Il gioco del trono-Capitolo 37

Da Le Cronache del Ghiaccio e del Fuoco - Wiki.


Bran V
Il trono di spade
Agot.jpg
PDVBran
Luogofuori da Grande Inverno
Cronologia dei capitoli (Tutti)


Daenerys IV ← Bran  V → Tyrion  V


Durante il suo primo giro a cavallo fuori da Grande Inverno dopo la sua caduta, Bran Stark viene a sapere dell'attacco a suo padre da parte di Jaime Lannister. Robb va avanti per cercare i metalupi e Bran viene attaccato da un gruppo di sei bruti: Robb torna con i metalupi e sconfigge tutti gli assalitori, tranne uno, che continua a tenere un coltello alla gola di Bran fino a quando Theon Greyjoy lo uccide con una freccia. Osha, l'unica sopravvissuta, viene fatta prigioniera.


Indice

Sinossi

Bran riesce finalmente a cavalcare fuori dalle mura del castello, grazie alla sella più grossa disegnata da Tyrion Lannister. Da due settimane cavalca il suo cavallo, Danzatrice, nel cortile del castello per insegnarle a rispondere ai suoi comandi e l'animale è sempre più reattivo. Non potendo sentire le gambe, il movimento ondeggiante del cavallo all'inizio lo fa sentire instabile, ma le cinghie intorno al petto e alle cosce gli impediscono di cadere. Ben presto, Bran si adatta al ritmo, l'ansia svanisce e si trasforma in un lieve sorriso.

Bran avrebbe preferito uscire solo con Robb, ma Maestro Luwin e Hallis Mollen, il nuovo capitano delle guardie, si sono opposti, così il gruppo comprende anche Joseth, il maestro dei cavalli, Theon Greyjoy, maestro Luwin, e i metalupi Estate e Vento Grigio. Mentre attraversano il villaggio, Theon saluta due giovani serve in piedi davanti al Ceppo Fumante, la birreria locale: una arrossisce e Theon confessa a Robb che a letto si agita come uno scoiattolo, ma se le si dice qualcosa in strada arrossisce come una verginella. Prima che Theon prosegua con i suoi racconti volgari, Robb lo interrompe e gli dice che non vuole che si parli di queste cose quando Bran è nei dintorni. Bran nota che Robb sembra ammirare Theon, ma il bambino non si è mai affezionato al ragazzo.

Bran chiede di andare più veloce e Robb spinge il suo cavallo al trotto, seguito da Bran che dà un colpo di redini a Danzatrice per farla galoppare e raggiunge il fratello sul margine della Foresta del Lupo. Il bambino è entusiasta di poter cavalcare di nuovo e Robb sorride, ma Bran capisce che c'è qualcosa che preoccupa il fratello: Robb nota che anche i metalupi sono preoccupati per qualcosa e ammette che la sera precedente è arrivato un corvo. Le ultime notizie arrivate non sono buone: lo zio Benjen è ancora disperso e la loro madre ha catturato Tyrion Lannister. Bran ricorda che Robb ha mandato degli uomini in tutto il Nord con degli ordini, nessuno gli ha detto cosa sta succedendo, ma capisce che si tratta dei Lannister e non è nulla di buono. C'è qualcosa sui Lannister che Bran dovrebbe ricordare, ma quando prova a pensarci gli vengono le vertigini e gli si chiude lo stomaco.

Robb spiega che il messaggio, scritto da Alyn ad Approdo del Re, diceva che Heward, Wyl e Jory Cassel sono stati uccisi dallo Sterminatore di re. Bran non riesce a capire chi potrebbe uccidere Jory, se lo ricorda quando lo inseguiva sui tetti di Grande Inverno. Robb continua, con tono solenne, che il loro padre si è rotto una gamba nello scontro e non si è ancora risvegliato. Robb promette a Bran che non permetterà che tutto ciò venga dimenticato. Theon consiglia a Robb di richiamare gli alfieri e Bran esclama che solo il lord del Nord ha questo potere, ma Theon risponde che se Eddard muore, Robb sarà lord di Grande Inverno e il ragazzo aggiunge che l'onore del Nord è nelle sue mani. Bran chiede se maestro Luwin è d'accordo sul chiamare gli alfieri e Theon definisce il mastro timido come una vecchia. Bran dice a Robb che entrambi i loro genitori ascoltavano i consigli di maestro Luwin e il fratello risponde che lui ascolta tutti.

La gioia della cavalcata è scemata e Bran chiede se possono rientrare perché ha freddo, ma Robb afferma che prima devono trovare i metalupi, così i fratelli si avventurano nella Foresta del Lupo, mentre Theon torna indietro per parlare con una guardia. Bran si gode la cavalcata nei boschi, con Theon e la guardia molto indietro. Quando raggiungono un ruscello, Robb chiede a Bran cosa lo stia preoccupando: il bambino dice di ricordare quando Jory Cassel li portava a pescare lì insieme a Jon Snow: Bran gli chiede se rincontreranno mai Jon e Robb dice che anche lo zio Benjen faceva spesso visita a Grande Inverno. A quel punto sentono i lupi ululare e Robb dice a Bran di aspettarlo lì, mentre lui va a prenderli.

Bran inizia a preoccuparsi per gli altri quando viene circondato da quattro uomini e due donne. Il bambino capisce che non sono né stranieri, né contadini e all'improvviso capisce di essere vestito come un nobile. L'uomo più grosso gli chiede se si è perso e lui risponde che le guardie saranno lì a breve. Osservando i loro abiti, Bran crede che quegli stracci potrebbero appartenere ai confratelli dei Guardiani della Notte e ricorda che suo padre gli ha raccontato che i disertori sono pericolosi perché sanno di essere condannati a morte.

I fuorilegge vogliono la sua spilla d'argento e il suo cavallo e quando Bran dice che non può scendere loro non gli credono. L'uomo grosso, che gli altri chiamano Stiv, afferra le redini prima che lui riesca a girare il cavallo e andarsene. Finalmente, la donna alta, Osha, vede le cinghie e quella bassa, Hali, gli chiede se è uno storpio. Arrabbiato, Bran dichiara di essere Brandon Stark e dice che farebbero meglio ad andarsene, altrimenti verranno uccisi. Dopo lo scoppio di rabbia di Bran, l'uomo magro, Wallen, dice che solo uno Stark può minacciare quando un uomo saggio avrebbe chiesto pietà. Hali suggerisce di tagliargli il pene e cacciarglielo in gola, ma Osha le dice che è tanto stupida quanto brutta: Mance Rayder avrebbe pagato molto per avere un parente di Benjen Stark. Stiv dice di non voler tornare dagli Estranei, taglia le cinghie che legano Bran alla sella e gli provoca anche un taglio a una gamba. Il bambino non sente dolore, ma inizia ad avvertire delle vertigini.

All'improvviso Robb ritorna e ordina loro di arrendersi. Bran vede che Robb è ancora a cavallo e trasporta il corpo di un'alce sul retro della sua monta. I fuorilegge ridono e gli fanno notare che loro sono molti di più di lui, quindi Robb dovrebbe arrendersi. Il ragazzo però fischia e i metalupi accorrono: Robb si lancia alla carica, uccide un uomo e disarma Osha, che cerca di colpirlo con la sua lancia, nel frattempo Vento Grigio uccide l'altro uomo senza nome ed Estate squarcia il ventre ad Hali.

Ora che si ritrova ad affrontare Robb e i metalupi da solo, Stiv finisce di liberare Bran, lo tira giù dalla sella e gli appoggia un coltello alla gola: ordina quindi a Robb di deporre l'arma e il ragazzo obbedisce lentamente. Stiv gli impone di richiamare anche i metalupi. Bran vede che Osha è ancora viva e l'uomo le ordina di uccidere i metalupi, ma la donna si rifiuta, così Stiv ordina a Robb di ucciderli e Bran urla “No!”, conscio del fatto che sarebbero senza difesa una volta morti i metalupi. All'improvviso una freccia scoccata da Theon Greyjoy colpisce Stiv al petto e l'uomo morto cade nel ruscello.

Le guardie Stark arrivano e Osha getta a terra le armi: alcune guardie impallidiscono e altre vomitano perfino alla vista del massacro. Theon, sorridente, è orgoglioso del suo colpo, ma Robb lo sgrida per aver messo in pericolo anche la vita di Bran: avrebbe potuto mancare il bersaglio o, nel cadere, la lama del coltello avrebbe potuto ferire il bambino. Robb si volta quindi verso le guardie e chiede loro dove fossero. All'inizio dicono che stavano aspettando maestro Luwin, ma poi Theon ammette di averli guidati all'inseguimento di un tacchino. Bran non ha mai visto Robb così infuriato.

Mentre esamina le ferite di Bran, maestro Luwin fa notare a Robb che due di quegli uomini indossavano gli indumenti dei Guardiani della Notte. Robb ordina che vengano decapitati e le teste rimandate alla Barriera, ma di non seppellire i corpi. A quel punto si discute della sorte di Osha: la donna si inginocchia e prega Robb di non ucciderla, dicendo che può servirlo. Quando Robb le chiede di che utilità può essergli una persona che ha infranto un voto, Osha risponde che, in qualità di bruto, lei non ha infranto nessun voto. Theon suggerisce di darla in pasto ai metalupi, così Osha inizia a tremare violentemente e persino alcune guardie sono nauseate all'idea. Maestro Luwin suggerisce invece di interrogarla, così Robb ordina che venga legata e riportata a Grande Inverno.


Lista dei personaggi

Apparsi


Menzionati


Luoghi e termini menzionati

Strumenti personali
Namespace

Varianti
Azioni
Navigazione
Strumenti