Gregor Clegane

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.
Gregor Clegane
Gregor Clegane.jpeg
Gregor Clegane by Amok©

Soprannomi

La Montagna Che Cavalca

La Montagna

Il Grande Cane

Titoli

Ser

Cavaliere della Fortezza dei Clegane

Affiliazione

Casa Clegane

Casa Lannister

Nato

nel 265 CA o 266 CA

Morto

300 CA

Libri

Il Trono di Spade - Appare

Lo scontro dei re - Appare

Tempesta di Spade - Appare

Il banchetto dei corvi - Menzionato

La Danza dei Draghi - Menzionato

Serie tv

Stagione 1 Stagione 2 Stagione 4

Interpretato da

Conan Stevens - Stagione 1
Ian Whyte - Stagione 2
Hafþór Júlíus Björnsson - Stagione 4


Ser Gregor Clegane è il capo della Casa Clegane e un vassallo della Casa Lannister. E' un uomo incredibilmente alto e per questo viene spesso chiamato La Montagna Che Cavalca, o solamente La Montagna.

Nella serie Tv è interpretato da Conan Stevens (Prima stagione) e da Ian Whyte (Seconda stagione), mentre nella Quarta Stagione è interpretato da Hafþór Júlíus Björnsson.

Conan Stevens nel ruolo di Gregor Clegane al Torneo del Primo Cavaliere.

Indice


Aspetto e carattere

Gregor Clegane è famoso per la sua stazza, crudeltà e prodezza in battaglia. E' estremamente alto (supera i due metri di altezza), e ha "spalle poderose e braccia grosse come tronchi d'albero".[1] Il peso di Gregor supera quello di trenta pietre (200 chili), peso dovuto per la maggior parte alla sua muscolatura che gli dona una forza quasi inumana. Questo gli permette di impugnare uno spadone a due mani lungo quasi due metri con una mano soltanto, fornendogli un'enorme allungo e la possibilità di impugnare uno scudo. La forza di Gregor è tale da renderlo noto per la sua capacità di tagliare un uomo a metà con un solo fendente.

In battaglia indossa la più spessa e pesante armatura a piastre dei Sette Regni, tanto che nessun uomo normale sarebbe in grado di muoversi e combattere efficacemente, rendendolo pressoché invincibile in combattimento. Sotto l'armatura Gregor indossa una cotta di maglia e del cuoio bollito, e sulla testa un elmo piatto con una stretta feritoia per gli occhi, recante in cima un pugno di pietra rivolto verso il cielo. Porta uno scudo di legno estremamente spesso su cui sono disegnati i tre cani neri della Casa Clegane su campo giallo.[2] Gregor è famoso per la sua violenza e crudeltà, e sebbene sia un uomo ottuso e brutale possiede un eccellente istinto guerriero.[2] E' molto solitario e non lascia mai le sue terre tranne che per le guerre o i tornei[1].

Stando al suo scudiero, Gregor soffre costantemente di tremende emicranie e consuma grandi quantità di latte di papavero per alleviare il dolore. La causa di questo sintomo è sconosciuta; forse è dovuto al suo gigantismo, sebbene sappiamo da Merret Frey che una ferita da torneo oppure un colpo alla testa subito in battaglia può essere debilitante.[3] Potrebbe essere questa la spiegazione dietro il temperamento incontrollabile di Gregor. A detta del suo stesso fratello, una volta Gregor uccise uno dei suoi soldati soltanto perché russava troppo forte.[4]


Storia

La storia di Gregor è oscura e piena di sangue. A dodici anni causa le cicatrici facciali di suo fratello Sandor, che all'epoca aveva sette anni, tenendogli il viso premuto contro un braciere come punizione per aver giocato con un giocattolo che Gregor non usava più. Loro padre diffuse la storia che le ustioni di Sandor erano state causate da un lenzuolo che aveva preso fuoco.[5]

Quattro anni dopo, Gregor viene fatto cavaliere dal Principe Rhaegar Targaryen.[6] Si vocifera che Gregor abbia ucciso suo padre, sua sorella e le sue prime due mogli, e che il suo castello sia un posto lugubre dove i servi spariscono di continuo e persino i cani hanno paura di entrare nelle sale. Gregor ha commesso un numero incalcolabile di stupri e omicidi a sangue freddo, ma il suo atto più infamante è il servizio fatto alla Casa Lannister durante la Ribellione di Robert.

All'età di 17 anni è uno dei primi soldati Lannister a entrare ad Approdo del Re durante il suo saccheggio, alla fine della guerra, e insieme a Ser Amory Lorch scala il Fortino di Maegor quando le truppe Lannister raggiungono la Fortezza Rossa. Gregor entra nella stanza dei bambini dove si trova il Principe Aegon Targaryen, ancora un infante, e lo uccide sfondandogli la testa contro il muro. Successivamente, stupra e uccide la madre di Aegon, la Principessa Elia Martell, si suppone con le mani ancora sporche del sangue e del cervello del bambino.[1][7][8]


Eventi recenti

Il trono di spade

Ser Gregor prende parte al Torneo del Primo Cavaliere. Uccide Ser Hugh della Valle durante la sua seconda giostra, sollevando la lancia e trafiggendo la gola del novello cavaliere. Stando a Sandor Clegane, Gregor aveva notato che la gorgiera del cavaliere non era correttamente allacciata e ha colpito lì di proposito.[5] Sconfigge Ser Balon Swann, ma viene infine disarcionato da Ser Loras Tyrell, che durante la giostra cavalca una puledra in calore che innervosisce lo stallone di Ser Gregor. Gregor s'infuria e uccide il suo cavallo con un colpo di spada, quindi attacca l'impreparato Ser Loras ma l'intervento di suo fratello Sandor gl'impedisce di ucciderlo. Ritorna finalmente in sé quando Re Robert gli ordina di fermarsi.[1] Dopo il torneo, Gregor fa ritorno al suo castello insieme a sette uomini, e durante il viaggio medita sulla sua sconfitta. Riparati in una birreria a causa di un fiume in piena che impediva il cammino, lui e i suoi uomini violentano selvaggiamente la figlia tredicenne del birraio.[9]

A seguito del rapimento di Tyrion Lannister da parte di Catelyn Stark, Gregor riceve da Tywin Lannister l'ordine di razziare le Terre dei Fiumi per attirare Eddard Stark in campo aperto. Tuttavia, a causa della gamba ferita, Eddard non può andare a giustiziare Gregor personalmente e affida a Lord Beric Dondarrion e a Thoros di Myr il compito di guidare una squadra per portare a Gregor la giustizia del re.[10] Gregor e Tywin tuttavia tendono loro un'imboscata, e durante lo scontro Beric viene ucciso da Gregor per la prima volta.[11] Dopo lo scoppio della Guerra dei Cinque Re, Gregor si unisce all'armata di Tywin e comanda l'avanguardia e il fianco sinistro durante la Battaglia della Forca Verde, comandando con l'intimidazione.[12] Dopo la battaglia Tywin si ritira ad Harrenhal, ma lascia Gregor e altri razziatori a tormentare le Terre dei Fiumi.


Lo scontro dei re

Ian Whyte nel ruolo di Gregor Clegane

La banda di Gregor saccheggia Darry, e lui stesso uccide Lord Dyman Darry di soli otto anni. La Montagna prende anche Stone Hedge, dà il castello alle fiamme e ne prende le vettovaglie. Dopo aver bruciato il raccolto di Jonos Bracken, Gregor stupra anche una delle sue figlie.[13]

Gregor continua le sue razzie, seminando distruzione e sterminando interi villaggi. Senza saperlo, per un po' di tempo tiene prigioniera Arya Stark, la quale assiste ad alcune delle sue atrocità.[14] La banda di Gregor porta ogni prigioniero ad Harrenhal e li costringe a diventare servi della Casa Lannister. Durante la Guerra dei Cinque Re la banda di Clegane sostiene diverse schermaglie con la Fratellanza Senza Vessilli, e in una di queste Ser Gregor uccide Lord Beric per la seconda volta.

Durante la Battaglia dei Guadi, la banda di Gregor Clegane si unisce all'armata di Tywin Lannister e attacca il passaggio al Mulino di Pietra, che è difeso dalle forze di Ser Edmure Tully. L'unità di Gregor viene però respinta, costringendolo a ritirarsi. [15]

Tempesta di spade

Hafþór Júlíus Björnsson nel ruolo di Gregor Clegane

La banda di Ser Gregor si unisce all'esercito di Randyll Tarly per circondare quel che rimane dell'esercito degli uomini del Nord, in ritirata dopo il fallito attacco su Duskendale. Gregor insegue l'esercito di Roose Bolton mentre marcia verso le Torri Gemelle, prendendo molti prigionieri nobili, incluso Wylis Manderly, nella Battaglia del Guado dei Rubini. Successivamente, Tywin Lannister ordina a Ser Gregor di riconquistare Harrenhal, tenuta da Vargo Hoat, soprannominato "Il Caprone", e di passare il castello a fil di spada. Un cuoco a cui Hoat ha mozzato il piede, apre un cancello posteriore per Clegane, e una volta all'interno, gli uomini della Montagna massacrano gli abitanti e i difensori (salvo il cuoco che ha aperto il cancello, il fabbro del castello Ben Blackthumb e una ragazza di nome Pia che la Montagna e i suoi uomini violentano ripetutamente). La Montagna dà un trattamento speciale a Vargo Hoat, costringendolo a mangiare i suoi stessi arti dopo averli cucinati ("Capra arrosto") e servendone anche agli uomini del Nord prigionieri.

Quando il Principe Oberyn Martell, soprannominato Vipera Rossa, giunge ad Approdo del Re a reclamare un posto nel Concilio ristretto per conto di Doran e per ottenere giustizia per l'omicidio di sua sorella e dei suoi figli, com'era stato concordato col temporaneo Primo Cavaliere del Re Tyrion Lannister[16], Lord Tywin Lannister, entrato in possesso di quel titolo, non si dimostra intenzionato a onorare quella promessa. Tywin pianifica di mentire ad Oberyn dicendogli che Amory Lorch (in quel momento già morto) è il responsabile di tutte e tre le morti. Sebbene Lorch sia in effetti colpevole dell'assassinio della Principessa Rhaenys, non è responsabile delle morti di Elia Martell e del Principe Aegon.

Il piano di Tywin di tenere Gregor lontano da Approdo del Re durante la permanenza di Oberyn[8] viene rovinato quando Tyrion Lannister è messo a giudizio per l'omicidio di Re Joffrey. L'accusatrice di Tyrion, Cersei Lannister, annuncia che nell'eventualità di un processo per singolar tenzone il suo campione sarebbe stato Ser Gregor.[17] Il fratello di Elia, il Principe Oberyn Martell, vedendo la possibilità di soddisfare il tanto agognato desiderio di vendetta della sua famiglia nei confronti dell'assassino di Elia, accetta di rappresentare Tyrion come suo campione.

Clegane combatte nel suo solito stile - con l'armatura pesante, lo spesso scudo di quercia in una mano e lo spadone nell'altra -, ma Oberyn lo batte con la rapidità e una lancia avvelenata. Sebbene la maggior parte degli attacchi di Oberyn vengono respinti dalla corazza di Gregor, il Principe Dorniano astutamente colpisce le giunture dell'armatura e ferisce Clegane, stanco per l'inseguimento. Sebbene avvelenato e invalidato dai numerosi colpi, Gregor alla fine riesce ad afferrare Oberyn e a pestarlo a morte. Prima di ucciderlo, comunque, ammette gridando di essere l'assassino di Elia e Aegon.[2]

Nonostante la vittoria di Gregor, Oberyn ottiene vendetta per sua sorella in quanto ha cosparso la sua lancia con un veleno letale che provoca nella Montagna una lunga, agonizzante morte per cancrena. Tywin Lannister affronta le grandi conseguenze politiche che il risultato del giudizio potrebbe causare. Temendo che Dorne possa unirsi a Stannis Baratheon e così prolungare la guerra di anni, decide di far giustiziare Gregor per placare la Casa Martell. Nella necessità di mostrare che la Giustizia del Re, Ilyn Payne, ha ucciso Ser Gregor, e non un veleno, Tywin comanda al Maestro Pycelle di curarlo, ma gli sforzi da lui fatti sono infruttuosi. [18]


Il banchetto dei corvi

Le condizioni di Gregor continuano a peggiorare. Il veleno fa diventare nero il suo sangue e ogni sanguisuga che lo tocca muore all'istante. La sua urina è piena di pus, e addirittura il veleno gli ha scavato un foro nel fianco delle dimensioni di un pugno. Le sue grida di agonia sono così forti che si possono sentire in tutta la Fortezza Rossa, svegliando molte persone durante la notte. Dopo averlo esaminato, Qyburn afferma che è un miracolo che sia ancora in vita, al che Cersei Lannister risponde:


Gregor è un uomo gigantesco. Ma anche la sua stupidità è gigantesca. Troppo stupido per capire quando è ora di morire, a quanto pare.


Privo di sensi e morente, Ser Gregor viene portato nei sotterranei della Fortezza Rossa (dove le sue grida non possono più essere udite) da Qyburn, che riceve il permesso di compiere esperimenti su di lui prima della sua imminente morte. Stando a Qyburn il veleno è un estratto di manticora reso più denso con una stregoneria per rallentare la morte della Montagna invece di ucciderlo all'istante. In un momento successivo alla morte di Gregor, Qyburn fa ordinare a Cersei un'armatura così spessa e pesante che l'armiere che deve crearla sostiene che nessun uomo è abbastanza forte da potersi muovere e combattere sotto un peso del genere. Menziona anche il fatto che sta lavorando per preparare un campione imbattibile per Cersei.

Un'enorme teschio che è detto appartenere a Gregor Clegane viene mandato a Lancia del Sole come risarcimento per le morti di Elia, Aegon e Oberyn. La morte di Gregor non viene pianta da nessuno.


La danza dei draghi

Il teschio di Ser Gregor viene portato a Lancia del Sole da Ser Balon Swann della Guardia Reale, e presentato al Principe Doran, Arianne Martell, e le maggiori delle otto figlie bastarde della Vipera Rossa (Obara, Tyene e Nymeria Sand).

Obara s'interroga sul fatto che la testa sia davvero quella di Gregor. Doran osserva che è certamente grossa abbastanza da essere così e Tyene conferma di sapere che veleno Oberyn ha utilizzato, e che anche un solo graffio sarebbe stato sufficiente per uccidere la Montagna.[19]

Nel frattempo, ad Approdo del Re, la morte di Arys Oakheart lascia un posto vacante nella Guardia Reale. La regina Cersei, imprigionata, chiede che il mantello bianco venga portato a Lord Qyburn,[20] il quale rivela un enorme cavaliere alto più di due metri, chiuso dalla testa ai piedi in una splendente armatura bianca.[21]

Gli altri membri della Guardia Reale sostengono che il loro nuovo confratello non mangia, non dorme, non beve e non visita neppure le latrine. Non viene mai visto senza la sua armatura e non si toglie mai l'elmo. Il fatto che non parli viene giustificato da Qyburn come un sacro voto di silenzio che il cavaliere rispetterà fino a quando l'innocenza di Cersei non verrà provata e il reame liberato dal male. Il suo elmo è sormontato da sette piume nei colori del Credo e il suo mantello bianco allacciato con fermagli dorati a forma di stelle a sette punte.

Sebbene venga presentato da Qyburn come Ser Robert Strong, molti nella Fortezza Rossa hanno immaginato chi si nasconda sotto l'armatura del silenzioso gigante. Dovesse essere Clegane, non si sa cosa verrà rivelato nel caso l'elmo venisse rimosso, dato che il teschio è stato mandato a Dorne.


Citazioni di Gregor

A un uomo che non vede niente non servono occhi. Fateglieli schizzare fuori dalla testa e dateli al prossimo esploratore. Ditegli che sperate che quattro occhi vedano meglio di due…in caso contrario, l'uomo dopo di lui ne avrà sei, di occhi.[22]


- Dopo la Battaglia degli Accampamenti


Citazioni su Gregor

Nessun altro cavaliere del reame instilla nei nostri nemici pari terrore.
Tywin Lannister



Nessuno è mai riuscito a fermare Gregor.
Sandor Clegane



Un falso cavaliere! Il cane rabbioso di Lord Tywin!
Marq Piper



La testa mozzata di quell'animale su una picca sarebbe un ottimo dono per tutte le genti dei Sette Regni, te lo garantisco.
Brynden Tully



Sta morendo a causa del veleno, ma lentamente, e con atroci sofferenze.
Qyburn



Se un uomo ha mai meritato di morire urlando, quell'uomo era Gregor Clegane.
Doran Martell


Famiglia

 
 
 
 
 
Fondatore di Casa Clegane
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Clegane Sconosciuto
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
Gregor Clegane
 
Sandor Clegane
 
Figlia sconosciuta
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 
 


Fonti e Note

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti