Elaena Targaryen

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
561px-House Targaryen crest.PNG
ManwoodyCoA.png
Elaena Targaryen
House Plumm.PNG CasaPenrose.PNG
Elaena.jpg
Elaena – by Amok©

Titolo

Principessa

Affiliazione

Casa Targaryen
Casa Plumm
Casa Penrose
Casa Manwoody

Razza

valyriana

Cultura

valyriana

Data di nascita

150 CA[1]

Data di morte

220 CA (o poco più tardi)[1]

Consorti

Lord Ossifer Plumm (1°)
Ronnel Penrose (2°)
Ser Michael Manwoody (3°)

Libri

Il mondo del ghiaccio e del fuoco – Menzionata
Tempesta di spade - Menzionata
Il banchetto dei corvi - Menzionata
La danza dei draghi - Menzionata

Per la figlia di Lord Gaemon Targaryen di Roccia del Drago, clicca qui.

La principessa Elaena Targaryen è la terza figlia femmina e la più giovane erede di re Aegon III e della di lui moglie, la regina Daenaera Velaryon.


Indice


Aspetto e carattere

A detta di fonti semiufficiali, Elaena non è bella al pari delle sue due sorelle. A undici anni, viene descritta come una “cosina scheletrica”, anche se si dice che il suo fascino maturi con il tempo e che gli uomini la trovino più affascinante a settant’anni che a diciassette. I suoi occhi sono di un tenue lilla e la sua bocca sottile è spesso corrucciata. I suoi capelli bianco platino presentano una ciocca biondo chiaro nel mezzo, una colorazione insolita persino fra i Targaryen. Elaena li porta lunghi e legati in una treccia. Le viene di frequente detto che essi sono la sua chioma regale. Tuttavia, ella se li taglia per vendicarsi del fratello Baelor, quando quest’ultimo la imprigiona nella Cripta delle Vergini. In seguito, porta i capelli corti per diversi anni. Nell’aspetto, è molto diversa dalle sue sorelle, mentre caratterialmente assomiglia un po’ a Daena. Ha infatti la sua medesima ostinazione e ne dà prova più avanti negli anni. Da bambina, desiderando emulare Daena, ama vestirsi di nero.[2]


Storia

La Cripta delle Vergini

Elaena, la terza figlia e la più giovane erede di re Aegon III Targaryen e della regina Daenaera della Casa Velaryon, nasce nel 150 CA. Ha due fratelli, Daeron e Baelor, e due sorelle, Daena e Rhaena.[3] Un uovo di drago il cui guscio pietroso ha lo stesso colore dei suoi capelli è ciò che di più caro possiede.[2] Elaena e le sue sorelle passano alla storia come le “Tre principesse nella Torre”. Per tutta la durata del suo regno, infatti, Baelor I le confina nei loro comodi appartamenti all’interno della Fortezza Rossa, luogo che diviene, in seguito a ciò, noto come Cripta delle Vergini. La decisione di Baelor è volta ad impedire che esse possano tentare lui e gli altri uomini della corte, facendoli indulgere nei piaceri della carne.[4][2] Al momento della sua reclusione, Elaena ha solo undici anni. Nel corso della sua vita, si sposa tre volte in tutto, due per volontà di un re ed una per amore. Mette al mondo sette figli, dopodiché dichiara che, se sette è un numero sufficiente per gli Dèi, lo sarà anche per lei.[2]


Vita coniugale

Elaena sopravvive a tutti i suoi fratelli e conduce una vita piuttosto turbolenta. Nonostante abbia ben tre mariti nel’arco degli anni, il grande amore della sua vita è il cugino Alyn Velaryon. Elaena desidera sposarlo, ma egli scompare in mare aperto e, un anno più tardi, ella acconsente ad unirsi con chiunque altro. Ad Alyn, Elaena dà due figli bastardi, i gemelli Jon e Jeyne Waters.[5]

Nel 176 CA, sposa il suo primo marito, il facoltoso ma vecchio Lord Ossifer Plumm. Egli muore durante la loro prima notte di nozze (dopo averla vista nuda, si dice), ma Elaena resta incinta e dà alla luce un figlio di nome Viserys Plumm. Taluni, mossi da certi dubbi riguardo alla paternità del bambino, speculano su chi possa esserne il vero padre. Ad ogni modo, nessuno osa parlare apertamente di tali sospetti.[5]

Durante il regno di Daeron II Targaryen, Elaena si risposa con Ronnel Penrose, un membro del Concilio Ristretto che ricopre la carica di Maestro del Conio. È largamente risaputo che in realtà sia Elaena ad occuparsi dei doveri del marito, in quanto è lei quella accorta e responsabile in fatto di denaro, mentre Ronnel, pur essendo un brav’uomo, è scarsamente portato per i numeri. Lo stesso re Daeron ripone la sua fiducia nella donna, affidandole importanti questioni del regno. Elaena diviene dunque un personaggio influente. Dalla sua unione con Penrose nascono quattro figli: Robin, Laena, Jocelyn e Joy Penrose.[3]

In seguito alla morte di Penrose, Elaena si risposa ancora. Stavolta, le nozze sono una sua scelta, dettata da un vero sentimento d’amore. Con la benedizione di re Daeron II e non molto tempo dopo la scomparsa del suo secondo marito, Elaena si unisce in matrimonio con il dorniano Michael Manwoody. Egli è giunto a palazzo tempo prima, per seguire la regina Mariah Martell a corte. Viene inviato come emissario a Braavos in numerose occasioni e rimane traccia della sua corrispondenza con i custodi della Banca di Ferro. Tali carte, seppur riportanti la firma e il sigillo di Manwoody, sembrano essere vergate nella calligrafia di Elaena. Quest’ultima afferma che non sono state l’intelligenza o le conoscenze di Manwoody a farla innamorare di lui, ma la sua passione per la musica. Alla morte del suo terzo marito, Elaena esige perciò che sulla sua effigie egli venga raffigurato non con la spada e gli speroni del cavalierato, ma con un’arpa.[5]


Discendenza

Un discendente di Viserys Plumm, figlio di Elaena e Lord Ossifer Plumm, attraversa il Mare Stretto e diventa un antenato di Ben Plumm il Marrone, il quale sta simpatico ai draghi di Daenerys Targaryen.[6][7] Ser Jon Waters, figlio bastardo di Elaena e del cugino Alyn Velaryon, ha un figlio maschio legittimo che cambia il nome della sua famiglia in "Longwaters", cancellando per sempre il marchio del bastardo. La discendenza dei Longwaters continua sino al presente nella figura di Rennifer Longwaters, il capo carceriere della Fortezza Rossa di Approdo del Re.[8]


Famiglia

 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Aegon II
 
Helaena
 
Aemond
 
Daeron
 
Rhaenyra
 
Daemon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jaehaerys
 
Maelor
 
Jaehaera
 
Aegon III
 
Daenaera
Velaryon
 
 
 
 
 
Viserys II
 
Larra
Rogare
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Daeron I
 
Rhaena
 
 
Elaena
 
Alyn
Velaryon
 
Baelor I
 
Daena
 
Aegon IV
 
Naerys
 
Aemon
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Ossifer
Plumm
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jeyne
Waters
 
Jon
Waters
 
 
Daemon
Blackfyre
 
Daeron II
 
Daenerys
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Viserys
Plumm
 
 
 
Michael
Manwoody
 
 
Ronnel
Penrose
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Robin
Penrose
 
Laena
Penrose
 
Jocelyn
Penrose
 
Joy
Penrose
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Discendenti Longwaters

 
 
 
 
 
 
 
Alyn Velaryon
 
Elaena Targaryen
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Jon Waters
 
Jeyne Waters
 
 
 
 
 
 
 
 
Ser Longwaters
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Casa Longwaters
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Rennifer Longwaters
 
 
 
 


Fonti e note

Corte di Viserys II Targaryen
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti