Doran Martell

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
462px-House Martell.PNG
Doran Martell
462px-House Martell.PNG
Doranmartell.jpg
Doran by Edriss©

Titolo

Principe di Dorne

Nascita

248 AL

Libri

Il trono di spade – menzionato

Lo scontro dei re - menzionato

Tempesta di Spade - menzionato

Il banchetto dei corvi- apparizione

La Danza dei Draghi - apparizione

Serie tv

Stagione 5

Interpretato da

Alexander Siddig

Doran Nymeros Martell è il Principe di Dorne e Lord di Lancia del Sole. E’ una persona cauta, riflessiva che non mostra mai le proprie emozioni. Ha una grave forma di gotta per cui si muove con grande difficoltà. Durante la Guerra dei Cinque Re rimane neutrale, ma nel profondo continua a desiderare vendetta per l’omicidio della sorella Elia. Nella serie tv è interpretato da Alexander Siddig.


Indice


Aspetto e Carattere

Doran (Alexander Siddig) nella serie tv

Doran nasce nel 248 AL, all'epoca degli eventi narrati ne Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco ha una cinquantina d’anni. Raramente si mostra in pubblico a causa della sua malattia, in quanto non vuole apparire debole di fronte ai suoi nemici. Si dice viaggi sempre in carrozza a causa della suoi problemi fisici. E’ una persona riflessiva che spesso viene considerata bonaria e debole.


Storia

I nomi dei suoi genitori non sono rivelati nei libri. E’ il primogenito e quindi erede della madre che, secondo le leggi di successione dorniane, può governare anche se donna. I suoi fratelli sono

A causa della prematura morte di Olyvar e Mors e della grande differenza d’età con i suoi fratelli minori, Doran cresce in solitudine. Ciò porterà Doran a diventare una persona molto silenziosa e riflessiva. Da giovane è paggio presso la Costa del Sale.[1]

Incontra sua moglie Mellario di Norvos mentre attraversa le Città Libere. I due si innamorano e si sposano subito dopo.

Durante il fidanzamento di Doran, Elia e Oberyn viaggiano verso sud alla ricerca di compagni all’altezza del loro rango, mentre Doran rimane a Lancia del Sole come castellano.[2] Sebbene Mellario fosse di rango abbastanza alto da diventare sua moglie, molti dei matrimoni tra i nobili del Continente Occidentale sono politici e quelli che avvengono per amore sono molto rari. La coppia ha tre figli. Nonostante si siano sposati per amore, il matrimonio non è dei più felici. Mellario non riesce mai ad abituarsi veramente ai costumi dorniani. Poco dopo la nascita del piccolo Trystane, il figlio di mezzo Quentyn viene mandato come scudiero da Lord Anders Yronwood. Questa scelta viene fatta per placare l’ira della Casa Yronwood dopo che Lord Ormond Yrowood muore a causa delle ferite infertegli da Oberyn Martell durante un duello. Mellario non riesce ad accettare l’abbandono e torna a Norvos.

Verso i cinquant’anni, Doran inizia a soffrire di una grave forma di gotta che gli impedisce di muoversi liberamente confinandolo in sedia a rotelle. Spende gran parte del suo tempo ai Giardini dell’Acqua, la tenuta estiva dei Martell, guardando i bambini giocare tra le fontane. Evita di farsi vedere dal popolo e si mostra soltanto ai consiglieri e ai cortigiani più fidati per nascondere la sua debolezza ai nemici. La madre di Doran muore durante o subito dopo la Ribellione di Robert Baratheon, permettendo a Doran di succederle.

In quanto sostenitori dei Targaryen durante la guerra e a causa dell’omicidio di Elia, Oberyn desidera che Dorne si proclami in favore di Viserys, l’ultimo erede Targaryen vivo, dopo il Sacco di Approdo del Re. Doran, però, decide diversamente. Egli infatti negozia con Jon Arryn per dimostrare di aver accettato e perdonato il fatto, sebbene molte persone sospettino che i Martell (Doran incluso) provino ancora dell’odio per i Lannister.

A riprova di ciò, Doran e il fratello Oberyn lavorano in segreto per anni pianificando di porre fine al regno di Robert Baratheon e di distruggere i Lannister. Oberyn viaggia verso Braavos, dove risiedono Viserys e Daenerys sotto la custodia di Ser Willem Darry. Qui egli stringe un patto segreto, a cui il Signore del Mare di Braavos fa da testimone, per cui Arianne Martell, primogenita di Doran, sarebbe dovuta andare in sposa a Viserys in cambio dell’aiuto dei dorniani nella riconquista del Trono di Spade da parte dei Targaryen.


Eventi recenti

Il Trono di Spade

La morte di Viserys Targaryen nel Mare Dothraki ordinata dal marito di Daenerys, Khal Drogo, mette fine ai piani del Principe Doran, che prevedevano di far diventare la figlia Regina dei Sette Regni facendole sposare Viserys e far governare Dorne al figlio di mezzo Quentyn. Dopo aver scoperto della morte di Khal Drogo, il Principe Doran progetta di organizzare un matrimonio tra Quentyn e Daenerys, mentre Arianne viene reintegrata come erede di Lancia del sole.


Lo scontro dei re

Inizialmente Doran rifiuta di giurare fedeltà a Re Joffrey I e prende in considerazione l’idea di supportare la causa di Renly Baratheon. Alla fine, Tyrion Lannister nel ruolo di Primo Cavaliere del Re riesce a guadagnarsi la sua alleanza, mandando Myrcella Baratheon in sposa al figlio minore Trystane, offrendogli giustizia per l’assassinio della sorella Elia e offrendogli anche un posto nel Concilio Ristretto.[3] Una volta che Myrcella è al sicuro a Dorne, Doran sposta il suo esercito sugli alti passi montani in modo da costituire una minaccia sufficiente a indurre parecchi Lord delle Terre Basse a riconsiderare la loro lealtà nei confronti di Stannis Baratheon.[4]


Tempesta di Spade

Non essendo abbastanza in forma per intraprendere il viaggio fino ad Approdo del Re, manda suo fratello Oberyn a reclamare sia giustizia, che la sua poltrona nel Concilio Ristretto.[5]


Il banchetto dei corvi

Dopo la morte di Oberyn ad Approdo del Re,[2] Doran rifiuta i suggerimenti delle Serpi delle Sabbie di iniziare una guerra per vendicarsi. Torna a Lancia del Sole per mostrare ai suoi sudditi che è ancora lui al potere e imprigiona le figlie bastarde di Oberyn, le Serpi delle Sabbie, per mantenere un’apparenza di pace nelle sue terre.[1] Dopo l’infausto tentativo di sua figlia Arianne di incoronare Myrcella Regina dei Sette Regni[6][7], Doran rivela di aver lavorato segretamente per quindici anni, ovvero dalla morte di Elia, per privare Tywin Lannister di tutto ciò che per lui è prezioso, alleandosi e sostenendo la causa di Daenerys Targaryen.[8]

Doran Martell e Areo Hotah by dejan-delic


La danza dei draghi

Quando Ser Balon Swann arriva a Lancia del Sole, viene dato un ricevimento in suo onore. La figlia Arianne, ora a conoscenza dei suoi piani, siede alla sua destra. Le figlie di Oberyn Obara Sand, Tyene Sand e Nymeria Sand sono presenti, così come Ellaria Sand (compagna di Oberyn), Areo Hotah (il capitano delle guardie del Principe) e metà della nobiltà dorniana. In questa occasione a Doran viene presentato il presunto teschio della Montagna.

Ser Balon rivela che Cersei Lannister spera che il cavaliere torni ad Approdo del Re insieme a Myrcella per permetterle di fare visita a suo fratello, e che lo stesso Doran si presenti a corte per riempire il suo seggio vacante nel Concilio Ristretto, mentre il Principe Trystane viene invitato a visitare la Capitale. Doran gli risponde che viaggiare per mare sarebbe più confortevole, affermazione che fa innervosire Ser Balon, il quale ribatte dicendo che un viaggio in mare sarebbe troppo pericoloso. Doran si dimostra d’accordo.

In privato, Doran Martell rivela a Tyene, Obara, Nymeria, Areo Hotah e sua figlia che il gruppo di viaggiatori sarebbe stato attaccato lungo strada per Approdo del Re da una banda di briganti all’urlo “Mezzo Uomo”. Trystane sarebbe dovuto morire nell’attacco e Ser Balon avrebbe dovuto testimoniare di aver visto Tyrion Lannister tra gli assalitori. Questo piano, orchestrato da Cersei Lannister, turba i presenti.

Il Principe afferma di essere a conoscenza dei piani della Regina Reggente grazie ad un “amico” ad Approdo del Re. Piani di cui diffida finché Ser Balon non conferma i suoi dubbi quando cerca di persuaderlo dal compiere un viaggio in nave (la traversata avrebbe rovinato completamente i piani di Cersei). Le Serpi delle Sabbie sono sdegnate, ma Doran non permette loro di fare del male a Ser Balon in quanto sotto la protezione della Regina Reggente.

Per fermare questo complotto, Doran porta Ser Balon da Myrcella, dove viene a conoscenza della ferita infertale da Gerold Dayne. Myrcella mente (sotto istruzione di Arianne) e afferma che è stato lo stesso Dayne ad uccidere Arys Oakheart. Myrcella, quindi, prega Ser Balon di portare Dayne davanti alla giustizia. Doran lo invita quindi a cercare Ser Gerold Dayne, che si suppone nascosto a Alto Eremo, scortato da Obara. Al momento i due sono a caccia di Stella Nera.[9]

Doran invia poi Nymeria ad Approdo del Re ad occupare il suo posto nel Concilio Ristretto e Tyene al Grande Tempio di Baelor per conoscere e farsi amico il nuovo Alto Septon.[10] Mentre Doran attende novità su suo figlio Quentyn, scopre che una flotta di navi sta facendo rotta verso il Continente Occidentale e raduna i vessilli di Dorne per difendersi.


The Winds Of Winter

Doran manda Arianne nelle Terre della Tempesta per conoscere e incontrare l’alleato Aegon Targaryen.[11]


Citazioni di Lord Doran Martell

Ho cominciato a lavorare per la caduta di Tywin Lannister il giorno stesso in cui mi dissero della fine di Elia e dei suoi bambini.[8]


Le parole, Arianne, sono come le frecce. Una volta scagliate, non puoi più farle tornare indietro.[1]


Non sono né cieco né sordo. So bene che tutte voi mi considerate debole, spaventato, fragile. Vostro padre aveva ben altra idea. Oberyn era una vipera in tutto e per tutto: letale, pericoloso, imprevedibile. Nessuno osava calpestarlo. Io ero l'erba: piacevole, compiacente, odorosa, ondeggiante a ogni soffio di vento. Chi mai ha timore di camminare sull'erba? Mentre è l'erba che nasconde la vipera ai suoi nemici e le offre rifugio fino al momento di colpire.[10]


Citazioni riguardo Lord Doran Martell

Doran è un uomo cauto, di buonsenso, sottile, deliberato, per certi versi addirittura indolente. Un uomo che valuta le conseguenze di ogni singola parola, di ogni singolo atto.[12]
-Tywin Lannister


Tuo padre sa tenere molto bene i segreti, principe Quentyn. Troppo bene, temo.[13]
-Barristan Selmy


Doran gioca per vincere. Che sia a cyvasse o al Gioco del Trono.
-GRRM



Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Principessa di Dorne
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Lewyn
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Doran
 
Mellario di Norvos
 
Mors
 
Elia
 
Rhaegar Targaryen
 
Olyvar
 
Varie donne
 
Oberyn "la Vipera Rossa"
 
Ellaria Sand
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
ArianneQuentynTrystane
 
Rhaenys TargaryenAegon Targaryen
 
Obara SandNymeria SandTyene SandSarella Sand
 
Elia SandObella SandDorea SandLoreza Sand
 



Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti