Gerris Drinkwater

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Gerris Drinkwater
Windswept.png
Gerris.jpg
Gerris by TheMico

Alias

Drink
Gerrold di Dorne

Titolo

Cavaliere

Affiliazione

Casa Drinkwater
Compagnia del Vento

Cultura

Dorne

Nato

nel 275 CA

Libri

Il banchetto dei corvi -menzionato
La danza dei draghi - compare

Ser Gerris Drinkwater è un cavaliere della Casa Drinkwater e un amico di vecchia data del principe Quentyn Martell, che accompagna nel suo viaggio a Meereen.


Indice

Aspetto

Gerris è alto, snello e di bell'aspetto, con occhi verdazzurri e capelli color sabbia. Ha la grazia di uno spadaccino e l'intelligenza di un cortigiano. La sua sicurezza viene spesso scambiata per arroganza.[1] Ser Barristan Selmy lo descrive come una "moneta falsa", credendolo una persona superficiale.[2]


Eventi recenti

Il banchetto dei corvi

Arianne Martell scopre da suo padre che suo fratello Quentyn è partito alla volta di Meereen con un gruppo di alleati, tra cui Gerris, per proporre un patto matrimoniale tra lui e Daenerys Targaryen.[3]


La danza dei draghi

Quando il principe Quentyn Martell e i suoi compagni di viaggio raggiungono Volantis, Gerris finge di essere un mercante di vini in cerca di una nave che porti lui e i suoi servitori (Quentyn e Archibald Yronwood) a Meereen. Ogni capitano con cui parlano si rifiuta di accompagnarli su una tratta così pericolosa, così sono costretti a ripiegare su una nave di contrabbandieri, l'Avventura. Rinunciano poi anche a quella possibilità e decidono di raggiungere Daenerys Targaryen via terra, dato che via mare è troppo rischioso: per viaggiare più al sicuro, Gerris propone di arruolarsi nella Compagnia del Vento, una compagnia mercenaria diretta a Meereen.[1]

Tra i mercenari, Gerris è conosciuto come "Gerrold di Dorne" o "Drink", perché Archibald, dimenticandosi del nuovo nome, in un'occasione l'ha chiamato in quel modo. La Compagnia del Vento marcia verso Meereen per combattere Daenerys e, mentre Quentyn, Gerris e Archibald si preparano a disertare, vengono convocati dal Principe Straccione, il capitano della compagnia. I tre temono di essere stati scoperti, ma poco dopo capiscono che il capitano ha altri piani per loro: devono unirsi a un altro gruppo di mercenari originari del Continente Occidentale che fingeranno di voler disertare e combattere per la regina, non contro di lei. In questo modo, il Principe Straccione vuole assicurarsi che, nel caso i combattimenti volgano a favore degli avversari, lui e la sua compagnia si trovino sempre dalla parte del vincitore.[4]

Non appena raggiungono Meereen[5] e si presentano al cospetto di Daenerys, Gerris è il primo a rivelare alla regina il suo vero nome. Si arrabbia quando Daario Naharis inizia a deridere Quentyn e cerca persino di convincere Daenerys che non è troppo tardi per annullare il suo matrimonio con Hizdahr zo Loraq e tornare nel Continente Occidentale. La regina, però, non accetta l'accordo propostole dai dorniani e, in più occasioni, li esorta a tornare a casa.[6][7]

Più avanti, ser Barristan Selmy pensa che se Gerris fosse stato il principe e il promesso sposo di Daenerys, gli eventi avrebbero potuto prendere una piega completamente diversa, dato che Gerris è più bello e affascinante di Quentyn. Nonostante Barristan consigli ai tre dorniani di dimenticare la loro missione e il patto e tornare a Dorne, Gerris lo deride, ribattendo che non hanno paura né di Hizdahr né di altri e Quentyn declina l'amichevole suggerimento dell'anziano cavaliere.[8]

Dopo la scomparsa di Daenerys, Quentyn spera di riuscire a domare almeno uno dei draghi, dato che lui stesso ha degli antenati Targaryen e quindi una goccia di sangue di drago in sé. Sebbene Gerris si opponga al piano del principe, Quentyn è assolutamente determinato a portarlo a compimento. Si rivolgono quindi ai mercenari del Continente Occidentale che avevano tradito in precedenza e Gerris li compra questa volta, convincendoli ad aiutarli a requisire i draghi.[9] Il piano, però, non procede come Quentyn aveva sperato: nel tentativo di richiamare a sé Viserion, Rhaegal attacca il principe. Sia Gerris sia Archibald cercano di avvertirlo, ma non fanno in tempo e Quentyn viene travolto dalle fiamme del drago.[10] Le guardie arrestano entrambi i dorniani, che non oppongono resistenza: Gerris è così scioccato dall'accaduto che, non appena vede le guardie, lascia cadere la spada.

Quando ser Barristan fa visita ai dorniani in prigione, Gerris incolpa Daenerys per ciò che è accaduto a Quentyn, sostenendo che le azioni della regina hanno obbligato il principe ad agire in quel modo, nella speranza di conquistarla. Ser Barristan dice loro che dovranno essere impiccati, ma potrebbe aiutarli a trovare una nave per rimandarli a casa e portare con loro le ossa di Quentyn: l'unica sua richiesta è che vadano dal Principe Straccione per dirgli che pagherà tutto ciò che vuole, se il mercenario è disposto a restituire tutti i prigionieri che si trovano nell'accampamento degli yunkai. Nonostante Gerris sembri restio ad accettare l'accordo, Archibald accetta a nome di entrambi.[2]


Fonti e note

  1. 1,0 1,1 La danza dei draghi, Capitolo 6, L'Uomo del Mercante (Quentyn I).
  2. 2,0 2,1 La danza dei draghi, Capitolo 70, Il Primo Cavaliere della Regina (Barristan IV).
  3. Il banchetto dei corvi, Capitolo 40, La Principessa nella Torre.
  4. La danza dei draghi, Capitolo 25, La Compagnia del Vento (Quentyn II).
  5. La danza dei draghi, Capitolo 36, Daenerys.
  6. La danza dei draghi, Capitolo 43, Daenerys.
  7. La danza dei draghi, Capitolo 50, Daenerys.
  8. La danza dei draghi, Capitolo 59, Il Cavaliere Rifiutato (Barristan II).
  9. La danza dei draghi, Capitolo 60, Il Pretendente Respinto (Quentyn III).
  10. La danza dei draghi, Capitolo 68, Il Domatore di Draghi (Quentyn IV).


Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti