Il gioco del trono-Capitolo 11

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.


Daenerys II
Il trono di spade
Agot.jpg
PDVDaenerys
LuogoFuori dalle mura di Pentos
Cronologia dei capitoli (Tutti)


Jon II ← Daenerys  II → Eddard  II


Daenerys Targaryen viene data in sposa a Khal Drogo con una cerimonia che dura una giornata intera e durante la quale vengono uccise una dozzina di persone. Quando cala la notte, prima di consumare il matrimonio, Drogo porta Daenerys a fare una lunga passeggiata a cavallo.

Sinossi

Mentre attende il matrimonio di Daenerys, Illyrio Mopatis spiega che il Khalasar di Drogo, composto da 40 000 guerrieri Dothraki, dalle loro famiglie e mandrie, radunato fuori dalle mura di Pentos, ha reso così inquieti gli altri magistri da indurli a raddoppiare la guardia cittadina. I Dothraki stanno mangiando tutto ciò che gli capiti a tiro e Illyrio pensa che sarebbe meglio celebrare il matrimonio il prima possibile. Ser Jorah Mormont si è offerto ed è stato accettato per prestare servizio a Viserys, il fratello di Daenerys. Viserys è impaziente di riconquistare il trono che gli spetta con l’aiuto di Drogo. Illyrio gli spiega che il Khal deve prima portare la sua sposa a Vaes Dothrak e poi attendere finché i presagi siano favorevoli alla guerra. Viserys continua a lamentarsi dell’attesa, nonostante sia Illyrio che Jorah lo avvertando di avere pazienza.

Quella notte, Daenerys sogna Viserys che la insegue e picchia dicendo:


Hai risvegliato il drago.


Quando si volta, Daenerys vede un drago al suo posto e si sveglia tremando con un leggero strato di sudore sulla pelle.

Drogo e Daenerys al loro banchetto nuziale

Daenerys sposa Khal Drogo in una cerimonia a cielo aperto di fronte a 40000 guerrieri Dothraki. Le festività cominciano all’alba e continuano fino al tramonto. Al banchetto, Viserys, Illyrio e Jorah sono seduti in una posizione inferiore rispetto a quella di Drogo e Daenerys, cosa che ferisce l’orgoglio di Viserys, soprattutto quando il cibo viene servito prima agli sposi che essere offerto a lui. Con il sorriso forzato che suo fratello le ha detto di mostrare, Daenerys riesce a mangiare pochissimo per quanto il suo stomaco è contratto. E’ seduta da sola con il suo nuovo marito, con il quale non condivide nemmeno la stessa lingua, quindi non c’è nulla che possa fare a parte starsene lì seduta.

Nel corso della giornata, Daenerys assiste a uomini Dothraki che si accoppiano come animali con le danzatrici, davanti a tutti. Quando due uomini si contendono la stessa donna, si scatena un combattimento che porta alla morte di uno dei due. Il sopravvissuto a quel punto prende un’altra donna. Illyrio le ha detto che un matrimonio Dothraki senza almeno tre morti è considerato noioso; alla fine della giornata sono morti una dozzina di uomini, il che rende il matrimonio un evento eccezionale. Daenerys è impaurita dalla figura possente e dal volto severo e crudele del marito, nonché dalla sua diversa cultura e dalla reazione di suo fratello Viserys semmai dovesse deluderlo.

Al tramonto, Daenerys riceve i suoi regali in quanto sposa. Viserys le dona tre ancelle che non gli sono costate nulla, scelte per insegnarle il necessario per vivere con i Dothraki: Irri per insegnarle a cavalcare, Jhiqui per insegnarle la lingua Dothraki e Doreah per insegnarle le arti della seduzione. Ser Jorah, che si scusa per la scarsa entità del dono dicendo che di più non poteva permettersi, le porge una pila di vecchi libri nella Lingua Comune e Daenerys lo ringrazia di cuore. Illyrio le dona bei tessuti e tre grandi uova di drago: uno verde, uno color crema ed uno nero attraversato da increspature e vortici scarlatti. Illyrio le dice che nel corso degli anni si sono trasformate in pietra. I cavalieri di sangue di Khal Drogo le donano le tradizionali tre armi che Daenerys rifiuta come da tradizione per poi passarle al marito. Molti altri doni le vengono portati da altri Dothraki.

Il dono di Drogo

Per ultimo, Drogo porta alla sposa il proprio dono, una bella puledra dal manto argentato. Drogo solleva Daenerys con facilità e la aiuta a montare in groppa. La ragazza non sa come comportarsi e Ser Jorah le dice semplicemente di prendere le redini e cavalcare. Avendo viaggiato quasi esclusivamente con altri mezzi, Daenerys è solo discreta come cavallerizza, ma mentre cavalca le sue paure cominciano a svanire, così finisce per spronare la puledra ad andare al galoppo, e addirittura a farla saltare al di sopra di un braciere. Quando torna dalla cavalcata, dice ad Ilyrio di dire a suo marito che le ha dato in dono il vento; Drogo sorride. Poi il sole tramonta e Drogo prepara il proprio cavallo. Daenerys torna ad essere invasa dalla paura quando Viserys la avvisa di rendere felice suo marito a meno che non voglia pentirsene.

Drogo assume un’andatura veloce e non parla. Daenerys cerca di liberarsi della paura rammentando a se stessa che è il sangue del drago e che il drago non ha mai paura. E’ buio fitto quando entrambi si fermano su un prato dall'erba alta in riva a un torrente. Drogo smonta dal suo cavallo e solleva Daenerys facendola scendere dal suo. La ragazza si sente fragile nel suo abito nuziale in seta. Comincia a piangere, ma Drogo le dice “No” e le asciuga le lacrime. Daenerys gli fa delle domande nella Lingua Comune, ma tutto ciò che Drogo dice è “No”, e poi comincia a sussurrarle delle cose in Dothraki per calmarla. La fa sedere su una roccia e le si siede davanti, poi comincia a togliersi le campanelle dai capelli e Daenerys lo aiuta. Drogo le fa capire che dovrebbe sciogliergli i capelli, cosa che richiede molto tempo. Una volta finito con i suoi capelli, Drogo comincia a spogliarla con tenerezza e ad accarezzarla finché non sente pronta. Quando le scopre i seni, Daenerys si copre istintivamente, ma Drogo le sposta le mani con gentilezza. Dopo aver finito di spogliarla, la guarda per un po’, dopodiché comincia a toccarle il viso e i capelli. A Daenerys sembra che siano passate ore prima che le mani di Drogo raggiungano il suo seno. Il suo tocco fa mancare il fiato a Daenerys tanto che quando Drogo la prende tra le braccia, se la pone in grembo e le chiede: “No?”, la ragazza guida la mano di lui dentro di sé e risponde: “Sì.”


Lista dei personaggi

Personaggi apparsi:

Personaggi menzionati:


Posti e termini menzionati

Posti:

Termini:

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti