Franklyn Flowers

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Golden Company pike.png
Franklyn Flowers
Golden Company pike.png
Franklyn Flowers TheMico.jpg
Franklyn by TheMico

Alias

Il bastardo di Sala dei Cedri
La mela marcia

Titolo

Ser
Capitano

Affiliazione

Compagnia Dorata

Libri

La danza dei draghi - compare

Franklyn Flowers, conosciuto anche come il Bastardo di Sala dei Cedri, è un cavaliere e un capitano della Compagnia Dorata.


Indice

Aspetto

Franklyn è un uomo grande e grosso dall'aspetto orribile, con un ventre prominente e una faccia rugosa segnata da vecchie cicatrici. L'orecchio sinistro sembra masticato da un cane e il destro manca del tutto. Indossa l'equivalente del riscatto di un lord in bracciali d'oro, almeno dodici gioielli, che simboleggiano ognuno un anno di servizio nella Compagnia Dorata.[1]


Storia

Franklyn sostiene di essere nato dallo stupro di sua madre, una lavandaia di Sala dei Cedri, vittima di un figlio di lord Fossoway. A causa di ciò, il cavaliere odia i Fossoway. Franklyn ha servito nella Compagnia Dorata per almeno una dozzina d'anni. Conosce bene Griff, che ricorda dai tempi in cui lo stesso cavaliere del grifone era un mercenario. Ha ricevuto il cavalierato e, successivamente, il titolo di capitano nella Compagnia, dopo l'abbandono di Griff.[1]


Eventi recenti

La danza dei draghi

Franklyn è il capitano che accoglie Jon Connington, giunto a Volon Therys per incontrare i vertici della Compagnia Dorata. Presenzia poi all'incontro, in cui si discute su come raggiungere Daenerys Targaryen a Meereen: Franklyn propone di andare via terra seguendo la Strada del Demone, ma Harry Strickland boccia l'idea, ritenendola troppo pericolosa.

Franklyn è uno dei primi a giurare fedeltà ad Aegon Targaryen e aggiunge di non vedere l'ora di attaccare l'Altopiano e uccidere alcuni Fossoway. Accompagna poi Aegon a conoscere gli altri membri della Compagnia Dorata.[1]

Una volta giunti nel Continente Occidentale, Franklyn partecipa alla Conquista di Posatoio del Grifone. Poiché è stato permesso agli alberi di sconfinare dal campo oltre l'ingresso del castello, Franklyn è riuscito a sfruttare la boscaglia per nascondersi e portare i suoi uomini a venti piedi dall'ingresso, per poi emergere dagli alberi con un ariete che è stato precedentemente costruito all'accampamento. Le porte sono chiuse, ma non sbarrate, e cedono al secondo colpo, mentre i corvi in partenza dal castello vengono abbattuti dagli arcieri della Compagnia Dorata. Quando Jon dice a Franklyn che non ci saranno altri messaggi, a volare dalla torre del maestro è il maestro stesso.

Durante il banchetto per celebrare la vittoria, Franklyn siede sul tavolo alto insieme ad Harry Strickland, Balaq, Jon seduto sullo scranno del lord e i tre giovani Connington prigionieri. Partecipa poi al concilio da guerra voluto da Jon a Posatoio del Grifone.[2]


Citazioni di Franklyn

Salpiamo a ovest, invece che a est. Lasciamo la piccola regina ai suoi ulivi e mettiamo sul Trono di Spade il principe Aegon. Il ragazzo ha le palle, bisogna ammetterlo.
Franklyn durante il concilio di guerra[1]


Se posso uccidere qualche Fossoway, ci sto anch'io!
Franklyn durante il concilio di guerra[1]



Fonti e note

  1. 1,0 1,1 1,2 1,3 1,4 La danza dei draghi, Capitolo 24, Il Lord Perduto (Griff I).
  2. La danza dei draghi, Capitolo 61, Il Grifone Risorto (Griff II).
Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti