Emmett

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Guardianinotte.png
Emmett
Guardianinotte.png
Iron Emmett TheMico.jpg
Emmett by TheMico

Alias

Emmett il Ferrigno

Affiliazione

Guardiani della Notte

Libri

Tempesta di Spade - compare
Il Banchetto dei Corvi - menzionato
La Danza dei Draghi - compare

Emmett, detto Emmett il Ferrigno, è un ranger dei Guardiani della Notte solitamente di stanza al Forte Orientale.[1]


Indice

Aspetto e carattere

Emmett è un giovane ranger, alto e snello, la cui forza, resistenza e abilità con la spada sono l'orgoglio del Forte Orientale.[1]


Eventi recenti

Tempesta di spade

Emmett lascia il Forte Orientale e arriva al Castello Nero per partecipare all'elezione del nuovo Lord Comandante dei Guardiani della Notte. Mentre si trova al Castello Nero, Emmett si allena con Jon Snow e riesce a batterlo in numerose sessioni d'allenamento.[1]


Il banchetto dei corvi

Emmett è il nuovo maestro d'arme del Castello Nero.[2]


La danza dei draghi

Il lord comandante Jon Snow presiede le sessioni d'allenamento di Emmett con le nuove reclute dei Guardiani della Notte, Cavallo e Hop-Robin, notando che, nonostante Cotter Pyke si sia arrabbiato per aver perso il miglior spadaccino del Forte Orientale, Emmett ha un talento naturale per l'insegnamento: egli sa come addestrare gli uomini e ama tale compito.[3]

Emmett è uno degli uomini che Jon porta con sé per catturare Janos Slynt e scortarlo fuori dal Castello Nero, per obbligarlo ad assolvere i suoi nuovi doveri di nuovo comandante della guarnigione a Guardia Grigia. Quando Janos si rifiuta ancora di obbedire e cerca di fuggire non appena Jon ordina di impiccarlo, Emmett riesce a bloccare il fuggitivo e costringerlo alla resa. Assesta un calcio a Janos per obbligarlo a inginocchiarsi e sistema la testa dell'uomo sul ceppo quando Jon ordina che venga decapitato.[4]

Più avanti, Jon Snow nomina Emmett comandante di Lungo Tumolo, dove il lord comandante manda le mogli di lancia del Popolo Libero.[5] Edd l'Addolorato informa Jon che Emmett ha iniziato a portarsi a letto Maris la Nera.[6]


Fonti e note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti