composto da orfani, uomini senza dimora, celibi, vecchi e figli cadetti, capitanati da Lord Cregan Stark. Essi marciano a sud in cerca di guerra, di avventure, onori e di una morte gloriosa che privi le loro famiglie oltre l’Incollatura di un’ulteriore bocca da sfamare.[5]

Il misterioso avvelenamento di re Aegon II riduce in cenere le speranze e le aspettative dell’esercito del Nord. Cregan entra comunque ad Approdo del Re con la sua armata, ma non ottiene il risultato al quale agognava. Egli progetta dunque di punire Capo Tempesta, Vecchia Città e Castel Granito per essersi schierati con il re, ma Lord Corlys Velaryon ha già inviato messaggeri con una proposta di pace in ognuno dei suddetti luoghi. Per sei giorni, mentre la corte, dominata da Lord Stark, attende la notizia del successo o fallimento di Lord Corlys, il regno trema all’idea di un nuovo conflitto. Tale periodo diviene noto come Ora del Lupo.[3]

Cregan rimane irremovibile nel suo proposito di farla pagare ai traditori di re Aegon II, e quindi agli uomini che hanno avvelenato costui. Uccidere un sovrano crudele e ingiusto sul campo di battaglia è una cosa, ma un subdolo omicidio operato con il veleno è un vero e proprio abominio contro gli Antichi Dèi, il cui culto egli osserva.
Cregan fa dunque arrestare ventidue uomini in nome di Aegon III. Fra loro vi sono il Signore dei Sussurri, Lord Larys Piededuro, e Lord Corlys Velaryon. Intimidito, il giovane Aegon III, un re undicenne, acconsente a rendere Lord Stark suo Primo Cavaliere.
Il Vecchio Uomo del Nord sposa Aly Blackwood la Nera, la quale accetta di diventare sua moglie in cambio del perdono e della conseguente liberazione di Lord Corlys Velaryon, reclamata dallo stesso Aegon III.[3]

Cregan Stark è Primo Cavaliere del Re per un sol giorno, giorno nel quale presiede processi ed ordina esecuzioni. Molti degli accusati, fra cui l’astuto Ser Perkin la Pulce, scelgono di prendere il nero. Due soli condannati preferiscono la morte: Ser Gyles Belgrave della Guardia Reale e Larys Piededuro, l’ultimo discendente dell’antica Casa Strong. Il giorno che segue alle esecuzioni, Lord Stark si licenzia dal suo officio, divenendo l’unico individuo ad aver detenuto il titolo di Primo Cavaliere del Re per un tempo così breve (e ad averlo rifiutato con così tanto sollievo). Cregan ritorna nel Nord, lasciando nel Sud molti dei suoi feroci combattenti.[5]


Anni a seguire

Re Aegon III Targaryen concede a Cregan molti privilegi, anche se nessuna principessa Targaryen sposerà mai uno Stark.[6]

Maestro Kennet presta servizio a Grande Inverno durante il lungo regno di Cregan.[7]

In un’occasione, Cregan si batte con il principe Aemon il Cavaliere del Drago. In seguito, quest’ultimo dichiara di non aver mai affrontato un più raffinato spadaccino.[8]


Morte

Cregan è sepolto nelle cripte di Grande Inverno.[2]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Benjen
 
Lysa Locke
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Gilliane Glover
 
Rickon
 
 
 
Bennard
 
Margaret Karstark
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Benjen
 
Brandon
 
Elric
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Arra Norrey
 
 
 
 
 
Cregan
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lynara
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Alysanne Blackwood
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jeyne Manderly
 
Rickon
 
Sarra
 
Alys
 
Raya
 
Mariah
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Sansa
 
Jonnel
 
 
Lyanna
 
Barthogan
 
Wylla Fenn
 
Brandon
 
Alys Karstark
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jon Umber
 
Serena
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Edric
 
 
 
 
 
Lonnel Snow
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Cregard
 
Torrhen
 
Aregelle
 
Robard Cerwyn
 
Arrana
 
Osric Umber
 
Rodwell
 
Myriame Manderly
 
Beron
 
Lorra Royce
 
Arsa
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Cerwyn
 
 
 
 
 
Casa Umber
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Stark



Fonti


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti