Il banchetto dei corvi-Capitolo 31

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.


Brienne 
Il banchetto dei corvi
Affc.jpg
PDVBrienne
LuogoIsola Silenziosa
Cronologia dei capitoli (Tutti)


Jaime  ← Brienne   → Cersei  


Brienne di Tarth e i suoi compagni di viaggio si fermano all'Isola Silenziosa, dove vengono ospitati dai religiosi del monastero locale. Il Confratello Anziano racconta storie terribili sul saccheggio a Padelle Salate e rivela informazioni preziose, che cambiano completamente il futuro della missione di Brienne.


Indice

Sinossi

Septon Meribald indica il monastero che sorge sull'Isola Silenziosa, un'area all'interno della foce del Tridente, molto prosperosa. Dietro l'isola si trova Padelle Salate, il villaggio a cui sono diretti, ma passeranno la notte nel monastero. Meribald spiega a Podrick Payne che l'isola deve il nome agli abitanti, dei penitenti che cercano di espiare i loro peccati tramite la preghiera, la contemplazione e il silenzio e che solo due membri dell'ordine hanno il permesso di parlare per un solo giorno alla settimana. Per raggiungere l'isola devono attraversare il percorso della fede, una camminata nel fango della bassa marea fino all'isola, che si dice sia mortale per i miscredenti.

Il gruppo viene accolto da tre confratelli, che lo attendono sulla scogliera al termine del lungo attraversamento della zona paludosa. Confratello Narbert, l'unico che può parlare, si stupisce di Brienne di Tarth e dice che tutte le donne che giungono sull'isola sono malate, ferite o incinte e Brienne gli assicura di non ricadere in nessuna di tali categorie. Narbert li accompagna nelle stalle, dove, lontano dagli altri animali, un grosso stallone nero nitrisce e scalcia nervosamente. Ser Hyle Hunt lo guarda ammirato, riconoscendo la bellezza dell'animale, e Narbert spiega che, per quanto bello, è un cavallo molto difficile, che ha già ferito numerosi confratelli, nonché ingestibile.

Narbert li accompagna poi dal Confratello Anziano, il capo della congrega di religiosi. Mente salgono le scale, notano numerosi confratelli al lavoro e un becchino particolarmente imponente e zoppo, che, come spiega Narbert, è intento a scavare una tomba per un loro confratello, morto a causa delle ferite riportate nel Saccheggio di Padelle Salate: l'uomo si trovava al mercato del villaggio proprio il giorno in cui sono arrivati i fuorilegge che gli hanno mozzato la lingua visto che per il suo voto di silenzio, non gli sarebbe comunque servita. Narbert spiega poi che l'isola è stata miracolosamente risparmiata dalla guerra e li conduce fino alla Grotta dell'Eremita, dove il Confratello Anziano li sta attendendo.

Brienne è stupita dall'aspetto dell'uomo che, a dispetto del nome, è nel fiore degli anni e molto più giovane di alcuni altri confratelli che hanno visto nel monastero. Il Confratello, a differenza di Narbert, non rimane sorpreso dal sesso di Brienne, ma il suo sorriso si spegne quando viene a sapere della missione. L'uomo racconta che ogni giorno i confratelli raccolgono i cadaveri di animali e uomini che il Tridente porta sulle rive dell'isola, soldati di ogni schieramento, ma anche donne e bambini. Si rivolge poi a Meribald, chiedendo se può far loro da confessore, visto che il septon che se ne occupava è morto a Padelle Salate e spiega a Podrick, perplesso, che i confratelli possono rompere il loro voto di silenzio per la confessione.

Spiega poi nei dettagli il massacro avvenuto a Padelle Salate. Tra i sopravvissuti che i pescatori hanno portato sull'isola c'era una donna, violentata una decina di volte prima che una belva feroce le strappasse i seni a morsi. Prima di morire, le maledizioni della donna non erano per l'essere che l'aveva divorata o i mostri che l'avevano violentata, ma per ser Quincy Cox, che aveva sbarrato le porte del castello quando i fuorilegge erano arrivati in città, chiudendo fuori tutti gli abitanti e lasciandoli in balia dei razziatori. Septon Meribald osserva che ser Quincy è anziano e non avrebbe potuto fare nulla, mentre Brienne pensa tra sé e sé che, in quanto cavaliere, avrebbe almeno potuto provare, così Confratello Anziano chiede a Meribald di concedere l'assoluzione a ser Quincy, visto che lui non ha trovato il coraggio di farlo.

Dopo la cena, modesta, ma piacevole, Podrick insiste per essere alloggiato nelle stesse stanze di Brienne, ma il Confratello Anziano glielo vieta, in quanto uomini e donne devono dormire separati al monastero, a meno che non siano sposati. Mentre la accompagna nei suoi alloggi, l'uomo spiega a Brienne che a Padelle Salate ormai è abitato solo il castello e che anche i pescatori se ne sono andati a Maidenpool o altrove, dopo aver seppellito i loro morti. I razziatori cercavano una nave che li portasse oltre il Mare Stretto, ma, non avendola trovata, hanno riversato la loro furia sugli abitanti del villaggio. Il Confratello chiede allora a Brienne cosa spera di trovare laggiù e lei le descrive Sansa Stark: l'uomo, sempre più dubbioso, chiede quindi perché pensa sia con il Mastino e lei rivela che l'informazione l'ha avuta da Timeon, un membro dei Bravi Camerati, un essere spregevole, ma in qualche modo è convinta che non le abbia mentito.

Arrivati nella casupola, il Confratello le rivela che Timeon non ha effettivamente mentito, ma che il Mastino è fuggito con Arya Stark, non con Sansa. Brienne, attonita nello scoprire che Arya è ancora viva, si chiede se potrebbe essere a Padelle Salate, ma a quella domanda lui non sa rispondere, anche se è sicuro di sapere Arya viva, dato che gli hanno riferito che si trovava alla Locanda dell'Incrocio insieme al Mastino ed erano diretti a Padelle Salate. Su una cosa però è certo: l'uomo che Brienne cerca è morto. La donna viene ancora presa in contropiede e il Confratello gli spiega di averlo sepolto lui stesso e di aver messo il suo elmo sul tumulo. Qualcuno ha però rubato l'elmo e l'ha indossato durante il Saccheggio di Padelle Salate che, a differenza di ciò che credono tutti, non è quindi opera di Sandor Clegane. Ricorda di aver sentito parlare di Sandor, un uomo consumato dall'odio per il fratello Gregor, un'anima tormentata che viveva solo per uccidere il fratello, un desiderio che però è diventato irrealizzabile quando quest'ultimo è morto per mano del principe Oberyn Martell.

Il Confratello dice di aver provato pietà per lui quando l'aveva trovato, morente, mentre lo supplicava di ucciderlo per porre fine alla sua miseria, ma di non averlo potuto fare in quando il suo voto gli impedisce di uccidere. Così l'aveva assistito, ma era ormai troppo tardi: tutto quello che aveva potuto fare era stato seppellirlo e portare via con sé il suo cavallo, l'ingestibile destriero da guerra che ora si trova nelle stalle del monastero. Racconta poi a Brienne che in passato era stato un cavaliere, un terzogenito che non aveva alcuna proprietà o prospettiva, che passava le giornate a combattere o ubriacarsi, fino alla Battaglia del Tridente, dove aveva combattuto per il principe Rhaegar Targaryen. Ormai disperato, senza più un cavallo e quindi senza la possibilità di continuare a essere un cavaliere, era stato colpito e gettato nel fiume: la corrente lo aveva portato fino all'isola, dove era arrivato nudo come quando era nato e aveva interpretato questo segno come una seconda rinascita. Aveva così deciso di rimanere e diventare uno dei confratelli.

Brienne dice di capire la sua storia, così il Confratello la incalza e le dice di tornare a casa: il Mastino non ha rapito Sansa, la guerra sta finendo e lei, a differenza di molti, ha ancora una casa e un padre che sarà sicuramente più felice di vederla viva. Brienne allora, vinta dalle emozioni, racconta al Confratello tutta la sua storia, i tradimenti e i fidanzamenti, la scommessa a Ponte Amaro, la fuga con Catelyn Tully e il viaggio fino ad Approdo del Re con Jaime Lannister. Poi la promessa di trovare Sansa, il suo viaggio fino ai Sussurri con Dick Crabb e tutti coloro che ha sfidato e incontrato lungo il percorso. Conclude dicendo che lei deve trovare la ragazza, per onorare la promessa fatta a Jaime e per impedire che altri la vendano alla regina e giura che la salverà o morirà nel tentativo.


Lista dei personaggi

Apparsi

Menzionati


Luoghi e termini menzionati

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti